Gara - ID 676

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Famiglia di II Livello” :
Lotto 1: Centro Famiglia II livello territorio di competenza ASL RM2, presso la struttura di Via Kenia, 72
 Lotto 2: Centro Famiglia II livello territorio di competenza RM1 presso la struttura di Via Federico Cesi, 44.
Gara 7890008 CIG Lotto 1 8448899C02, CIG Lotto 2 84489061CC
Imp.spesa € 1.466.175,26 (€ 1.201.782,98 imponibile e € 264.392,28 IVA 22%)
CIG8448899C02
CUP
Totale appalto€ 1.201.782,98
Data pubblicazione 08/01/2021 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 05 Febbraio 2021 - 13:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 11 Febbraio 2021 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 15 Febbraio 2021 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 85312 - Servizi di assistenza sociale senza alloggio
DescrizioneL’Amministrazione mira a fornire quelle prestazioni indispensabili, dalla valutazione delle competenze genitoriali, agli incontri protetti, alle terapie in caso di abuso e maltrattamento come previste dai LEA sanitari, oggi assicurate in maniera non uniforme sul territorio comunale.
Il sistema dei Centri Famiglia di II livello sarà realizzato in stretto raccordo con le AA.SS.LL. romane, assieme alle quali, ne costituiranno il completamento a livello cittadino. Il presente bando è finalizzato alla costituzione di due Centri per la Famiglia di II livello che afferiscono ai territori delle Asl Roma 1 e Asl Roma 2.
I suddetti Centri, serviranno anche a rilanciare il sistema dell’affidamento familiare, rispondendo  tempestivamente alle richieste di valutazione delle Autorità Giudiziarie, ai fini di minimizzare i periodi di incertezza e arrivare in tempi ragionevolmente brevi alla definizione della migliore opzione per la persona minore di età.
Con il presente appalto l’Amministrazione intende affidare la gestione dei Centri per un periodo di 36 mesi.
Struttura proponente DIREZIONE BENESSERE E SALUTE
Responsabile del servizio RAFFAELLA MODAFFERI Responsabile del procedimento MODAFFERI RAFFAELLA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf qe20200065613-esecutiva-determina-qe-2903-2020 - 158.25 kB
08/01/2021
File pdf capitolato-centri-famiglia-lotto-1.-ok-1-signed - 261.84 kB
08/01/2021
File pdf e-schema-contratto-via-cesi-1-signed - 309.00 kB
08/01/2021
File pdf d-disciplinare-di-gara-ultima-v-1-1-signed - 490.49 kB
08/01/2021
File pdf capitolato-centri-famiglia-lotto-2-ok-1-signed - 263.06 kB
08/01/2021
File pdf centri-famiglia-bando-1-1-signed - 243.93 kB
08/01/2021
File pdf e-schema-contratto-via-kenia-signed - 309.16 kB
08/01/2021
File pdf progetto-centri-famiglia-22.09-00000003-4-signed - 233.29 kB
08/01/2021
File pdf codice-comportamento-dip-roma-capitale-dgc-141-2016- - 2.88 MB
08/01/2021
File pdf patto-di-integrita- - 145.87 kB
08/01/2021
File pdf qe20210002257-faq-1-centri-per-la-famiglia-signed-6 - 269.50 kB
15/01/2021
File pdf qe-5782-faq-2- - 409.84 kB
28/01/2021
File pdf qe-5784-faq-3 - 671.84 kB
28/01/2021
File pdf qe-5786-faq-4 - 341.52 kB
28/01/2021
File pdf modello-f-centro-famiglia - 263.11 kB
03/02/2021
File pdf precisazione-gran.-789008 - 2.67 MB
03/02/2021
File pdf g-modello-di-dichiarazioni-integrative- - 101.50 kB
03/02/2021
File pdf qe20210007292-faq5alla17-signed-firmato - 366.49 kB
03/02/2021
File pdf modello-comunicazioni-ex-art.16010320536611c.15815899877680f.-76-d-1 - 144.49 kB
04/02/2021
File pdf qe20210007647-4.2.21-faq-18-al-21-copia-signed-firmato - 437.83 kB
04/02/2021
File pdf faq-22-23-24-1-4-signed-1 - 563.59 kB
05/02/2021
File pdf faq-25-2-signed - 385.48 kB
05/02/2021
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 68.08 kB
12/02/2021
File pdf Curriculum Vitae CALZIA GUIDO - 385.27 kB
25/02/2021
File pdf Curriculum Vitae MARIANECCI ANNA - 171.07 kB
25/02/2021
File pdf Curriculum Vitae CUSANO FERNANDO - 2.96 MB
25/02/2021
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 60.88 kB
25/02/2021
File pdf qe20210018378-qe20210018378-136480013 - 39.43 kB
19/03/2021
File pdf qe20210020713-esecutiva-determina-qe-1103-2021 - 174.91 kB
31/03/2021
File pdf verbale-qe20210019948-qe20210019948-136761900 - 345.89 kB
31/03/2021
File pdf qe20210021659-avviso-seduta-pubblica-07.04.2021-firmato-firmato - 574.43 kB
02/04/2021
File pdf qe20210021659-avviso-seduta-pubblica-07.16173765704dc2f.04 - 574.43 kB
02/04/2021
File pdf qe-22296-verbale-ot - 6.30 MB
14/04/2021
File pdf qe20210034524-avviso-o.e.-gara-id-676.comune.roma-firmato - 581.68 kB
01/06/2021
File pdf lotto-1 - 9.09 kB
18/06/2021
File pdf lotto-2 - 7.99 kB
18/06/2021
File pdf qe-39097-verbale-o.e - 5.46 MB
09/07/2021
File pdf offerta-economica-lotto-1 - 7.04 kB
09/07/2021
File pdf offerta-economica-lotto-2 - 6.37 kB
09/07/2021

Lotti

OggettoCentro per la Famiglia presso l’Appartamento sito in Via Kenia n. 72, Roma
CIG8448899C02
Totale lotto € 600.891,49
Durata 36 Mesi
Descrizione Gestione di  un  Centro per la Famiglia di II livello sito in Via Kenia 
 
Periodo : 36 mesi.
Categorie merceologiche 85312 - Servizi di assistenza sociale senza alloggio
Ulteriori informazioni
OggettoCentro per la Famiglia presso l’Appartamento sito in Via Federico Cesi n. 44 - Roma
CIG84489061CC
Totale lotto € 600.891,49
Durata 36 Mesi
Descrizione Gestione di  un  Centro per la Famiglia di II livello sito in Via Federico Cesi n. 44
 
Periodo : 36 mesi.

