Gara - ID 789 - ID SUAFF: 2746

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante CENTRALE UNICA APPALTI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta per l’Accordo Quadro con un unico operatore economico ex art. 54 del Codice per l’affidamento dei “Servizi di esercizio e di innovazione dei Sistemi Informativi in ambito Territorio di Roma Capitale
CIG
CUP
Totale appalto€ 7.002.136,09
Data pubblicazione 30/06/2021 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 16 Luglio 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 26 Luglio 2021 - 12:00 Apertura delle offerteGiovedi - 29 Luglio 2021 - 11:30
Categorie merceologiche
  • 722241 - Servizi di programmazione per l'implementazione di sistemi
DescrizioneProcedura aperta per l’Accordo Quadro con un unico operatore economico ex art. 54 del Codice per l’affidamento dei “Servizi di esercizio e di innovazione dei Sistemi Informativi in ambito Territorio di Roma Capitale
Struttura proponente Dipartimento Trasformazione Digitale
Responsabile del servizio Raffaele Gareri Responsabile del procedimento MORI ANTONELLO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf determina di rettifica - 77.65 kB
30/06/2021
File pdf progettazione - 1.26 MB
30/06/2021
File pdf Disciplinare - 662.47 kB
30/06/2021
File pdf Capitolato Speciale - 2.30 MB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Contesto Ambiente - 749.08 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Contesto SIMU - 681.13 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Fact SIMU - 0.98 MB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Fact Ambiente - 917.11 kB
30/06/2021
File pdf Schema Contratto Accordo Quadro - 856.34 kB
30/06/2021
File pdf DUVRI - 1.58 MB
30/06/2021
File pdf Protocollo intesa Prefettura - 2.18 MB
30/06/2021
File docx Modello dichiarazione di avvalimento - 39.61 kB
30/06/2021
File pdf Avviso quotidiani - 190.95 kB
30/06/2021
File pdf determina di indizione - 80.21 kB
30/06/2021
File pdf Patto di integrità - 117.57 kB
30/06/2021
File pdf determina a contrarre - 152.68 kB
30/06/2021
File pdf Bando integrale - 417.36 kB
30/06/2021
File pdf Estratto GURI - 364.92 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n.1 - 0.96 MB
30/06/2021
File pdf Appendice n.2 - 893.49 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 3 - 917.92 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Contesto DPAU - 703.96 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Contesto Patrimonio - 622.33 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Fact Patrimonio - 927.28 kB
30/06/2021
File pdf Appendice n. 4 Fact DPAU - 1.15 MB
30/06/2021
File docx Modello domanda di partecipazione - 49.58 kB
30/06/2021
File docx Modello comunicazioni art.76 - 21.01 kB
30/06/2021
File pdf su20210013282-avviso-spostamento-data-apertura-busta-amministrativa-signed-firmato - 477.52 kB
26/07/2021

Lotti

OggettoProcedura aperta per l’Accordo Quadro con un unico operatore economico ex art. 54 del Codice per l’affidamento dei “Servizi di esercizio e di innovazione dei Sistemi Informativi in ambito Territorio di Roma Capitale
CIG877458589A
Totale lotto € 7.002.136,09
Durata 38 Mesi
Descrizione Procedura aperta per l’Accordo Quadro con un unico operatore economico ex art. 54 del Codice per l’affidamento dei “Servizi di esercizio e di innovazione dei Sistemi Informativi in ambito Territorio di Roma Capitale
Categorie merceologiche 722241 - Servizi di programmazione per l'implementazione di sistemi
Ulteriori informazioni

Avvisi di gara

26/07/2021Modifica date procedura Aperta: Procedura aperta per l’Accordo Quadro con un unico operatore economico ex art. 54 del Codice per l’affidamento dei “Servizi di esercizio e di innovazione dei Sistemi Informativi in ambito Territorio di Roma Capitale
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggetto A seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornate   Termine richieste chiarimenti 16/07/2021 12:00 Scadenza presentazione offerte 26/07/2021 12:00 Apertura dell...
21/07/2021Ulteriori informazioni sulle imprese sub appaltatrici
Gara Territorio su piattaforma Tuttogare ID 789 “Con riferimento al tema dell’indicazione della ragione sociale delle imprese sub appaltatrici in sede di presentazione delle offerte, ad integrazione delle precedenti informazioni, si precisa che, come...

Chiarimenti

  1. 07/07/2021 12:23 - Si segnala che sul portale TUTTOGARE nella sezione relativa all’offerta economica NON E’ POSSIBILE compiere i passi specificati al paragrafo 17.1 del Disciplinare, il portale non permette infatti di generare l’offerta economica e compilare i form proposti dal Sistema, ma permette solo di fare un upload di un file dal proprio desktop. Si prega di chiarire dunque come presentare l’offerta economica richiesta. 

