Gara - ID 899 - ID SUAFF: 13699

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
 Procedura di gara aperta finalizzata alla conclusione di un Accordo Quadro come definito dell’art. 54 (c.4 Lett. a) del D. Lgs. 50/2016 - per l’affidamento del servizio di sostegno sociale e pasti a domicilio suddivisa in n. 5 Lotti funzionali, approvazione documentazione di gara: GARA N. 8229858 Lotto 1–MUNICIPI 1, 2, 3 CIG. n. 884300241A Lotto 2-MUNICIPI 4, 5, 6 CIG. n.884301707C Lotto 3-MUNICIPI 7, 8, 9 CIG. n.8843032CD9 Lotto 4-MUNICIPI 10, 11, 12 CIG. n.88430381D0 Lotto 5-MUNICIPI 13, 14, 15 CIG n.8843048A0E IMPORTO POSTO A BASE DI GARA: € 6.699.300,00 al netto dell’I.V.A. Oneri della sicurezza pari a zero. Periodo: 01/08/2021–31/07/2024 O comunque dalla data di affidamento per n. 36 mesi
CIG
CUP
Totale appalto€ 6.699.300,00
Data pubblicazione 19/10/2021 Termine richieste chiarimenti Martedi - 23 Novembre 2021 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 10 Dicembre 2021 - 12:00 Apertura delle offerteVenerdi - 17 Dicembre 2021 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Descrizione Procedura di gara aperta finalizzata alla conclusione di un Accordo Quadro come definito dell’art. 54 (c.4 Lett. a) del D. Lgs. 50/2016 - per l’affidamento del servizio di sostegno sociale e pasti a domicilio suddivisa in n. 5 Lotti funzionali, approvazione documentazione di gara: GARA N. 8229858 Lotto 1–MUNICIPI 1, 2, 3 CIG. n. 884300241A Lotto 2-MUNICIPI 4, 5, 6 CIG. n.884301707C Lotto 3-MUNICIPI 7, 8, 9 CIG. n.8843032CD9 Lotto 4-MUNICIPI 10, 11, 12 CIG. n.88430381D0 Lotto 5-MUNICIPI 13, 14, 15 CIG n.8843048A0E IMPORTO POSTO A BASE DI GARA: € 6.699.300,00 al netto dell’I.V.A. Oneri della sicurezza pari a zero. Periodo: 01/08/2021–31/07/2024 O comunque dalla data di affidamento per n. 36 mesi
Struttura proponente DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI
Responsabile del servizio MARIA MADDALENA PERNA RUGGIERO Responsabile del procedimento VILLEGGIA FABRIZIO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf dd-2473-determinazione-a-contrarre - 196.03 kB
19/10/2021
File docx MODELLO ART 76 - 20.45 kB
19/10/2021
File pdf SCHEMA ACCORDO QUADRO - 244.47 kB
19/10/2021
File pdf PATTO DI INTEGRITA' - 2.67 MB
19/10/2021
File pdf BANDO - 183.12 kB
19/10/2021
File pdf CAPITOLATO - 140.55 kB
19/10/2021
File pdf SCHEMA CONTRATTO APPLICATIVO - 239.91 kB
19/10/2021
File pdf CODICE DI COMPORTAMENTO - 8.48 MB
19/10/2021
File pdf allegato-b-disciplinare-pad-2021-2024 - 289.39 kB
19/10/2021
File pdf allegato-g-dec-municipio-pad-2021-2024 - 62.17 kB
19/10/2021
File pdf allegato-f-relazione-tec.-pad-2021-2024 - 125.40 kB
19/10/2021
File xml dgue-request-1 - 11.60 kB
19/10/2021
File pdf qe-69925-chiarimenti-ai-quesiti - 444.52 kB
02/11/2021
File pdf chiarimenti-quesiti-pad-gara-n-8229858 - 1.79 MB
23/11/2021
File pdf chiarimenti-quesiti-proposti-23-11-2021 - 1.25 MB
23/11/2021
File pdf qe20210076140-prot.76140-risposta-quesiti - 265.29 kB
23/11/2021