 
Categorie merceologiche 85312 - Servizi di assistenza sociale senza alloggio
Ulteriori informazioni

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione QE/559/2021 - 12/02/2021
Nome Ruolo CV
SANTARELLI LAURA COMMISSARIO
SERGENTI SABINA COMMISSARIO
DI TRAGLIA SABRINA COMMISSARIO
PAGANUCCI ASSUNTA COADIUTORE AMMINISTRATIVO

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione QE/691/2021 - 22/02/2021
Nome Ruolo CV
CALZIA GUIDO PRESIDENTE File pdf
MARIANECCI ANNA COMMISSARIO File pdf
CUSANO FERNANDO COMMISSARIO File pdf
DI TRAGLIA SABRINA SEGRETARIO VERBALIZZANTE
PETRUZZO SIMONA SEGRETARIO VERBALIZZANTE

Avvisi di gara

01/06/2021AVVISO DI GARA : SEDUTA PUBBLICA PER APERTURA OFFERTA ECONOMICA - 18.06.2021 ORE 9
SI ALLEGA LA NOTA  DI CUI IN OGGETTO ...
07/04/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Famiglia di II L
Si comunica che l'apertura della busta Busta B - Offerta Tecnica per la procedura in oggetto avverra in data Mercoledi - 07 Aprile 2021 - 15:30...
02/04/2021AVVISO DI GARA: SEDUTA PUBBLICA APERTURA BUSTE B -7 APRILE 2021 ALLE ORE 12
Con riferimento alla procedura aperta per l’affidamento della gara in oggetto si informa che la seduta pubblica per l’apertura delle buste B contenenti le offerte tecniche e per la verifica della presenza dei documenti richiesti dal Disciplinare della...
23/03/2021Soccorso Istruttorio - Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Famiglia di II Livello”
SI COMUNICA LA  CHIUSURA  DEL  SEGGIO DI GARA PER LA DISAMINA DEI SOCCORSI ISTRUTTORI PERVENUTI LOTTO 1 E LOTTO 2 ALLE ORE 13.10 ...
19/03/2021AVVISO DI GARA : SEDUTA PUBBLICA PER SOCCORSO ISTRUTTORIO 23 MARZO 2021 ORE 9.30
Si informa che la seduta pubblica per l’apertura e la disamina della documentazione relativa all’ integrazione del soccorso istruttorio di cui all’ art. 83 comma 9 D.Lgs n.50/2016 e ss.mm.ii. è fissata il martedì 23 marzo 2021 alle ore 09.30.   ...
23/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Mercoledi - 24 Febbraio 2021 - 09:30...
22/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 23 Febbraio 2021 - 09:00...
22/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 22 Febbraio 2021 - 14:00...
18/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 22 Febbraio 2021 - 09:00...
17/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 18 Febbraio 2021 - 11:00...
16/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Mercoledi - 17 Febbraio 2021 - 09:00...
16/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 16 Febbraio 2021 - 14:10...
15/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Martedi - 16 Febbraio 2021 - 09:30...
15/02/2021Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Fa
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Lunedi - 15 Febbraio 2021 - 14:15...
05/02/2021Modifica date procedura Aperta: Procedura di gara aperta ai sensi art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la realizzazione e gestione del servizio “Gestione dei Centri per la Famiglia di II Livello” :<br /> Lotto 1: Centro Famiglia II livello t
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti05/02/2021 13:00Scadenza presentazione offerte11/02/2021 12:00Apertura delle offerte15/02/2021 ...

Chiarimenti

  1. 11/01/2021 17:21 - Quesito n.1

    Con riferimento al Lotto 1 e 2 della presente procedura di gara, si chiede conferma che:
     
    1. la richiesta di presentazione dell’elenco dei servizi riferiti alla “gestione di comunità educativa residenziale per minori in infanzia”, di cui ai requisiti di capacità tecnica e professionale dell’art.7.3 del Disciplinare di gara, trattasi di refuso;

    Quesito n.2

    entrambi i servizi sono di nuova attivazione e che non sono presenti operatori da ricollocare


    Risposta Quesito n. 1:

    Si conferma che quanto descritto al § 7.3 del Disciplinare di gara ovvero “Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi riferiti a Gestione di Comunità Educative residenziali per minori in infanzia… .”  è da ritenersi un refuso.

    Il primo capoverso del paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni prestati negli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 418.817,62 (I.V.A. Esclusa); nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.”

    Risposta Quesito n. 2:

    Si conferma che trattasi di servizi di nuova attivazione e che non sono presenti operatori da ricollocare.
     
    15/01/2021 11:51
  2. 22/01/2021 09:35 - Quesito 
    Con riferimento al Lotto 1 e 2 della presente procedura di gara, si chiede conferma che:
     
    1. Si chiede di chiarire se al punto 2.2. Organizzazione del lavoro – Esperienza complessiva in servizi analoghi a quello oggetto di gara, del personale proposto (escluso quello indicato ai sub-criteri 1.1 e 1.2) – è oggetto di valutazione l’esperienza del personale aggiuntivo (come quella del supervisore, mediatore familiare etc), o è riferito solo all’esperienza del personale del sub criterio 1.3, ovvero degli assistenti sociali?