    La segnalazione è stata presa in carico e risolta
    16/07/2021 09:43
  2. 07/07/2021 12:49 - Disciplinare, paragrafo 17.1: sono presenti due periodi che presentano istruzioni diverse per il caricamento dell’offerta economica, il primo dice: 
     
    1. Per effettuare l’upload della Busta “C – Offerta economica” l’Operatore Economico dovrà cliccare sul tasto Genera offerta economica e compilare i form proposti dal Sistema. N.B. Il Sistema accetta esclusivamente l’indicazione dell’offerta in cifre, non anche in lettere. Al termine della compilazione il Sistema chiederà all’Operatore Economico una “Chiave personalizzata” consistente in una Password, composta da 12 caratteri, necessaria per la criptazione delle Buste telematiche e del loro contenuto, al fine della tutela della loro segretezza e inviolabilità. La stessa dovrà essere custodita dall'Operatore Economico in quanto, eccezionalmente, potrebbe essere richiesta dall’Ente in sede di apertura delle “Buste” per accedere al contenuto della documentazione. Inserita la chiave personalizzata, l’Operatore Economico dovrà cliccare su “Salva” e il Sistema genererà un file, contenente l’offerta stessa, che l’Operatore Economico dovrà: - scaricare, cliccando sul tasto “Scarica il file di offerta”; - firmare digitalmente; - ricaricare a Sistema, cliccando sul tasto “Carica documentazione”.  
    A seguire il secondo dice: 
    1. Per effettuare l’upload della documentazione relativa all’offerta economica sarà necessario cliccare sul tasto Carica documentazione in corrispondenza della Busta “C – Offerta economica” ( se del caso e temporale”) e caricarla. Il Sistema presenterà all’Operatore Economico una “guida” sul corretto caricamento della documentazione di gara, che descrive gli Step da seguire: Step 1: l’Operatore Economico dovrà assicurarsi che tutti i file da inserire nella Busta siano firmati digitalmente; nel caso in cui il Bando preveda la trasmissione di ulteriori documenti facenti parte dell’offerta economica oltre a quello generato dal Sistema, anche quelli dovranno essere firmati digitalmente; Step 2: l’Operatore Economico dovrà creare un archivio compresso di tipo Zip, rar o 7z al cui interno inserire tutti i file firmati digitalmente: quello generato dal Sistema e gli altri documenti richiesti; Step 3: l’Operatore Economico dovrà firmare digitalmente anche la cartella compressa contenente la documentazione firmata digitalmente; Step 4: l’Operatore Economico dovrà selezionare l'archivio compresso cliccando sul pulsante Seleziona il file – Busta C – Offerta economica”; il Sistema chiederà all’Operatore Economico una “Chiave personalizzata” consistente in una Password, composta da 12 caratteri, necessaria per la criptazione della Busta telematica e del suo contenuto, al fine della tutela della sua segretezza e inviolabilità. La stessa dovrà essere custodita dall'Operatore Economico in quanto, eccezionalmente, potrebbe essere richiesta dall’Ente in sede di apertura delle “Buste” per accedere al contenuto della documentazione. Inserita la chiave personalizzata, cliccando su Carica busta il Sistema effettuerà il caricamento della documentazione e una barra di stato indicherà lo stato di avanzamento dell’upload. 
    Al netto del precedente chiarimento già inviato, con cui segnaliamo che il portale non permette di generare l’offerta economica, quale dei due set di istruzioni va seguito per l’upload? Va caricato il FILE di offerta firmato digitalmente, oppure uno ZIP (contenente solo il file di offerta) firmato digitalmente? 


    Le istruzioni si riferisco ad attività diverse. Per assistenza sulle modalità operative del portale Tuttogare si invita a contattare il numero 02-40031280 - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it, come indicato al link https://gare.comune.roma.it/
    16/07/2021 09:46
  3. 12/07/2021 17:52 - Buonasera,

    si prega di confermare che la mandante non iscritta al portale possa compilare il DGUE scaricando il file editabile dal sito ufficiale del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili al seguente link: https://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unico-europeo-dgue.
     
    Inoltre, si segnala che sul portale AvcPass dell’Anac, “il GIC indicato non esiste o non è stato ancora definito”; non risulta, pertanto, possibile generare alcun PassOE.

    Cordiali saluti

     


    Si conferma che la mandante non iscritta al portale ha facoltà di compilare il DGUE scaricando il file editabile dal sito ufficiale del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili al seguente link: https://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unico-europeo-dgue.  
    Altresì la segnalazione relativa al portale AvcPass dell’Anac, è stata presa in carico e risolta. 
    16/07/2021 11:07
  4. 12/07/2021 16:05 - Buonasera, si prega di fornire chiarimenti ai quesiti allegati alla presente. 
    Ringranziando anticipatamente porgiamo cordiali saluti:

    1. DISCIPLINARE - CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA  CSDP- CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
    Con riferimento all’attribuzione dei punteggi per i subcriteri da 1.1 a 1.4 si legge che “rispetto agli FTE minimi verranno premiati miglioramenti con 1 Punto per ogni FTE addizionale fino ad un massimo di n” con n che assume valori diversi a seconda del sub criterio.
    Nella Tabella di riepilogo per la valutazione, tuttavia, nella colonna con intestazione “Punteggio di incremento per ogni FTE aggiuntivo”, vengono assegnati 2 punti per ogni FTE addizionale.
    Alla luce di tale contraddizione, si chiede di confermare che il punteggio indicato nella parte descrittiva ai subcriteri da 1.1 a 1.4 rappresenti un mero errore materiale e pertanto è da considerare valida l’assegnazione di 2 punti per ogni FTE addizionale.