Lotti

OggettoSERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 10, 11, 12
CIG88430381D0
Totale lotto € 1.339.860,00
Durata 36 Mesi
Descrizione SERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 10, 11, 12
Categorie merceologiche 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Ulteriori informazioni
OggettoSERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 7, 8, 9
CIG8843032CD9
Totale lotto € 1.339.860,00
Durata 36 Mesi
Descrizione SERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 7, 8, 9
Categorie merceologiche 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Ulteriori informazioni
OggettoSERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 13, 14, 15
CIG8843048A0E
Totale lotto € 1.339.860,00
Durata 36 Mesi
Descrizione SERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 13, 14, 15
Categorie merceologiche 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Ulteriori informazioni
OggettoSERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 1, 2, 3
CIG884300241A
Totale lotto € 1.339.860,00
Durata 36 Mesi
Descrizione SERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 1, 2, 3
Categorie merceologiche 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Ulteriori informazioni
OggettoSERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 4, 5, 6
CIG884301707C
Totale lotto € 1.339.860,00
Durata 36 Mesi
Descrizione SERVIZIO DI SOSTEGNO SOCIALE E PASTI A DOMICILIO MUNICIPI 4, 5, 6
Categorie merceologiche 853122 - Consegna a domicilio di prodotti alimentari
Ulteriori informazioni

Avvisi di gara

02/11/2021CHIARIMENTI AI QUESITI PROPOSTI
Procedura di gara aperta finalizzata alla conclusione di un Accordo Quadro come definito dell’art. 54 (c.4 Lett. a) del D. Lgs. 50/2016 - per l’affidamento del servizio di sostegno sociale e pasti a domicilio suddivisa in n. 5 Lotti funzionali, approv...

Chiarimenti

  1. 21/10/2021 11:18 - 1
    Si richiede se la figura del Responsabile/Coordinatore del Progetto deve possedere una qualifica professionale specifica e se il parametro di valutazione (punto B.2 della griglia dei criteri di valutazione) riguarda solo le esperienze professionali attinenti le tematiche oggetto del Bando.
     


    1
    Per quanto attiene la qualifica si rimanda a quanto previsto nel “CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE” all’art. 8 “REQUISITI DEL PERSONALE” e, per quanto concerne le attività che dovrà svolgere a quanto previsto all’art. 7.
    Per esperienza maturata si intendono i servizi alla persona in condizione di marginalità sociale e comprendono l’insieme di progettualità che includano attività finalizzate a rispondere e assolvere ai bisogni e alle difficoltà che gli individui possono incontrare nel corso della loro vita per quel che concerne l’autonomia (fisica e psicologica), la capacità di accesso alle opportunità offerte dal territorio e, in genere, le relazioni sociali.
     
    02/11/2021 10:47
  2. 03/11/2021 09:48 - DOMANDA 6
    Nella Determinazione Dirigenziale n. protocollo QE/47151/2021 del 22/07/2021 – Requisiti di Capacità Economica e Finanziaria si richiede un fatturato non inferiore al 50% del valore di ciascun lotto cui si concorre, mentre sia nel Bando (Allegato A) che nel Disciplinare di Gara (Allegato B) si richiede un fatturato non inferiore al 20% del valore di ciascun lotto cui si concorre, qual è la percentuale corretta da considerare?

    DOMANDA 5
    Nei vari documenti di gara si fa sempre solo riferimento ad “appositi contenitori isotermici monopasto” per il trasporto del pasto mentre, nel Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale (Allegato C) art. 7 “Mezzi e Strumenti” pag. 7 si richiedono contenitori “gastro-norm in acciaio inox con coperchio a tenuta ermetica muniti di guarnizioni”, si può chiarire in merito?

    DOMANDA 4
    Disciplinare di Gara (Allegato “B”) punto 15.1 pag. 19, “domanda di partecipazione in bollo”, è sufficiente apporre una marca da bollo di € 16,00 sulla domanda oppure è necessario pagare con modello F23?; Esenzione dell’imposta di bollo ai sensi dell’art. 82, comma 5, del D.Lgs. n. 117/2017 è applicabile?

    DOMANDA 3
    Nel Disciplinare di Gara (Allegato “B”) punto 5. pag.7 “E’ vietato ai concorrenti di partecipare ad ogni singolo lotto in più di un raggruppamento temporaneo”, si può specificare meglio cosa si intende?

    DOMANDA 2
    Punto 16 lettera b) del Disciplinare di Gara (Allegato B) documenti da inserire nella busta dell’offerta tecnica, si fa riferimento a “dichiarazioni, ai fini dell’attribuzione dei relativi punteggi, di cui ai sub-criteri di valutazione indicate nel paragrafo 18.1 del Disciplinare”. In cosa consistono precisamente le suddette dichiarazioni?




     


    RISPOSTA 6
    è corretto quanto previsto nel Disciplinare art.7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE punto g).