    Risposta Quesito  

    Si rappresenta che nel § 18.1 del Disciplinare di gara - CRITERI DI VALUTAZIONE DELL‟OFFERTA TECNICA - al punto 2.2. Organizzazione del lavoro -viene indicato che nell’ambito della valutazione del citato sub elemento, saranno considerati quali elementi da prendere in considerazione, ai fini dell’attribuzione dei coefficienti, i seguenti aspetti “… Esperienza complessiva in servizi analoghi a quelli oggetto di gara, del personale proposto (escluso quello indicato ai sub-criteri 1.1, 1.2 e 1.3)…”

    Ne consegue dunque che le figure professionali ricomprese nel punto 1.3 NON saranno oggetto di valutazione, così come quelle di cui ai punti 1.1. e 1.2.

    Ai fini della valutazione di cui trattasi verranno quindi prese in considerazione le figure professionali – così come indicate nella Progettazione del Servizio § 1.6 – Personale previsto nel Servizio – e non già quelle escluse come sopra specificato.
     
    28/01/2021 09:27
  3. 26/01/2021 12:23 -
    Quesito  a)

    FAQ N.1 Con la presente si richiedono chiarimenti in merito ai requisiti di capacità economica e finanziaria. Alla SEZIONE III, punto 1.2) Capacità economica e finanziaria, dell’ALLEGATO C BANDO DI GARA si richiede: “Dichiarazione che il concorrente ha rispettato, ai sensi dell’art.83, comma 4 lett.b) del Codice, i rapporti di passività di seguito indicati, desunti dal conto annuale riferito a ciascuno degli esercizi finanziari relativi agli anni 2016/2017/2018: non avere avuto patrimonio netto negativo” Al paragrafo 7.2 REQUISITI SI CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA, dell’ALLEGATO D DISCIPLINARE DI GARA è richiesta: “Dichiarazione che il concorrente ha rispettato, ai sensi dell’art.83, comma 4 lett b) del Codice, i rapporti tra attività e passività di seguito indicati, desunti dal conto annuale riferito a ciascuno degli esercizi finanziari relativi agli anni 2017/2018/2019: non avere avuto patrimonio netto negativo.

    Si chiede dunque a quale triennio debba riferirsi suddetta dichiarazione.


    Quesito b)


    FAQ N.2 Con la presente si richiedono chiarimenti in merito ai requisiti di capacità professionale e tecnica. Alla SEZIONE III, punto 1.3) Capacità professionale e tecnica, dell’ALLEGATO C BANDO DI GARA si richiede: Per il Lotto 1: dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando (2016-2017- 2018), di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. esclusa); (50 % del costo totale del progetto) Per il Lotto 2: come sopra Al paragrafo 7.3 REQUISITI SI CAPACITA’ TECNICA E PROFESSIONALE, dell’ALLEGATO D DISCIPLINARE DI GARA è richiesta: Per il Lotto 1: dichiarazione di aver svolto servizi analoghi al settore oggetto di gara (servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età), prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di








    importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. esclusa). Per il Lotto 2: come sopra.

    Si richiede dunque se, in merito al requisito di cui sopra, il triennio di riferimento sia 2016/2017/2018 oppure 2017/2018/2019.


     


    Risposta Quesito a) :

    Si conferma che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA è relativo agli anni 2017-2018-2019.



    Risposta Quesito b):

    Si conferma che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ PROFESSIONALE E TECNICA è relativo ai servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a €200.297,16 (iva esclusa) agli anni 2017 – 2018 -2019.

     
    28/01/2021 09:31
  4. 26/01/2021 15:23 - Quesito 
    Si chiede a codesta amministrazione se quanto riportato a pagina 3 del BANDO DI GARA in particolare nella sezione 3) Valutazione offerte migliorative 3.1 – Messa a disposizione di mediatori famigliari, max 12 punti 3.2 – Messa a disposizione di mediatori culturali , max 8 punti Trattasi di mero refuso. In tutti gli altri atti di gara si parla infatti di mettere a disposizione un consulente legale (12 punti) e un mediatore famigliare (8 punti).

    Si chiede, altresì, conferma del punteggio attribuito al mediatore famigliare


    Risposta Quesito   

    Si conferma che quanto descritto alla pagina 3 del Bando di gara (allegato C) è da considerare un refuso.
    E ’dunque corretto quanto descritto negli altri atti di gara e che quanto riportato alla pag. 3 del Bando di gara (Allegato C) va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    3) VALUTAZIONE OFFERTE MIGLIORATIVE, MAX PUNTI 20
    3.1 – Messa a disposizione di consulente legale esperto sia in ambito penale che civile, Max Punti 12;
    3.2 – Messa a disposizione di mediatori familiari, Max Punti 8;

    Si conferma altresì che il punteggio attribuito alla messa a disposizione di mediatori familiari è Max 8 punti.
     
    28/01/2021 09:33
  5. 27/01/2021 10:29 - In riferimento all’oggetto siamo a richiedere chiarimenti in merito al punto 7.3 del Disciplinare di Gara – Requisiti di capacità tecnica professionale:
    • nella FAQ da voi pubblicata si conferma  la presenza di un refuso relativo all’elenco dei servizi da presentare ma si precisa che  tale dichiarazione deve essere di importo complessivo minimo  pari a € 418.817, 62 sia per il Lotto 1 che per il Lotto 2, mentre nel disciplinare e anche nel Bando di gara si parla di un  importo complessivo minimo  pari a € 200.297,16 sia per il Lotto 1 che per il Lotto 2.
     