    2. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA 
    “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A. esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni.”
    Premesso che per la scrivente gli esercizi finanziari non coincidono con gli anni solari (non si chiudono al 31/12 bensì al 31/08 di ciascun anno di riferimento) e che gli ultimi tre esercizi finanziari approvati, nonché depositati, sono 2018/2019/2020, si chiede di chiarire quali siano i tre esercizi da considerare per soddisfare il requisito di capacità economica e finanziaria.

    3. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE  
    “Il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi”                                                                                        
    Si chiede di chiarire quale, tra quelli sotto elencati, sia il periodo di riferimento da considerare per soddisfare il suddetto requisito:
    a. ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla G.U.R.I.
    b. ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla G.U.U.E..      
    c. ultimi tre anni solari conclusi rispetto alla data di pubblicazione del bando, e cioè dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2020

    4. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 14 CONTENUTO DELLA BUSTA “A” –DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - Modalità di pagamento del bollo
    Si chiede di confermare che sia possibile effettuare il pagamento dell’Imposta di bollo, in alternativa al modello F23, tramite marca da bollo di Euro 16,00 appositamente annullata, con l’obbligo dell’Impresa di conservare il contrassegno per 3 anni, per l’eventualità di verifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate.

    5. DISCIPLINARE DI GARA – paragrafo 16. CONTENUTO DELLA BUSTA C – OFFERTA ECONOMICA “Caricamento della busta C – Offerta Economica OPZIONE 1 – GENERAZIONE A VIDEO. Per effettuare l’upload della Busta “C – Offerta economica” l’Operatore Economico dovrà cliccare sul tasto Genera offerta economica e compilare i form proposti dal Sistema”.
    Si segnala che a portale non risulta presente il tasto “Genera offerta economica” né alcun campo in cui sia possibile inserire la percentuale di sconto.
     


    quesiti risposte
    1. DISCIPLINARE- CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA  CSDP- CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
    Con riferimento all’attribuzione dei punteggi per i subcriteri da 1.1 a 1.4 si legge che “rispetto agli FTE minimi verranno premiati miglioramenti con 1 Punto per ogni FTE addizionale fino ad un massimo di n” con n che assume valori diversi a seconda del sub criterio.
    Nella Tabella di riepilogo per la valutazione, tuttavia, nella colonna con intestazione “Punteggio di incremento per ogni FTE aggiuntivo”, vengono assegnati 2 punti per ogni FTE addizionale.
    Alla luce di tale contraddizione, si chiede di confermare che il punteggio indicato nella parte descrittiva ai subcriteri da 1.1 a 1.4 rappresenti un mero errore materiale e pertanto è da considerare valida l’assegnazione di 2 punti per ogni FTE addizionale
    Si conferma che il punteggio indicato nella parte descrittiva ai subcriteri da 1.1 a 1.4 rappresenti un mero errore materiale ed è da considerare valida l’assegnazione di 2 punti per ogni FTE addizionale, in quanto nella tabella di riepilogo vengono assegnati 2 punti per ogni FTE addizionale.
    2. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA 
    “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A. esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni.”
    Premesso che per la scrivente gli esercizi finanziari non coincidono con gli anni solari (non si chiudono al 31/12 bensì al 31/08 di ciascun anno di riferimento) e che gli ultimi tre esercizi finanziari approvati, nonché depositati, sono 2018/2019/2020, si chiede di chiarire quali siano i tre esercizi da considerare per soddisfare il requisito di capacità economica e finanziaria.
    Il singolo esercizio finanziario, seppur non coincidente con l’anno solare, fotografa comunque un arco temporale di attività aziendale pari a 12 mesi, pertanto sono richiesti gli ultimi tre esercizi finanziari   approvati disponibili, antecedenti  il bando.
    3. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE  
    “Il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi”
    Si chiede di chiarire quale, tra quelli sotto elencati, sia il periodo di riferimento da considerare per soddisfare il suddetto requisito:
    a. ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla G.U.R.I.
    b. ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla G.U.U.E.
    c. ultimi tre anni solari conclusi rispetto alla data di pubblicazione del bando, e cioè dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2020
    ll periodo di riferimento sono gli ultimi tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando avvenuta il 30 giugno 2021.
    4. DISCIPLINARE DI GARA – Paragrafo 14 CONTENUTO DELLA BUSTA “A” –DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - Modalità di pagamento del bollo
    Si chiede di confermare che sia possibile effettuare il pagamento dell’Imposta di bollo, in alternativa al modello F23, tramite marca da bollo di Euro 16,00 appositamente annullata, con l’obbligo dell’Impresa di conservare il contrassegno per 3 anni, per l’eventualità di verifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate
    Il pagamento dell'imposta di bollo va effettuato con la modulistica approvata dall’Agenzia delle Entrate  ai sensi della vigente normativa. come riportato del documento del disciplinare di gara al paragrafo 14.1 “A comprova del pagamento effettuato, il concorrente dovrà inserire nella busta “A” copia informatica del modello utilizzato”
    5. DISCIPLINARE DI GARA – paragrafo 16. CONTENUTO DELLA BUSTA C – OFFERTA ECONOMICA “Caricamento della busta C – Offerta Economica OPZIONE 1 – GENERAZIONE A VIDEO.
    Per effettuare l’upload della Busta “C – Offerta economica” l’Operatore Economico dovrà cliccare sul tasto Genera offerta economica e compilare i form proposti dal Sistema”.
    Si segnala che a portale non risulta presente il tasto “Genera offerta economica” né alcun campo in cui sia possibile inserire la percentuale di sconto
    La segnalazione è stata presa in carico e risolta.
    16/07/2021 11:58
  5. 13/07/2021 16:30 - Salve, presentiamo i seguenti quesiti:

    1. In riferimento al disciplinare di gara, e precisamente al: 
    paragrafo 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA: “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A. esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni”; 
    paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE: “Esecuzione negli ultimi tre anni di servizi oggetto della gara: il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi”; 
    paragrafo 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA # 3: “Competenze specifiche nella normativa e nei processi relativi ai servizi al Territorio e capacità di gestire con successo un processo di cambiamento virtuoso nei processi operativi, maturate in maniera documentata con esito positivo in contesti con elevato numero di abitanti ed elevata complessità (almeno 25.000 ab): questo criterio intende illuminare la qualità dell’offerta, evidenziando le capacità di problem solving e consulenziali del candidato e la sua padronanza effettiva della materia dei Servizi al Territorio alla luce di altri progetti e/o esperienze nella P.A. Locale e/o Regionale maturate nell’esecuzione di interventi di miglioramento dei processi dell’area”. 
    si chiede conferma che: 
    a) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Regionali istituiti dalle Regioni e adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica;
    b) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Territoriali istituiti o collegati alla Pubblica Amministrazione adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica;
    c) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Pubblici istituiti o collegati alla Pubblica Amministrazione adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica.  

    2. Si chiede di confermare che per il pagamento del bollo sia possibile procedere tramite modello F24, poiché come chiarito dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 27 gennaio 2020, il modello f23 è stato dismesso 

    3.si chiede conferma che, come stabilito dalle recenti modifiche all’art. 105 del codice appalti (es. DL 77/2021) la percentuale massima subappaltabile sia il 50% 

    4. si segnala che all’atto della generazione dell’avviso di pagamento per il contributo ANAC compare il seguente messaggio: Il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. E' opportuno contattare la stazione appaltante.  

    5.Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui al paragrafo 7.2 del Disciplinare di gara, si chiede di confermare che, ai fini della comprova del citato requisito da parte delle società di capitali ed in alternativa alle modalità di comprova ivi indicate (bilanci ovvero dichiarazione resa dal soggetto o organo preposto al controllo contabile), l’operatore economico possa produrre gli originali o le copie conformi dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente oppure dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione, ovvero le copie conformi dei contratti e delle fatture. 
     


    quesiti risposte
    1. In riferimento al disciplinare di gara, e precisamente al: 
    paragrafo 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA: “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A. esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni”; 
    paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE: “Esecuzione negli ultimi tre anni di servizi oggetto della gara: il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi”; 
    paragrafo 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA # 3: “Competenze specifiche nella normativa e nei processi relativi ai servizi al Territorio e capacità di gestire con successo un processo di cambiamento virtuoso nei processi operativi, maturate in maniera documentata con esito positivo in contesti con elevato numero di abitanti ed elevata complessità (almeno 25.000 ab): questo criterio intende illuminare la qualità dell’offerta, evidenziando le capacità di problem solving e consulenziali del candidato e la sua padronanza effettiva della materia dei Servizi al Territorio alla luce di altri progetti e/o esperienze nella P.A. Locale e/o Regionale maturate nell’esecuzione di interventi di miglioramento dei processi dell’area”. 
    si chiede conferma che: 
    a) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Regionali istituiti dalle Regioni e adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica;

    b) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Territoriali istituiti o collegati alla Pubblica Amministrazione adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica;
    c) le Aziende, le Agenzie e gli Enti Pubblici istituiti o collegati alla Pubblica Amministrazione adibiti all’erogazione di servizi al Territorio, rientrino nella definizione di “Enti Locali e Regioni” ai fini della copertura dei requisiti richiesti e dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica.  

    Si rappresenta che saranno valutabili le Aziende, le Agenzie e gli Enti istituiti dalla Regioni e dagli Enti Locali adibiti all’erogazione di servizi al territorio, sui quali esercitino una forma di controllo maggioritaria


     
    2. Si chiede di confermare che per il pagamento del bollo sia possibile procedere tramite modello F24, poiché come chiarito dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 27 gennaio 2020, il modello f23 è stato dismesso Si, va utilizzata la nuova modulistica predisposta dall’Agenzia delle Entrate; come previsto dal disciplinare di gara al punto 14.1 questa andrà poi inserita nella busta “A”.
    3.si chiede conferma che, come stabilito dalle recenti modifiche all’art. 105 del codice appalti (es. DL 77/2021) la percentuale massima subappaltabile sia il 50% 
     