    RISPOSTA 5
    Si richiedono contenitori termici monopasto preferibilmente in polipropilene o similare.

    RISPOSTA 4
    è preferibile allegare il modello F23, in alternativa la marca, l’esenzione è prevista ma deve essere dichiarato ai sensi di quale norma.

    RISPOSTA 3
    Si rimanda ad una lettura più approfondita dell’art. 5. SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE, che prevede più fattispecie oltre a quella proposta in fase di chiarimento.

    RISPOSTA 2
    Si tratta di dichiarazioni, che possono essere parte dell’offerta tecnica.

     
    19/11/2021 16:05
  3. 04/11/2021 13:55 - DOMANDA 7
    chiediamo se sia possibile avere chiarimenti in merito al Sistema SIMIS della sala operativa sociale. In particolare, le caratteristiche tecniche e operative della piattaforma, per valutare al meglio le modalità da proporre per la raccolta, organizzazione e gestione dei dati del servizio.

     



    RISPOSTA 7
    SIMIS è una piattaforma basata sul web, che consente a realtà sociali di collaborare alla costruzione di percorsi personalizzati di re-inclusione delle persone emarginate, eliminando ridondanze di dati, tempi di attesa e differenze di linguaggio operativo. Essendo fruibile direttamente dal web il software non necessita di particolari attrezzature informatiche: sono sufficienti un PC ragionevolmente moderno e un browser aggiornato
    L’utilizzo della piattaforma SIMIS permette
    • Lo scambio di informazioni tra i diversi servizi territoriali;
    • La reportistica delle attività dei propri servizi;
    • L’estrazione di semplici statistiche sui principali tratti dell’attività dei propri servizi.
    SIMIS consente quindi la restituzione di una fotografia del territorio.
    Il funzionamento della piattaforma è semplice e intuitivo.
    Il sistema di registrazione predisposto ai sensi del Disciplinare: 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL‟OFFERTA TECNICA a.8 potrà avere le medesime possibilità.
     
    19/11/2021 16:05
  4. 05/11/2021 07:55 - DOMANDA 8
    Scelta dei lotti Il BANDO DI GARA al paragrafo III.1.1) Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale richiede “dichiarazione in merito all’ordine di preferenza rispetto a quale Lotto intendano essere aggiudicatari, in caso risultino classificati primi in graduatoria per più di un Lotto” Così anche il Disciplinare di gara al paragrafo 15.3 DICHIARAZIONI INTEGRATIVE E DOCUMENTAZIONE A CORREDO 15.3.2 Documentazione a corredo inserisce il documento al numero 20 : “dichiarazione in merito all’ordine di preferenza rispetto a quale/i Lotto/i intendano essere aggiudicatari, in caso risultino classificati primi in graduatoria per più di un Lotto” Ma il Disciplinare al capitolo 3. OGGETTO DELL’APPALTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI recita: “I concorrenti possono presentare offerta per tutti i lotti e non potranno essere aggiudicatari di più di un lotto, sia se partecipano singolarmente, sia in raggruppamento temporaneo d’imprese, sia in forma consortile. Qualora il medesimo concorrente risulti primo in graduatoria per più di un lotto, si aggiudicherà il lotto per il quale ha ottenuto il maggior punteggio in relazione all’offerta tecnica, ed in subordine il maggior punteggio complessivo. Nel caso in cui il medesimo concorrente risulti primo in entrambi i lotti con medesimo punteggio sia nell’offerta tecnica che in quello complessivo, la scelta del lotto da aggiudicare avverrà ai sensi dell’art. 51, comma 3 del Codice, sulla base del minor prezzo o esborso complessivo per l’Amministrazione. A parità di importo offerto si procederà al sorteggio. “ Qual è il metodo di scelta dei lotti in caso di aggiudicazione di più lotti?


     


    RISPOSTA 8
    Si conferma quanto previsto dal Disciplinare cioè Qualora il medesimo concorrente risulti primo in graduatoria per più di un lotto, si aggiudicherà il lotto per il quale ha ottenuto il maggior punteggio in relazione all’offerta tecnica, ed in subordine il maggior punteggio complessivo.
    Nel caso in cui il medesimo concorrente risulti primo in entrambi i lotti con medesimo punteggio sia nell’offerta tecnica che in quello complessivo, la scelta del lotto da aggiudicare avverrà ai sensi dell’art. 51, comma 3 del Codice, sulla base del minor prezzo o esborso complessivo per l’Amministrazione. A parità di importo offerto si procederà al sorteggio. I restanti lotti nei quali il concorrente risulti provvisoriamente primo verranno aggiudicati ai concorrenti che seguono in graduatoria.
     