    • Inoltre, sempre in riferimento al punto.7.3 si richiede di specificare il triennio di riferimento relativo all’elenco dei servizi da presentare.
    Nel disciplinare di Gara si fa riferimento ai servizi prestati “negli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando” e pertanto dovrebbe intendersi il triennio 2018-2020 mentre nel Bando di Gara, nella Sezione III, al punto III.1.3 si fa riferimento esplicito al triennio (2016-2017-2018).


     


    Si specifica, anche ad ulteriore precisazione della faq n. 1 e n. 3, che nei chiarimenti descritti in risposta al Quesito n.1 relativamente al § 7.3 del Disciplinare di gara, è presente un refuso e che il Il primo capoverso del paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni prestati antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. Esclusa); nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.”


    Si precisa, inoltre, anche come puntualizzazione della FAQ n. 3, che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ PROFESSIONALE E TECNICA sono relativi ai servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (iva esclusa).
    Che gli anni di riferimento devono intendersi 2017-2018-2019
     
    03/02/2021 13:51
  6. 27/01/2021 10:35 - Buongiorno è possibile partecipare in una RTI come capofila per un lotto e come partner semplice (no capofila) per l’altro lotto del bando?

    il soggetto che intenda partecipare a più Lotti è tenuto a presentarsi sempre nella medesima forma (individuale o associata) ed in caso di R.T.I. o Consorzi, sempre con la medesima composizione.
     
    03/02/2021 13:52
  7. 27/01/2021 11:07 - in merito alla FORMAZIONE DELLE RISORSE UMANE UTILIZZATE, nel disciplinare si specifica che viene ritenuto qualificante il criterio “Quantità e Programmazione della formazione esterna degli operatori, affidata ad un organismo esterno”.
    nel caso in cui il soggetto partecipante, oltre ad avere i requisiti richiesti, sia anche Ente di formazione accreditato presso la Regione Lazio, il criterio di qualità è da ritenersi soddisfatto lo stesso? 


    Si ribadisce che l’affidamento deve essere dato ad organismo esterno
     
    03/02/2021 13:53
  8. 27/01/2021 12:22 - dove è possibile reperire lìallegato G Modello dichiarazione integrative?

    L’allegato G – Modello dichiarazioni integrative - è ora disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare.
    03/02/2021 13:54
  9. 27/01/2021 18:34 - 1) Si chiede di chiare  se  con la frase “L’Organismo aggiudicatario, dovrà avvalersi, secondo le richieste, di figure professionali a chiamata, ai sensi dell’art. 105 comma 3 d.lgs 50/2016”, presente in “Progettazione del Servizio”, si fa riferimento a  personale ulteriore rispetto a quello previsto dagli atti di gara (Responsabile, Psicologo, Assistente sociale etc.), e se le ore di tali prestazioni sono riconducibili a quelle del bando  o rappresentano un costo  aggiuntivi a carico dell’Organismo aggiudicatario.  In questa seconda ipotesi si chiede di quantificare il numero di ore richieste.

    2) Si chiede di chiarire se sono  a carico dell’Organismo aggiudicatario i costi del supervisore  sia per gli incontri di supervisione metodologica  rivota all’equipe del Centro di II livello, sia per gli incontri di supervisione metodologica rivolta ai/alle referenti del Centro di I livello.  (come indicato nel Capitolato Speciale a pag. 6) Si chiede inoltre  di stimare il numero delle ore previste per la supervisione rivolta ai referenti dei Centri di I livello.

    3) Si chiede se , in base a quanto scritto nel punto 1.7 del Capitolato Speciale, sia corretto ipotizzare che   Il Coordinamento Tecnico – Organizzativo si riunisca a cadenza bimestrale e che veda coinvolti consulenti esperti per le azioni di valutazione e monitoraggio a  carico all’Organismo Aggiudicatario.   
     


    Risposta Quesito n. 1:
    Nel Capitolato speciale al punto 2 “Equipe Professionale E Organizzazione Del Servizio” vengono definiti numero di personale e monte ore attribuito ad ogni operatore, come di seguito riportato:

    L’Organismo aggiudicatario dovrà garantire l’impiego minimo delle seguenti figure professionali e del monte ore per il periodo dell’affidamento, specificato:
    - n. 1 Responsabile di Progetto full time 38 h settimanali
    - n. 2 Assistenti Sociali, presenti per non meno di 30 h settimanali ciascuno;
    - n. 3 Psicologi, presenti per non meno di 20 h settimanali ciascuno (di cui almeno uno espert in psicologia giuridica);
    - n.1 consulente legale esperto/a sia in ambito penale che civile, presente secondo le necessità e comunque non meno di 6 ore settimanali*;
    - 1 mediatore/mediatrici familiare, presente secondo le necessità e comunque non meno di 3 ore settimanali”.

    Risposta Quesito n. 2:
    Come si evince dal Capitolato speciale al punto 1.7 “Il Coordinamento Metodologico”:
         “Il Coordinamento metodologico, composto dai referenti tecnici delle Istituzioni coinvolte nei processi di Governance, presente a livello territoriale, nel perseguire le visioni condivise di sviluppo, avrà il compito di:
    […] garantire percorsi periodici di supervisione specialistica integrata rivolta all’équipe dei Centri di II Livello e ai referenti municipali e sanitari dei Centri di I Livello”