    L’art. 1, comma 18 del DL 18.4.2019 n. 32 convertito in legge 14.06.2019 n. 55 ha previsto che il sub-appalto è indicato dalle stazioni appaltanti nel bando di gara e non può superare la quota del 40% dell’importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture, fino alla data del 30.6.2021. Il precedente limite previsto dal Codice degli Appalti fissava tale soglia al 30%.
    Il Decreto Legge del 31/05/2021, n. 77, è intervenuto di recente sul limite all’utilizzo del subappalto fissato dall’art. 105, D. Leg.vo 50/2016, stabilendo che fino al 31/10/2021, il subappalto non può superare la quota del 50% dell'importo complessivo del contratto.
    Si rappresenta che il contratto di appalto afferente alla presente procedura di gara verrà stipulato in data successiva a quella del 31.10.2021, quando la predetta soglia decadrà ex lege.
    Ciò premesso si rappresenta che il Tar Lazio ,sez. terza Quater, sentenza del 15/12/2020 n.13527 asserisce che la soglia indicata non vincola le Amministrazioni, limitandosi a stabilire un tetto massimo, in considerazione delle caratteristiche dell’appalto, lasciando alla discrezionalità delle stazioni appaltanti di scegliere le percentuali più adeguate.
    Si conferma pertanto il limite del 40% dell’importo complessivo del contratto in quanto ritenuto adeguato alle caratteristiche dei servizi oggetto dell’appalto.
    4. si segnala che all’atto della generazione dell’avviso di pagamento per il contributo ANAC compare il seguente messaggio: Il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. E' opportuno contattare la stazione appaltante.  
     
    La segnalazione è stata presa in carico e risolta
    5.Con riferimento al requisito di capacità economica e finanziaria, di cui al paragrafo 7.2 del Disciplinare di gara, si chiede di confermare che, ai fini della comprova del citato requisito da parte delle società di capitali ed in alternativa alle modalità di comprova ivi indicate (bilanci ovvero dichiarazione resa dal soggetto o organo preposto al controllo contabile), l’operatore economico possa produrre gli originali o le copie conformi dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente oppure dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione, ovvero le copie conformi dei contratti e delle fatture. 
     
    Si conferma
    16/07/2021 12:23
  6. 15/07/2021 09:16 - Buongiorno, in riferimento alla procedura in oggetto, vista la complessità e laboriosità della gara, ai fini di una corretta e qualificata presentazione dell'offerta, siamo con la presente a chiedere di valutare la possibilità di una proroga di 15 giorni lavorativi dalla scadenza fissata.
    In attesa di un riscontro in merito, porgiamo cordiali saluti.


    Non sono previste proroghe
    16/07/2021 12:26
  7. 15/07/2021 09:49 - Buongiorno, in rif. alla gara in oggetto, in particolare alla richiesta di assolvimento dell'imposta di bollo sulla domanda, vista la normativa vigente che si allega, si chiede conferma che si debba effettuare il pagamento con F24 e non più con F23. Si precisa che in caso di F24 non è possibile personalizzare la causale del bonifico. Cordiali saluti

    Si, andrà utilizata la nuova modulistica fornita da Agenza delle Entrate,copia della quale andrà inserita nella busta “A” come previsto al punto 14.1 del diciplinare di gara
    16/07/2021 12:32
  8. 14/07/2021 13:03 - Buongiorno,

    In riferimento al subcriterio 1.1 di valutazione del punteggio tecnico, si riscontra che a pag. 37 del Disciplinare è riportato che “Sulla base del numero minimo di FTE (Full Time Equivalent) garantiti previsti dal capitolato nella suddetta Appendice 1 - Profili_Professionali, per l’Area Tematica PAU minimo 9 FTE. In aggiunta, rispetto agli FTE minimi verranno premiati miglioramenti con 1 Punto per ogni FTE addizionale fino ad un massimo per l’Area Tematica PAU di 10 Punti”; invece, nella successiva tabella a pag. 38 del medesimo documento per il subcriterio 1.1 viene definito pari a 10 il “Punteggio max attribuibile per offerta migliorativa” e pari a 2 il “Punteggio di incremento per ogni FTE aggiuntiva”, da cui si deriva un numero massimo di FTE addizionali pari a 5.
    Si chiede, quindi, di chiarire se il numero massimo di FTE oggetto di miglioramento per il predetto subcriterio sia pari a 5 o a 10.


    Si conferma che il numero massimo di FTE oggetto di miglioramento per il predetto subcriterio è pari a 5 in quanto si applica la tabella di riepilogo, presente a pag 95, paragrafo 11.5  del documento denominato CSDP ove vengono assegnati 2 punti per ogni FTE addizionale
    16/07/2021 12:39
  9. 15/07/2021 19:12 - Con riferimento al requisito di cui al par. 7.2 del Disciplinare di Gara che richiede un “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A.esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Localie dalle Regioni, si chiede di confermare che aavendo la società già chiuso il ità il bilancio al 30/06/2020, si possano considerare come ultimi n. 3esercizi finanziari disponibili di riferimento gli esercizi 2018-2019 e 2020.
    Distinti saluti.


    Si conferma di poter utilizzare anche gli ultimi tre esercizi finanziari disponibili di riferimento
    16/07/2021 12:41
  10. 16/07/2021 07:16 - Oggetto: Richiesta di proroga della scadenza per la presentazione delle offerte

    Spettabile Amministrazione,
    data la complessità della documentazione di gara e i tempi veramente ristretti, Vi chiediamo cortesemente una proroga della scadenza prevista per le ore 12,00 del giorno 26/7/2021. Ringraziando anticipatamente, porgiamo distinti saluti.
     