    19/11/2021 16:06
  5. 05/11/2021 07:57 - DOMANDA 9
    Fornitura di acqua Il Capitolato all’ART.7 MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO. TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI recita: “Ogni pasto dovrà essere composto da: un primo, un secondo, un contorno, pane e un frutto di stagione o dolce, e dovrà essere preparato utilizzando prodotti di prima scelta e qualità”. (Pag 4) Lo stesso capitolato a Pag 6 prevede che: “ I pasti dovranno essere consegnati in contenitore monopasto e costituiti da un primo piatto (paste asciutte con condimenti diversi o in bianco, risotti, paste ripiene, gnocchi, lasagne, minestre e minestroni), da un secondo (carne rossa o bianca; pesce cotti con diverse cotture; affettati; formaggi), contorno (freschi o cotti), dessert (frutta fresca o cotta; mousse di frutta in monoporzioni; yogurt; budini UHT in monoporzione); pane e una bottiglietta d’acqua da mezzo litro. Bisogna fornire o no la bottiglietta d’acqua?

     



    RISPOSTA 9
    Solo nel caso il beneficiario non disponga, temporaneamente o permanentemente, di acqua corrente al domicilio.
     
    19/11/2021 16:07
  6. 05/11/2021 07:59 - DOMANDA 10
    Scelte di menu Capitolato ART.7 MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO. TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI Pag 4 : “L’attuatore del servizio dovrà proporre il menù variabile mensilmente nonché a seconda del periodo dell’anno (estate/ inverno) e dovrà garantire, ogni giorno, la possibilità di scelta fra tre diversi primi piatti, tre secondi piatti e tre contorni, nel rispetto delle esigenze previste dal MMG e eventuali richieste motivate del fruitore e avallate dal Servizio Sociale Municipale segnalante.” Questo aspetto presenta fortissime criticità nella gestione, unite ad un aggravio sensibile di costi, in quanto bisogna approvvigionarsi della materia prima necessaria alla eventuale fornitura di nove diversi piatti giornalieri, con evidente spreco di derrate deperibili in caso che l’utente non scelga un determinato piatto e conseguente impatto ambientale. Inoltre appare problematico, in considerazione della tipologia di utenza, il sistema di scelta e prenotazione giornaliera dei piatti; per consentire un adeguato approvvigionamento senza sprechi dovrebbe avvenire con tempi molto anticipati. Si richiedono pertanto chiarimenti in merito.

     



    RISPOSTA 10
    I menù proposti saranno oggetto di valutazione in Commissione. Al momento dell’avvio ad ogni persona beneficiaria del servizio sarà preventivamente assegnato uno dei menù predisposti definiti in accordo con i MMG per esigenze di salute o dal beneficiario per altre esigenze (religiose, etiche ecc.) e l’eventuale scelta può essere programmata.
     
    19/11/2021 16:07
  7. 05/11/2021 08:00 - DOMANDA 11
    Distanza del centro di cottura Disciplinare: 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL‟OFFERTA TECNICA A.6 Ubicazione del centro di cottura Parametro di valutazione: distanza del centro di cottura dai terminali di distribuzione (sedi municipali): Ottima rispondenza: distanza media dalle sedi municipali, fino a 6 Km Piena rispondenza: distanza media dalle sedi municipali, da 7 a 10 Km Se il centro si trova a 6, 5 km rientra nel parametro ottima rispondenza o in piena rispondenza?
     




    RISPOSTA 11
    Il Disciplinare prevede la distanza arrotondata al Km prima del decimale.
     
    19/11/2021 16:08
  8. 05/11/2021 08:03 - DOMANDA 12
    Collegamento con sistema SIMIS Disciplinare: 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL‟OFFERTA TECNICA a.8 Modalità registrazione e verifica dei beneficiari, mediante adozione di apposita scheda individuale e di un sistema informatizzato di raccolta, organizzazione e gestione dei dati e delle informazioni collegato in tempo reale con il sistema SIMIS della Sala Operativa Sociale. Parametro di valutazione: funzionalità tecnico-operativa del piano proposto. Piena rispondenza: presenza di analitica scheda di registrazione beneficiario e idoneo sistema informatizzato collegato in tempo reale con il sistema SIMIS della Sala Operativa Sociale. Come si può garantire il collegamento in tempo reale con un sistema che non è a nostra disposizione e di cui non conosciamo caratteristiche e modalità di funzionamento? E’ possibile avere specifiche tecnico-informatiche del sistema SIMIS?