    Risposta Quesito n. 3:
    Come si evince dal Capitolato speciale al punto 1.6 “Il Coordinamento Organizzativo”:
    “E’ composto dai Referenti tecnici incaricati da ciascuna delle istituzioni coinvolte nei processi di sviluppo del sistema (referenti tecnici del Dipartimento, referenti delle ASL coinvolte), dai Responsabili dei 3 Centri specialistici che saranno individuati dal Dipartimento Politiche Sociali Sussidiarietà e Salute, con il supporto tecnico di consulenti esperti per le azioni di valutazione e monitoraggio”.
    Rimane pertanto in capo alle competenze degli Enti committenti.
    03/02/2021 13:57
  10. 28/01/2021 13:22 - Nel Capitolato Speciale a pagina 4, si richiede la figura di “ n.1 Responsabile di progetto a 20 ore settimanali con almeno uno dei seguenti requisiti: a) laureati di secondo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali-psicologica con esperienza adeguatamente documentata di almeno due anni nell’area minori e famiglie  b) laureati di primo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali, pedagogico-educative, psicologiche o sanitarie, con esperienza di almeno 4 anni, nell’area minori e famiglie c)diplomati di scuola secondaria superiore con documentata esperienza, di almeno 6 anni, nel ruolo specifico di responsabile di struttura o servizio socio assistenziale o socio educativo per minori”.
    Nell’ Allegato F da compilare, per questa figura professionale, non è presente una sezione specifica per inserire l’esperienza maturata dal responsabile/coordinatore del progetto con “laurea di primo livello con esperienza di almeno 4 anni” e “disploma di scuola secondaria superiore con esperienza di almeno 6 anni”. E’ presente solo una sezione per i laureati di secondo livello. 
    Si chiede a codesta amministrazione se si può modificare il format dell’allegato F, aggiundendo quanto mancante.  


    L’allegato F - è ora disponibile in forma corretta e completa sulla piattaforma telematica TuttoGare
     
    03/02/2021 13:58
  11. 28/01/2021 15:43 - - con riferimento al punto 7.3 (requisiti di capacità tecnica e professionale) del disciplinare di Gara si chiede se l’importo complessivo minimonel triennio è €. 418.817,62 indicato al primo capoverso)  o €.200.297,16 come indicato nei capoversi nella specifica dei Lotti.
    -per le dichiarazioni integrative di cui al punto 15.3 del disciplinare di Gara si fa riferimento ad un modello “ Dichiarazioni integrative” allegato agli atti di gara. Ma tale documento non è presente.
    per la domanda di partecipazione è previsto un fac-simile?



     


    Si specifica, anche ad ulteriore precisazione della faq n. 1 e n. 3, che nei chiarimenti descritti in risposta al Quesito n.1 relativamente al § 7.3 del Disciplinare di gara, è presente un refuso e che il Il primo capoverso del paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni prestati antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. Esclusa); nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.”


    Si precisa, inoltre, anche come puntualizzazione della FAQ n. 3, che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ PROFESSIONALE E TECNICA sono relativi ai servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (iva esclusa).
    Che gli anni di riferimento devono intendersi 2017-2018-2019

    L’allegato G – Modello dichiarazioni integrative - è disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare.
     
    03/02/2021 13:59
  12. 28/01/2021 19:33 - 1) Con riferimento al punto 7.3 del Disciplinare di gara afferente i REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE si chiede di precisare quanto segue.
    Laddove si partecipi per entrambi i lotti la dichiarazione relativa ai servizi analoghi prestati nell’ultimo triennio potrà essere di importo complessivo pari ad € 200.297,16 (I.V.A. esclusa)?
    Oppure dovrà essere pari ad € 418.817,62 (I.V.A. Esclusa)?



     


    Si specifica, anche ad ulteriore precisazione della faq n. 1 e n. 3, che nei chiarimenti descritti in risposta al Quesito n.1 relativamente al § 7.3 del Disciplinare di gara, è presente un refuso e che il Il primo capoverso del paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni prestati negli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. Esclusa); nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.”


    Si precisa, inoltre, anche come puntualizzazione della FAQ n. 3, che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ PROFESSIONALE E TECNICA sono relativi ai servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (iva esclusa).
    Che gli anni di riferimento devono intendersi 2017-2018-2019
     
    03/02/2021 14:03
  13. 29/01/2021 11:02 - Con riferimento al Lotto 1 e 2, a pag 4, paragrafo 2.1 del disciplinare di gara tra la documentaione di gara vi è anche “ALLEGATO G – Modello dichiarazioni integrative” che però non è presente nei documenti caricati sulla piattaforma Tutto Gare.


     


    L’allegato G – Modello dichiarazioni integrative - è ora disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare
    03/02/2021 14:04
  14. 29/01/2021 12:09 - Si fa presente a codesta amministrazione che nei documenti di gara manca l’ALLEGATO G Modello - Dichiarazioni Integrative.
     


    L’allegato G – Modello dichiarazioni integrative - è ora disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare.
     
    03/02/2021 14:05
  15. 29/01/2021 13:59 - Si chiede a codesta Amministrazione di chiarire, per quanto riguarda le esperienze delle risorse umane proposte nell’allegato F,
    come verranno valutate le esperienze sovrapposte  ( si sommano tra loro: per cui se una figura professionale ha lavorato nel mese di agosto in due servizi diversi può essere conteggiata come 2 mesi di esperienza?)

     


    Come da atti di gara è necessario indicare “date precise di inizio e di fine servizio in cui sono state maturate tali esperienze, dei dati idonei ad identificare l’Organismo presso il quale sono state maturate tali esperienze, con l’indicazione del periodo complessivo maturato” e di conseguenza ogni singolo mese non potrà essere conteggiato due volte.
     
    03/02/2021 14:06
  16. 29/01/2021 21:20 - Con la presente si chiedono chiarimenti in merito ai requisiti di CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE. Al paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara, per entrambi i lotti, rispetto ai requisiti di capacità tecnica e professionale, si chiede di aver svolto servizi analoghi al settore oggetto di gara, prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A.esclusa); quindi, l’importo indicato nel primo capoverso del paragrafo di € 418.817,62 (I.V.A. Esclusa) è ritenersi un refuso?