    Si conferma la scadenza della presentazione offerte prevista per lunesì 26 luglio ore 12:00
    16/07/2021 12:44
  11. 15/07/2021 09:23 - Buongiorno, con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti:
    1) Rif.: Disciplinare pagine 37 e 38
    Q: Nella descrizione del sub-criteri 1.1 – 1.4 si dice che in aggiunta rispetto agli FTE minimi verranno premiati miglioramenti con 1 Punto per ogni FTE addizionale fino ad un massimo per l’Area X si Y punti. Viceversa, nella Tabella di riepilogo per la valutazione si dice che il Punteggio di
    incremento per ogni FTE aggiuntiva è pari a 2.
    Potete cortesemente chiarire?
    2) Rif.: Disciplinare pagine 39
    Q: L’intervallo dei giorni (e quindi dei punteggi) relativi al “Numero giornate di formazione annuali” (punto 2.4) non è connesso (mancano i punti attribuiti all’erogazione di N.3 giorni di formazione).
    3) Rif.: Capitolato § 7.8 “Ambienti di sviluppo e luogo di Lavoro”, pagina 66 e Disciplinare § 18.1 Criteri di valutazione dell’offerta tecnica”, pagina 35 
    Nel Capitolato si riporta che “I servizi oggetto del presente Capitolato speciale descrittivo e prestazionale saranno svolti presso le sedi dell’operatore economico, salvo diversa indicazione dell’Amministrazione. Le postazioni di lavoro necessarie all’operatore economico per erogare il servizio …. (omissis)”
    Nel Disciplinare, relativamente alla stessa materia (luogo di lavoro) si riportano i punteggi che sono declinati come segue: “Numero offerto di risorse garantite presso Roma Capitale per i Servizi di supporto specialistico all’Esercizio (Gestione Applicativa e Basi Dati, Help Desk, Formazione)”.
    Non ci è chiaro se le risorse dovranno essere erogate presso Roma Capitale (in parte o in toto) o presso la sede dell’operatore, al di là – naturalmente – delle eventuali richieste specifiche che saranno indicate dall’Amministrazione nel corso del Servizio. Potete cortesemente chiarire?
    Cordiali saluti


    quesiti risposte
    1) Rif.: Disciplinare pagine 37 e 38
    Q: Nella descrizione del sub-criteri 1.1 – 1.4 si dice che in aggiunta rispetto agli FTE minimi verranno premiati miglioramenti con 1 Punto per ogni FTE addizionale fino ad un massimo per l’Area X si Y punti. Viceversa, nella Tabella di riepilogo per la valutazione si dice che il Punteggio di incremento per ogni FTE aggiuntiva è pari a 2.
    Potete cortesemente chiarire?

    Si conferma l’applicazione della tabella di riepilogo, presente a pag 95, paragrafo 11.5 del documento denominato CSDP ove vengono assegnati 2 punti per ogni FTE addizionale
    2) Rif.: Disciplinare pagine 39
    Q: L’intervallo dei giorni (e quindi dei punteggi) relativi al “Numero giornate di formazione annuali” (punto 2.4) non è connesso (mancano i punti attribuiti all’erogazione di N.3 giorni di formazione).
    Si rappresenta che nella tabella indicata a pag.39, paragrafo 18.1 del documento denominato disciplinare di gara, è presente un refuso, pertanto si deve considerare “<=3gg.” invece di “<=2gg.”
    3) Rif.: Capitolato § 7.8 “Ambienti di sviluppo e luogo di Lavoro”, pagina 66 e Disciplinare § 18.1 Criteri di valutazione dell’offerta tecnica”, pagina 35
    Nel Capitolato si riporta che “I servizi oggetto del presente Capitolato speciale descrittivo e prestazionale saranno svolti presso le sedi dell’operatore economico, salvo diversa indicazione dell’Amministrazione. Le postazioni di lavoro necessarie all’operatore economico per erogare il servizio …. (omissis)”
    Nel Disciplinare, relativamente alla stessa materia (luogo di lavoro) si riportano i punteggi che sono declinati come segue: “Numero offerto di risorse garantite presso Roma Capitale per i Servizi di supporto specialistico all’Esercizio (Gestione Applicativa e Basi Dati, Help Desk, Formazione)”.
    Non ci è chiaro se le risorse dovranno essere erogate presso Roma Capitale (in parte o in toto) o presso la sede dell’operatore, al di là – naturalmente – delle eventuali richieste specifiche che saranno indicate dall’Amministrazione nel corso del Servizio. Potete cortesemente chiarire?
    Si conferma che le risorse dovranno essere in parte presso Roma Capitale
    16/07/2021 13:05
  12. 13/07/2021 14:32 - Buongiorno,

    nel DGUE, nella sezione relativa al subappalto, viene richiesto di “In caso affermativo, elencare i subappaltatori proposti e le parti che si intende subappaltare”. Si prega di confermare che la richiesta di elencare i subappaltatori proposti sia un refuso in quanto è sufficiente “indicare l’elenco delle prestazioni che intende subappaltare con la relativa quota percentuale dell’importo complessivo del contratto”, come specificato dal disciplinare


    Come riportato sul DGUE e sugli atti di gara si conferma che va indicata la denominazione dei subappaltatori proposti
     
    16/07/2021 16:13
  13. 13/07/2021 15:09 - Buongiorno

    Con riferimento a quanto indicato nel Disciplinare di gara al § 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA “Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’appalto riferito agli ultimi n. 3 esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 1.500.000,00 I.V.A. esclusa, per servizi analoghi al settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni” si chiede di confermare, nel caso di bilancio 2020 approvato, che gli ultimi 3 esercizi finanziari disponibili siano da intendersi  2018 – 2019 – 2020 ( e non 2017 – 2018 – 2019)

    Distinti saluti
     


    Si conferma la possibilità di utilizzare gli ultimi 3 esercizi finanziari disponibili
     
    16/07/2021 16:15
  14. 16/07/2021 09:54 - Buongiorno, si chiede il seguente chiarimento:Si chiede conferma che per soddisfare il requisito 7.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA  e 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALI  è possibile presentare servizi analoghi resi a favore anche di Società Private, quali ad es. S.p.A. e partecipate anche da Enti Pubblici territoriale.