     



    RISPOSTA 12
    SIMIS è una piattaforma basata sul web, che consente a realtà sociali di collaborare alla costruzione di percorsi personalizzati di re-inclusione delle persone emarginate, eliminando ridondanze di dati, tempi di attesa e differenze di linguaggio operativo. Essendo fruibile direttamente dal web il software non necessita di particolari attrezzature informatiche: sono sufficienti un PC ragionevolmente moderno e un browser aggiornato
    L’utilizzo della piattaforma SIMIS permette
    • Lo scambio di informazioni tra i diversi servizi territoriali;
    • La reportistica delle attività dei propri servizi;
    • L’estrazione di semplici statistiche sui principali tratti dell’attività dei propri servizi.
    SIMIS consente quindi la restituzione di una fotografia del territorio.
    Il funzionamento della piattaforma è semplice e intuitivo.
    Il sistema di registrazione predisposto ai sensi del Disciplinare: 18.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL‟OFFERTA TECNICA a.8 potrà avere le medesime possibilità.
     
    19/11/2021 16:08
  9. 05/11/2021 08:04 - DOMANDA 13
    Fornitori esterni Capitolato ART.7 MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO. TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI pag 8: “Nel caso in cui l’organismo si avvalga di fornitori esterni, dovrà fornire tutti gli elementi conoscitivi e descrittivi in ordine al centro di cottura utilizzato ed alla regolamentazione dei rapporti giuridici con il soggetto fornitore.” Dove vanno inseriti questi elementi conoscitivi? Nella relazione tecnica?


     


    RISPOSTA 13
    Sì.
     
    19/11/2021 16:09
  10. 05/11/2021 08:05 - DOMANDA 14
    Dichiarazioni di capacità professionale e tecnica il Bando di gara al III.1.3) Capacità professionale e tecnica richiede due dichiarazioni ; dichiarazione relativa alla capacità tecnica del concorrente, attestante l’elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni (2018, 2019, 2020), antecedenti la data di pubblicazione del bando, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, degli stessi servizi. In particolare il concorrente dovrà avere maturato consecutiva esperienza di almeno 12 mesi nella gestione di servizi analoghi. dichiarazione attestante il possesso e l'idoneità ai sensi delle linee guida Regolamento CE 178/2002 dei Regolamenti CE n.852/2004 e del Regolamento CE 625/2017 e successive modifiche e norme nazionali, regionali e locali attuative, dei locali e degli automezzi che saranno utilizzati per i servizi oggetto della presente gara e che gli stessi sono conformi alle vigenti norme di prevenzione e di sicurezza. L'Amministrazione Capitolina si riserva la facoltà di procedere a sopralluogo presso le sedi in cui saranno svolti i servizi, al fine di verificarne l'idoneità, e di non procedere all'aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto dell’appalto. Le ulteriori informazioni e le formalità necessarie per partecipare afferenti i suddetti requisiti sono indicate al paragrafo 7.4 e 7.5 del disciplinare di gara il DISCIPLINARE DI GARA al cap. 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE richiede solamente “g) dichiarazione di aver svolto servizi analoghi al settore oggetto di gara (Consegna a domicilio di prodotti alimentari e servizi di sostegno a domicilio), prestati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, di importo complessivo minimo, nel triennio, non inferiore al 20% del valore di ciascun lotto cui si concorre; nella dichiarazione dovranno essere indicati gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi.” Quali e quante sono le dichiarazioni da inserire ?

     



    RISPOSTA 14
    le dichiarazioni sono quelle previste dal Bando.
     
    19/11/2021 16:10
  11. 08/11/2021 11:42 - DOMANDA 15
    Si richiede se un’Associazione di Volontariato può essere tra i soggetti ammessi alla partecipazione sia in forma singola che aggregata.

     



    RISPOSTA 15
    Si rimanda al Disciplinare art,5. SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell‘art. 45 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dai successivi articoli.
     
    19/11/2021 16:10
  12. 08/11/2021 12:18 - DOMANDA 16
    In merito alla Clausola Sociale presente nel Capitolato è possibile conoscere l’inquadramento contrattuale, le qualifiche ed il numero degli operatori in precedenza coinvolti nell’erogazione del servizio?