     


    Si specifica, anche ad ulteriore precisazione della faq n. 1 e n. 3, che nei chiarimenti descritti in risposta al Quesito n.1 relativamente al § 7.3 del Disciplinare di gara, è presente un refuso e che il Il primo capoverso del paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara va inteso così come di seguito integrato e modificato:

    Dichiarazione attestante l’elenco dei servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età, prestati negli ultimi tre anni prestati antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (I.V.A. Esclusa); nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.”


    Si precisa, inoltre, anche come puntualizzazione della FAQ n. 3, che il triennio di riferimento rispetto ai requisiti di CAPACITA’ PROFESSIONALE E TECNICA sono relativi ai servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 200.297,16 (iva esclusa).
    Che gli anni di riferimento devono intendersi 2017-2018-2019
     
    03/02/2021 14:06
  17. 01/02/2021 10:57 - Nella griglia dei criteri di valutazione, l’esperienza delle risorse umane viene valutata in base all’ “Anzianità negli utlimi 10 anni. Si chiede di chiarire se per ultimi 10 anni si intenda dalla data di scadenza bando o dalla fine dicembre 2020, o dalla data della firma dell’allegato F.

     


    In merito al termine in base al quale computare l’anzianità negli ultimi dieci anni delle risorse umane, si precisa che fa fede la data e la firma di sottoscrizione dell’allegato F, e che ovviamente non può andare oltre la data di scadenza del bando.
     
    03/02/2021 14:07
  18. 02/02/2021 12:24 - In riferimento all’oggetto siamo a richiedere chiarimenti in merito alla discrepanza tra quanto riportato al punto 2. del Capitolato speciale descrittivo e prestazionale relativo ad entrambi i  Lotti e il corrispondente Allegato F.
    In particolare:
    • al punto 2. del Capitolato speciale descrittivo e prestazionale relativo ad entrambi i lotti, per quanto riguarda la figura del Responsabile /Coordinatore si specifica che tale ruolo può essere ricoperto da: a) laureati di secondo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali-psicologica con esperienza adeguatamente documentata di almeno due anni nell’area minori; b) laureati di primo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali, pedagogico-educative, psicologiche o sanitarie, con esperienza di almeno quatto anni, documentata, nel settore; c) diplomati di scuola secondaria superiore, con documentata esperienza, di almeno sei anni, nel ruolo specifico di responsabile di struttura o servizio socio assistenziale o socio educativo per minori. Nell’Allegato F invece si sostiene: “Responsabile/Coordinatore del progetto con laurea di secondo livello: Esperienza di almeno 5 anni (adeguatamente documentabile successivamente a comprova su richiesta della Stazione Appaltante), maturata in servizi socio-assistenziali-sanitari rivolti a persone di minore età e/o famiglie, con indicazione della qualifica ricoperta, riconducibile al ruolo di responsabile negli ultimi 10 anni. Si richiede chiarimento in merito ai  requisiti di partecipazione, cioè a quanti anni di esperienza minima sono richiesti in riferimento alle diverse tipologie di titolo di studio elencate per tale ruolo.

     


    L’allegato F - è ora disponibile in forma corretta e completa sulla piattaforma telematica TuttoGare.

    In relazione ai requisiti di partecipazione – esperienza minima richiesta per il ruolo di Responsabile del Progetto rispetto alle diverse tipologie di titolo di studio previste, si rimanda a quanto descritto al § 1.3 - Personale previsto nel Progetto - del Capitolato Speciale Descrittivo Prestazionale:

    n. 1 Responsabile di Progetto a 20 h settimanali, con almeno uno dei seguenti requisiti:
    1. laureati di secondo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali-psicologica con esperienza adeguatamente documentata di almeno due anni nel settore minori e famiglie;
    2. laureati di primo livello in ambiti disciplinari afferenti alle aree sociali, pedagogico-educative, psicologiche o sanitarie, con esperienza documentata di almeno quatto anni nel settore minori e famiglie;
    3. diplomati di scuola secondaria superiore, con documentata esperienza, di almeno sei anni, nel ruolo specifico di responsabile di struttura o servizio socio assistenziale o socio educativo per minori;
    04/02/2021 14:07
  19. 02/02/2021 12:26 - In riferimento all’oggetto siamo a richiedere chiarimenti in merito al punto 15.3  del Disciplinare di Gara – Dichiarazioni Integrative e documentazione a corredo:
    • a pag. 31, a conclusione dell’elenco di dichiarazioni aggiuntive richieste si sostiene:  “ Le suddette dichiarazioni, di cui ai punti da 1 a 15, potranno essere rese utilizzando il modello “Dichiarazioni Integrative”, allegato agli atti di gara, debitamente compilato e sottoscritto dagli operatori dichiaranti nonché dal sottoscrittore della domanda di partecipazione”.  Tale modello è altresì  citato all’interno  dell’elenco dei documenti di gara della determina Dirigenziale n. QE/2903/2020 del 25/09/2020 ma non è presente tra i documenti di gara riportati sul sito della stazione appaltante né  sulla Piattaforma “Tuttogare”.
    • Inoltre, sempre in riferimento al punto 15.3  del Disciplinare di Gara – Dichiarazioni Integrative e documentazione a corredo, tra la documentazione a corredo si cita, al punto 20, un “modello comunicazioni art.76 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii.” che non è altresì presente tra i documenti di gara riportati sul sito della stazione appaltante né sulla Piattaforma “Tuttogare”.

     


    L’allegato G – Modello dichiarazioni integrative - è ora disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare.


    L’allegato - Modello comunicazioni art.76 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. - è ora disponibile sulla piattaforma telematica TuttoGare.
     