    Si purchè gli enti pubblici territoriali esercitino su queste aziende una forma di controllo maggioritaria
     
    16/07/2021 16:18
  15. 16/07/2021 11:37 - Buongiorno, si prega di fornire risposta ai chiarimenti allegati alla presente.
    Ringraziando anticipatamente porgiamo cordiali saluti.
    1. Rif. 4_Disciplinare §18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA; 3_CSDP
    §11.5 Criteri di aggiudicazione
    Si chiede di confermare che le descrizioni delle esperienze progettuali relative ai progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi non ricadono nel computo delle esperienze progettuali da descrivere per dimostrare la competenza in ambito Territorio.

    2. Rif. 4_Disciplinare §18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA; 3_CSDP
    §11.5 Criteri di aggiudicazione
    In relazione alle esperienze progettuali relative ai progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi si chiede di:
    • confermare che le esperienze sono valutate soltanto in base al fattore: “Conseguimento
    positivo dei risultati attesi dal progetto; Referenze certificate di almeno 2 progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi”
    • specificare come viene distribuito il peso (pari a 9) tra le due componenti oggetto del criterio, vale a dire le attestazioni di buon esito relative alle esperienze progettuali in ambito territorio e le referenze relative alle competenze in ambito microservizi

    3. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 3 e PAR. 7.4
    Nel paragrafo richiamato è previsto che l’appalto è costituito da “un unico lotto funzionale articolato
    su 4 aree come di seguito:
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica (PAU)
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU)
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Tutela Ambientale
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative”.
    È allo stesso tempo stabilito che le prestazioni oggetto dell’appalto sono Principali.
    Tuttavia, considerando che al par. 7.4 è espressamente contemplata la possibilità di costituire RTI verticali e/o misti, coerentemente con la separazione delle predette prestazioni per aree specifiche e distinte, si chiede di confermare la possibilità di costituire RTI verticali e/o misti nell’ambito dei quali poter assegnare a ciascun membro del RTI un’area distinta.

    4. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 3
    Nel paragrafo è stabilito che i “costi della manodopera che la stazione appaltante ha stimato pari ad € 5.707.494,73 calcolati, data la complessità dei CCNL applicabili sulla base dei costi unitari di Riferimento dei profili professionali come esplicitati nel documento di Progettazione a partire da analoghi riferimenti di CONSIP, operando opportune scontistiche”.
    Si chiede di confermare che i costi della manodopera citati costituiscono una mera stima, come tale modificabile alla luce dei dati aziendali di ciascun concorrente.

    5. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 9
    Nel paragrafo è previsto che si possa ricorrere al subappalto nella percentuale del 40%.
    Si chiede di confermare che la percentuale in questione costituisce un mero refuso posto che, con l’entrata in vigore del d.l. 77/2021, precedente alla pubblicazione del bando della presente procedura e dunque alla stessa applicabile, tale percentuale è stata aumentata al 50%.

    6. Rif. DISCIPLINARE DI GARA –
    PAR. 7.3 Requisiti di capacità tecnica e professionale
    “Esecuzione negli ultimi tre anni di servizi oggetto della gara
    Il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi.” PAR. 7.4 Indicazioni per i raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari, aggregazioni di imprese di rete, geie
    “… Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito di cui al precedente punto 7.3 deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria.”
    Si chiede di confermare che in caso di RTI la misura maggioritaria della mandataria sia calcolata in base all’importo complessivo dei principali servizi prestati.
     


    quesiti risposte
    1. Rif. 4_Disciplinare §18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA; 3_CSDP
    §11.5 Criteri di aggiudicazione
    Si chiede di confermare che le descrizioni delle esperienze progettuali relative ai progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi non ricadono nel computo delle esperienze progettuali da descrivere per dimostrare la competenza in ambito Territorio
    Si, si conferma
    2. Rif. 4_Disciplinare §18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA; 3_CSDP
    §11.5 Criteri di aggiudicazione
    In relazione alle esperienze progettuali relative ai progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi si chiede di:
    • confermare che le esperienze sono valutate soltanto in base al fattore: “Conseguimento positivo dei risultati attesi dal progetto; Referenze certificate di almeno 2 progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi”
    • specificare come viene distribuito il peso (pari a 9) tra le due componenti oggetto del criterio, vale a dire le attestazioni di buon esito relative alle esperienze progettuali in ambito territorio e le referenze relative alle competenze in ambito microservizi
     
    Si conferma che i progetti possono essere oggetto di valutazione solamente in caso di conseguimento positivo dei risultati attesi dagli stessi

    Si conferma altresì che è necessario possedere referenze certificate di almeno 2 progetti di migrazione (o sviluppi ex novo) su piattaforma a microservizi