     



    RISPOSTA 16
    In merito a quanto previsto nel disciplinare al art.15.3 DICHIARAZIONI INTEGRATIVE E DOCUMENTAZIONE A CORREDO 15.3.1 Dichiarazioni integrative punto 19. si richiede esclusivamente la dichiarazione di impegno del/i titolare/i o del/i legale/i rappresentante/i o di altra/e persona/e munita/e di specifici poteri di firma, subordinatamente alla compatibilità ed all’armonizzazione con l’organizzazione d’impresa e nel rispetto dei principi dell’Unione Europea, ad assorbire ed utilizzare prioritariamente, per il periodo di durata del servizio, personale precedentemente in carico ad organismi già aggiudicatari di servizi analoghi, dell’inquadramento contrattuale, delle qualifiche ed del numero degli operatori sarà successivamente informato l’aggiudicatario del servizio.
     
    19/11/2021 16:11
  13. 08/11/2021 12:21 - DOMANDA 17
    Un organismo concorrente alla procedura di gara può esercitare, anche, il ruolo di mero fornitore (centro cottura) di un altro organismo concorrente?

     



    RISPOSTA 17
    Si rimanda al Disciplinare art,5. SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE È vietato ai concorrenti di partecipare ad ogni singolo lotto in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti o aggregazione di imprese aderenti al contratto di rete (nel prosieguo, aggregazione di imprese di rete). È vietato al concorrente che partecipa ad ogni singolo lotto in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti, di partecipare anche in forma individuale. È’ vietato al concorrente che partecipa ad ogni singolo lotto in aggregazione di imprese di rete, di partecipare anche in forma individuale. Le imprese retiste non partecipanti alla gara possono presentare offerta, per la medesima gara, in forma singola o associata.
     
    19/11/2021 16:11
  14. 10/11/2021 10:53 - DOMANDA 18
    In merito all’art. 7 “Mezzi e Strumenti” del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale (Allegato C) pag. 6 “Per tali mezzi l’Impresa dovrà essere in possesso dell’attestazione di idoneità igienico-sanitaria rilasciata dall’Autorità sanitaria competente”: tale attestazione deve essere già in possesso dell’ente, in riferimento ai mezzi o si può provvedere alla stessa successivamente all’aggiudicazione?

     



    RISPOSTA 18
    Si deve essere già in possesso.
     
    19/11/2021 16:12
  15. 12/11/2021 11:46 - DOMANDA 19
    Si richiede se possibile specificare a quale tipologia di individui il bando si riferisce quando parla di grave marginalità e deprivazione economica e sociale.

     



    RISPOSTA 19
    Si rimanda al Capitolato ART. 3 DESTINATARI.
     
    19/11/2021 16:13
  16. 12/11/2021 12:45 - DOMANDA 20
    Si richiede se è possibile conoscere, per i Municipi 7-8-9 il numero dei potenziali utenti del servizio.

     



    RISPOSTA 20
    L’affidamento precedente era per 120 pasti per lotto, ampliato causa Covid a 170 per lotto, tutti i lotti hanno sempre raggiunto la capienza massima prevista
     
    19/11/2021 16:13
  17. 16/11/2021 11:20 - DOMANDA 22
    Sono da considerarsi idonei a quanto richiesto dal capitolato e dal disciplinare per l'espletamento del servizio i furgoni coibentati, non refrigerati e non termoriscaldati, dal momento che i pasti sono trasportati all’interno di polibox isotermici?

    DOMANDA 21
    Sono da considerarsi idonei a quanto richiesto dal capitolato e dal disciplinare per l'espletamento del servizio i polibox isotermici monopasto, a scomparti separati per ogni singolo alimento?
     




    RISPOSTA 22
    Si rimanda a quanto previsto dall’art 7 del Capitolato sezione MEZZI E STRUMENTI.


    RISPOSTA 21
    Si, per il servizio è necessario utilizzare contenitori isotermici monopasto.

     
    19/11/2021 16:14
  18. 18/11/2021 15:05 - DOMANDA 23
    Si chiede se una Cooperativa sociale tipo A costituita nel 2020 con relativo bilancio depositato può partecipare a questo bando.

     



    RISPOSTA 23
    Non potrebbe presentare quanto previsto nel Disciplinare all’art 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE punto g).
     