    04/02/2021 14:08
  20. 03/02/2021 12:08 - Con la presente si richiede se ai fini della soddisfazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria (paragrafo 7.2 del Disciplinare di gara) e di capacità tecnica e professionale (paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara) può essere considerato come servizio analogo al settore oggetto di gara il seguente servizio denominato “Servizio distrettuale di Assistenza Domiciliare e Mediazione Educativa rivolto a minori e Famiglie in condizioni di grave difficoltà”.

    Come si evince con chiarezza dal Disciplinare di Gara e dal Capitolato speciale, si richiede all'Organismo aggiudicatario la "dichiarazione di aver svolto servizi analoghi al settore oggetto di gara (servizi finalizzati a garantire efficaci azioni di prevenzione, protezione e trattamento rivolti al sostegno della genitorialità e della famiglia, nonché della tutela e cura delle persone di minore età), prestati negli ultimi tre anni".
     
    04/02/2021 14:09
  21. 04/02/2021 11:39 - In riferimento all’Appartamento sito in via Kenia n. 72 – LOTTO 1, si chiede se la manutenzione degli spazi verdi, antistanti all’ingresso del Centro per la famiglia, rientrano nelle spese di manutenzione ordinaria a carico dell’Organismo affidatario.
     


    Come indicato nel Capitolato Speciale Descrittivo Prestazionale al § 2. Equipe Professionale e Organizzazione del Servizio le spese di manutenzione ordinaria e la custodia dell’immobile (di cui il giardino è parte) sono a carico dell’Organismo affidatario.
     
    04/02/2021 14:10
  22. 04/02/2021 12:46 - Richiesta di chiarimenti Bando di gara avente ad oggetto “Gestione dei Centri per la Famiglia di II Livello”, articolato in due lotti, per un periodo di 36 mesi. 
    Lotto 1: Centro per la Famiglia presso l’Appartamento sito in Via Kenia n. 72, Roma - bene confiscato alla criminalità organizzata – CIG 8448899C02; 
    Lotto 2: Centro per la Famiglia presso l’Appartamento sito in Via Federico Cesi n. 44, Roma – bene confiscato alla criminalità organizzata – CIG 84489061CC. 
     
    Quesito 1: Si conferma che la composizione dell’equipe professionale è da considerarsi così come indicato al paragrafo 2 dei Capitolati “Equipe Professionale e Organizzazione Del Servizio" nonché nell’Allegato A “Progettazione del servizio” e relativi prospetti economici, dei due lotti, esplicativi della determinazione della basa d’asta?  
    Cioè a dire: 
    - n. 1 Responsabile di Progetto 20 h settimanali; 
    - n. 2 Assistenti Sociali, presenti per 30 h settimanali ciascuno; 
    - n. 3 Psicologi, presenti per 20 h settimanali ciascuno; 
    - n. 1 Amministrativo C1 per 20 h ore settimanali;  
     
    Quesito 2: Si conferma che il monte ore per il Responsabile, per entrambi i lotti, è da considerarsi dunque di 20 ore/settimanali e non di 38 ore/settimanali come invece indicato nella risposta alla faq n. 9 del 27/01/2021? 
     
    Quesito 3: Si conferma che le figure del Consulente legale e del Mediatore familiare, per entrambi i lotti, sono da considerarsi come offerte migliorative così come da Criteri di Valutazione indicati nel Disciplinare e nei Capitolati?  
    Di conseguenza, si conferma che le figure indicate sono da considerarsi come di seguito riportato (e non come indicato nella risposta alla faq n. 9 del 27/01/2021): 
    Criterio 3 Valutazione Offerte migliorative: 
    3.1 - Messa a disposizione di consulente legale esperto sia in ambito penale che civile; 
    Numero di ore/anno di prestazioni da parte di Specialisti nel settore, messe a disposizione dall’Organismo affidatario (max 12 punti). 
    • Servizio erogato per minimo 4 ore al mese sarà assegnato un punteggio di 4 punti 
    • Servizio erogato per minimo 8 ore al mese sarà assegnato un punteggio di 8 punti 
    • Servizio erogato da 12 o più ore al mese sarà assegnato un punteggio di 12 punti 
    3.2 - Messa a disposizione di mediatori familiari 
    Numero di ore/anno di prestazioni da parte di Mediatori familiari, messe a disposizione dall’Organismo affidatario (max 8 punti) 
    • Servizio erogato per minimo 4 ore al mese sarà assegnato un punteggio di 4 punti 
    • Servizio erogato per minimo 6 ore al mese sarà assegnato un punteggio di 6 punti 
    • Servizio erogato da 8 o più ore al mese sarà assegnato un punteggio di 8 punti 
    Il tutto anche a conferma della Vs. precedente risposta alla faq n. 4 del 26/01/2021 dove veniva ribadito che:  
    3) VALUTAZIONE OFFERTE MIGLIORATIVE, MAX PUNTI 20
    3.1 – Messa a disposizione di consulente legale esperto sia in ambito penale che civile, Max Punti 12;  
    3.2 – Messa a disposizione di mediatori familiari, Max Punti 8.
     


    Risposta quesito 1
    Si conferma monte ore come di seguito descritto: “L’Organismo aggiudicatario dovrà garantire l’impiego minimo delle seguenti figure professionali e del monte ore per il periodo dell’affidamento, specificato: - n. 1 Responsabile di Progetto 20 h settimanali; - n. 2 Assistenti Sociali, presenti per 30 h settimanali ciascuno; - n. 3 Psicologi, presenti per 20 h settimanali ciascuno; - n. 1 Amministrativo C1 per 20 h ore settimanali”.

    Risposta quesito 2
    Si conferma che il monte ore per il Responsabile, per ogni singolo lotto, è da considerarsi di 20 ore/settimanali.