    Si conferma che la distribuzione del peso tra le componenti oggetto del criterio è di carattere discrezionale di pertinenza dei singoli membri della commissione giudicatrice; così come specificato nel disciplinare di gara
     
    3. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 3 e PAR. 7.4
    Nel paragrafo richiamato è previsto che l’appalto è costituito da “un unico lotto funzionale articolato
    su 4 aree come di seguito:
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica (PAU)
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU)
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Tutela Ambientale
    - Sistemi informativi afferenti al Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative”.
    È allo stesso tempo stabilito che le prestazioni oggetto dell’appalto sono Principali.
    Tuttavia, considerando che al par. 7.4 è espressamente contemplata la possibilità di costituire RTI verticali e/o misti, coerentemente con la separazione delle predette prestazioni per aree specifiche e distinte, si chiede di confermare la possibilità di costituire RTI verticali e/o misti nell’ambito dei quali poter assegnare a ciascun membro del RTI un’area distinta.
     
    Si è possibile
    4. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 3
    Nel paragrafo è stabilito che i “costi della manodopera che la stazione appaltante ha stimato pari ad € 5.707.494,73 calcolati, data la complessità dei CCNL applicabili sulla base dei costi unitari di Riferimento dei profili professionali come esplicitati nel documento di Progettazione a partire da analoghi riferimenti di CONSIP, operando opportune scontistiche”.
    Si chiede di confermare che i costi della manodopera citati costituiscono una mera stima, come tale modificabile alla luce dei dati aziendali di ciascun concorrente
    Si il valore è modificabile, tenuto conto che quello indicato nel disciplinare di gara costituisce una stima di calcolo indicativa della media dei costi dei CCNL. Pertanto, laddove l’offerente proponga un valore con uno scostamento significativo ovvero superiore al 10% in aumento o in diminuzione, questo andrà motivato.

     
    5. DISCIPLINARE DI GARA – PAR. 9
    Nel paragrafo è previsto che si possa ricorrere al subappalto nella percentuale del 40%.
    Si chiede di confermare che la percentuale in questione costituisce un mero refuso posto che, con l’entrata in vigore del d.l. 77/2021, precedente alla pubblicazione del bando della presente procedura e dunque alla stessa applicabile, tale percentuale è stata aumentata al 50%.
     
    L’art. 1, comma 18 del DL 18.4.2019 n. 32 convertito in legge 14.06.2019 n. 55 ha previsto che il sub-appalto è indicato dalle stazioni appaltanti nel bando di gara e non può superare la quota del 40% dell’importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture, fino alla data del 30.6.2021. Il precedente limite previsto dal Codice degli Appalti fissava tale soglia al 30%.
    Il Decreto Legge del 31/05/2021, n. 77, è intervenuto di recente sul limite all’utilizzo del subappalto fissato dall’art. 105, D. Leg.vo 50/2016, stabilendo che fino al 31/10/2021, il subappalto non può superare la quota del 50% dell'importo complessivo del contratto.
    Si rappresenta che il contratto di appalto afferente alla presente procedura di gara verrà stipulato in data successiva a quella del 31.10.2021, quando la predetta soglia decadrà ex lege.
    Ciò premesso si rappresenta che il Tar Lazio ,sez. terza Quater, sentenza del 15/12/2020 n.13527 asserisce che la soglia indicata non vincola le Amministrazioni, limitandosi a stabilire un tetto massimo, in considerazione delle caratteristiche dell’appalto, lasciando alla discrezionalità delle stazioni appaltanti di scegliere le percentuali più adeguate.
    Si conferma pertanto il limite del 40% dell’importo complessivo del contratto in quanto ritenuto adeguato alle caratteristiche dei servizi oggetto dell’appalto.
    6. Rif. DISCIPLINARE DI GARA –
    PAR. 7.3 Requisiti di capacità tecnica e professionale
    “Esecuzione negli ultimi tre anni di servizi oggetto della gara
    Il concorrente deve produrre la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, nel settore oggetto della gara con particolare riferimento ai servizi al territorio erogati dagli Enti Locali e dalle Regioni, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi.” PAR. 7.4 Indicazioni per i raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari, aggregazioni di imprese di rete, geie
    “… Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito di cui al precedente punto 7.3 deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria.”
    Si chiede di confermare che in caso di RTI la misura maggioritaria della mandataria sia calcolata in base all’importo complessivo dei principali servizi prestati.
     
    Si conferma
    16/07/2021 16:32
  16. 15/07/2021 22:53 - Con riferimento al Capitolo 18, paragrafo 1 (pag. 38) si richiede il seguente quesito:
    In relazione ai sub-criteri 1.1, 1.2, 1.3, 1.4, si chiede di conferma che per ogni FTE aggiuntivo proposto rispetto alle unità minime richieste saranno 2 punti come espressamente previsto nella “Tabella di riepilogo per la valutazione” riportata a pag. 38, diversamente da quanto indicato nelle descrizioni dei singoli sub-criteri alle pagg. 37 e 38 che riportano 1 punto per ogni FTE addizionale.
    Distinti saluti.
     


    Si, si conferma che per ogni FTE aggiuntivo proposto rispetto alle unità minime richieste saranno 2 punti come espressamente previsto nella “Tabella di riepilogo per la valutazione” riportata a pag. 38.
    16/07/2021 16:41

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---