    19/11/2021 16:15
  19. 19/11/2021 12:29 -

    DOMANDA 25
    In merito al punto 13.2. lett. g) del Disciplinare di Gara (Allegato B), si richiede un chiarimento sull’inserimento della dichiarazione di offerta economica, Busta C, non va caricato nessun file di dichiarazione, ma compilata direttamente On Line?
    Non visualizziamo sulla piattaforma nessun comando di compilazione “On Line” per la Busta C

    DOMANDA 24
    In merito al punto 17 lett. c) del Disciplinare di Gara (Allegato B), si richiede “la stima dei costi della manodopera”, in caso di utilizzo di un fornitore esterno, per la produzione dei pasti, bisogna inserire nella stima dei costi anche la manodopera del Centro Cottura?

     




    RISPOSTA 25
    Non è previsto un modello o compilazione “online”, si dovrà pertanto caricare un file con l’offerta economica debitamente sottoscritto digitalmente.

    RISPOSTA 24
    il costo della manodopera è definito attraverso la schematizzazione sintetica della quantità di manodopera necessaria all’espletamento del servizio prevista all’art. 8 del Capitolato.

     
    19/11/2021 16:15
  20. 22/11/2021 14:20 - DOMANDA 26
    con riferimento alla procedura di gara di cui all’oggetto, si chiede un chiarimento in merito all’art. 18 “Criteri di valutazione dell’offerta tecnica”, voce A5 “Organizzazione del servizio: utilizzo di prodotti provenienti dal territorio (prodotti ortofrutticoli e olio)”. In particolare:
    - si chiede conferma che il parametro kilometrico relativo alla provenienza dei prodotti alimentari, all’interno di un’area metropolitana come quella di Roma, anche al fine di ottimizzare l’impatto del trasporto, si intenda rispetto al fornitore/distributore/associazione di produttori o altra tipologia di soggetto inteso come unico intermediario, e non necessariamente rispetto al produttore diretto;
    - si chiede conferma che la valutazione delle modalità di approvvigionamento e dell’utilizzo di prodotti provenienti dal territorio faccia riferimento in particolare ai prodotti ortofrutticoli ed all’olio;
    - si chiede conferma che per distanza media dalle sedi municipali si intende la media della distanza di ogni fornitore rispetto alle sedi municipali del lotto per il quale si concorre.


     


    RISPOSTA 26
    Per provenienza si intende luogo di produzione diretta, non di fornitura se il fornitore e il produttore non coincidono. In particolare prodotti ortofrutticoli e olio, ma non necessariamente solo quelli.
    La ratio è strettamente connessa al contenimento dell’impatto ambientale legato al trasporto delle merci, alla maggiore freschezza, stagionalità, salvaguardia dei valori nutrizionali.
    Il sub criterio A.6 è posto in relazione alla distanza media del centro di cottura dalle sedi municipali del lotto cui si concorre.
     
    23/11/2021 11:03
  21. 22/11/2021 11:54 - DOMANDA 33
    Nel Capitolato speciale descrittivo e prestazionale (Allegato C), art.7 (pag. 5) viene riportato quanto segue: “I vani di carico dei veicoli e i contenitori trasporto alimenti HACCP devono essere puliti regolarmente e non devono essere utilizzati per trasportare altro materiale diverso dagli alimenti. Inoltre, deve essere sempre assicurato il mantenimento delle temperature idonee in base alla tipologia di prodotti.” È sufficiente che tale mantenimento delle temperature sia garantito dall’impiego dei “contenitori isotermici monopasto” richiesti nel medesimo capitolato?

    DOMANDA 32
    Nel Capitolato speciale descrittivo e prestazionale (Allegato C), art. 7 (pag. 5) viene riportato quanto segue: “Ciascun contenitore consegnato a domicilio dell'utente verrà ritirato vuoto entro il giorno successivo all'atto della nuova consegna”. Rappresenta essa una conditio sine qua non oppure è facoltà dell’organismo proponente consentire all’utente, alla consegna del contenitore monopasto, di svuotare lo stesso delle varie pietanze componenti il pasto giornaliero e riconsegnarlo all’operatore?

    DOMANDA 31
    Nel Capitolato speciale descrittivo e prestazionale (Allegato C), art. 7 (pag. 7) è riportato quanto segue: “L’Organismo affidatario dovrà individuare un laboratorio di analisi e controllo qualitativo, batteriologico e chimico, iscritto negli elenchi predisposti dalla Regione”. Il suddetto laboratorio potrà essere individuato successivamente all’aggiudicazione del servizio o tale individuazione dovrà essere già effettuata al momento della presentazione della proposta progettuale?