    Risposta quesito 3.1
    Si conferma che le figura del Consulente legale, per ciascun lotto, è da considerarsi come Offerta Migliorativa così come previsto al punto 6 del Capitolato speciale e riportato nel Disciplinare di gara. Si confermano il monte ore stabilito nel Capitolato speciale e nel Disciplinare di gara, come riportato nella tabella alla voce 3.1

    Risposta quesito 3.2
    Si conferma che le figura del Mediatore familiare per ciascun lotto, è da considerarsi come Offerta Migliorativa così come previsto al punto 6 del Capitolato speciale e riportato nel Disciplinare di gara. Si confermano il monte ore stabilito nel Capitolato speciale e nel Disciplinare di gara, come riportato nella tabella alla voce 3.2 Il tutto anche a conferma di quanto risposto nella faq n. 4 del 26/01/2021.

     
    05/02/2021 19:40
  23. 04/02/2021 12:50 - Nel chiarimento n. 9, nella risposta al quesito n. 1, si legge che “L’Organismo aggiudicatario dovrà garantire l’impiego minimo delle seguenti figure professionali e del monte ore per il periodo dell’affidamento, specificato:
    - n. 1 Responsabile di Progetto full time 38 h settimanali
    - n. 2 Assistenti Sociali, presenti per non meno di 30 h settimanali ciascuno;
    - n. 3 Psicologi, presenti per non meno di 20 h settimanali ciascuno (di cui almeno uno espert in psicologia giuridica);
    - n.1 consulente legale esperto/a sia in ambito penale che civile, presente secondo le necessità e comunque non meno di 6 ore SETTIMANALI*;
    - 1 mediatore/mediatrici familiare, presente secondo le necessità e comunque non meno di 3 ore SETTIMANALI”.

    Nel Capitolato speciale al punto 2 “Equipe Professionale E Organizzazione Del Servizio” si legge che il monte ore del Responsabile di Progetto è pari a 20 h settimanali.
    Nei criteri di valutazione, al punti 3 VALUTAZIONE OFFERTE MIGLIORATIVE si legge:
    3.1 - Messa a disposizione di consulente legale esperto sia in ambito penale che civile;
    Numero di ore/anno di prestazioni da parte di Specialisti nel settore, messe a disposizione dall’Organismo affidatario.
    - Servizio erogato per minimo 4 ore AL MESE sarà assegnato un punteggio di 4 punti
    3.2 - Messa a disposizione di mediatori familiari
    Numero di ore/anno di prestazioni da parte di Mediatori familiari, messe a disposizione dall’Organismo affidatario.
    - Servizio erogato per minimo 4 ore AL MESE sarà assegnato un punteggio di 4 punti

    Si chiede quale sia il monte ore corretto a cui fare riferimento, quello degli atti di gara o quello della risposta alla FAQ?


    A correzione del chiarimento n. 9, nella risposta al quesito n. 1, si conferma di fare riferimento agli atti di gara sia per: - Il punto 2 “Equipe Professionale e organizzazione del Servizio” - Il punto 3 “Valutazione Offerte migliorative”
    05/02/2021 19:42
  24. 04/02/2021 16:34 - In riferimento all’oggetto  e relativamente al punto 1.3 e 2   del Capitolato Speciale descrittivo e prestazionale:
    1. preso atto che in entrambi i punti è definito con chiarezza  il monte ore relativo a ciascuna figura professionale, siamo a chiedere se il totale delle ore previste per ciascuna figura professionale (ad es. 60 h settimanali complessive per la figura dello psicologo), può essere ripartito su più figure di quelle previste (ad es. 4 psicologi invece che 3);
    2. Il responsabile, in base al proprio profilo  può essere  impiegata anche  in qualità di psicologo o assistente sociale, nel caso in cui tale profilo coincida ?

     


    Come riportato nel Capitolato speciale il numero del personale impiegato e il corrispettivo del monte ore, devono corrispondere a quanto espressamente previsto, senza nessuna modifica nel merito. R: In riferimento al profilo professionale del Responsabile, come specificato nel Capitolato speciale, lo stesso deve essere impiegato esclusivamente nel ruolo richiesto: “In particolare è responsabile della programmazione, dell’organizzazione e della gestione di tutte le attività che si svolgono nel Centro”.
    05/02/2021 19:42
  25. 05/02/2021 12:53 - In merito alla Vs risposta al quesito N.1  della Faq N. 9 contenuta ne Vs Prot. QE20210007292 si vuole sapere come si concilia quanto dichiarato nella Vs risposta e quanto indicato nel Capitolato. Nello specifico: per il coordinatore responsabile nel Capitolato, al punto 2. si richiede:n. 1 Responsabile di Progetto 20 h settimanali, mentre nella risposta si parla di: n. 1 Responsabile di Progetto full time 38 h settimanali. Inoltre, sempre al punto 2 del Capitolato, non si fa alcun riferimento alle figure del consulente legale e del mediatore, in quanto nel Disciplinare vengono indicate come Offerte Migliorative nella griglia dei criteri di valutazione, mentre nella Vs risposta al quesito n.1 della Faq n.9 si dichiare che l’organismo aggiudicatario dovrà garantire anche: “n.1 consulente legale esperto/a sia in ambito penale che civile, presente secondo le necessità e comunque non meno di 6 ore settimanali*; 1 mediatore/mediatrici familiare, presente secondo le necessità e comunque non meno di 3 ore settimanali”.
     


    A totale rettifica alla risposta alla Faq N. 9 contenuta nel Prot. QE20210007292 si chiede di fare riferimento agli atti di gara sia per:
    - Il punto 2 “Equipe Professionale e organizzazione del Servizio”
    - Il punto 3 “Valutazione Offerte migliorative
    05/02/2021 19:44

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---