    DOMANDA 30
    Nel Disciplinare di gara (Allegato B), art. 18.1, il punto A.4 (pag. 28) è relativo alla "Composizione dei piatti offerti e variabilità del menù, anche in relazione al rispetto delle diverse culture”. A tal proposito i menù previsti, con le specifiche pietanze giornalmente offerte all’interno della ciclicità prevista, vanno indicati nella relazione tecnico-metodologica, oppure è possibile allegarli alla stessa?

    DOMANDA 29
    Nel Disciplinare di gara (Allegato B), art. 18.1, punto A.8 (pag. 30) si parla di “Modalità di registrazione e verifica dei beneficiari, mediante adozione di apposita scheda individuale e di un sistema informatizzato di raccolta, organizzazione e gestione dei dati e delle informazioni collegato in tempo reale con il sistema SIMIS della Sala Operativa Sociale”. Cosa si intende per sistema informatizzato collegato in tempo reale con il sistema SIMIS della Sala Operativa Sociale? L’Organismo partecipante cosa deve fare in merito? Deve acquistare un particolare software che consenta tale trasmissione di dati in tempo reale?

    DOMANDA 28
    Nel Disciplinare di gara (Allegato B), art. 16 (pag. 26) è riportato quanto segue: “L’operatore economico indica, ai sensi dell‘art. 45, comma 4, del Codice, il nome e le qualifiche professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa allo specifico contratto di accordo quadro”. Tali informazioni possono essere inserite nell’organigramma allegato alla relazione tecnico-metodologica o vanno riportate nella stessa relazione tecnico-metodologica?

    DOMANDA 27
    Nel Disciplinare di gara (Allegato B), art. 16 (pag. 26) è riportato quanto segue: “la relazione tecnicometodologica, deve essere redatta e strutturata in massimo 20 pagine […] suddivise in sezioni e sotto-sezioni specifiche corrispondenti ai criteri ed ai sub criteri di valutazione previsti”. Le 20 pagine che compongono il suddetto elaborato devono comprendere anche: Carta dei servizi (sub-criterio A.10) e Curriculum dell’organismo partecipante (sub-criterio B.1)? Oppure tali documenti possono essere allegati alla relazione tecnico-metodologica?
     


    RISPOSTA 33
    il mantenimento delle temperature idonee in base alla tipologia di prodotti deve essere sempre assicurato a prescindere dal veicolo utilizzato.

    RISPOSTA 32
    Possono essere previste delle deroghe al principio ma il contenitore non può essere ritirato dopo il giorno successivo alla consegna.

    RISPOSTA 31
    L’individuazione del laboratorio analisi dovrà essere già effettuata al momento dell’aggiudicazione, in fase di gara non è requisito.

    RISPOSTA 30
    I menù possono costituire allegati all’offerta tecnica, cfr. pag. 26 del Disciplinare “La relazione deve essere elaborata secondo la natura e le caratteristiche del servizio richiesto, sulla base di quanto espressamente indicato negli atti di gara, in particolare, si esplica in una “relazione tecnicometodologica”, che deve essere redatta e strutturata in massimo 20 pagine formato A4 carattere Arial 10 (esclusi gli allegati, la copertina e l‘indice), suddivise in sezioni e sotto sezioni specifiche corrispondenti ai criteri ed ai sub criteri di valutazione previsti al paragrafo 18.1 del presente disciplinare”.

    RISPOSTA 29
    Si rimanda ai precedenti chiarimenti alle domande n. 7 e n. 12 del 19/11/2021.

    RISPOSTA 28
    Possono essere inserite nell’organigramma.

    RISPOSTA 27
    Carta dei Servizi e Curriculum possono costituire allegato, cfr. pag. 26 del Disciplinare “La relazione deve essere elaborata secondo la natura e le caratteristiche del servizio richiesto, sulla base di quanto espressamente indicato negli atti di gara, in particolare, si esplica in una “relazione tecnicometodologica”, che deve essere redatta e strutturata in massimo 20 pagine formato A4 carattere Arial 10 (esclusi gli allegati, la copertina e l‘indice), suddivise in sezioni e sotto sezioni specifiche corrispondenti ai criteri ed ai sub criteri di valutazione previsti al paragrafo 18.1 del presente disciplinare”.
    23/11/2021 11:10
  22. 23/11/2021 11:23 - DOMANDA N. 34
    Il divieto di subappalto previsto dal Bando, dall’art.9 del Disciplinare e dall’art.12 del Capitolato speciale descrittivo e prestazionale è da intendersi assoluto?


    RIPOSTA N. 34
    si
    23/11/2021 12:12

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---