Gara - ID 1001 - ID SUAFF: 34263

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI
ProceduraNegoziata
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Affidamento della gestione del “Servizio di sostegno all’inserimento socio-lavorativo di persone vittime della tratta e sfruttamento”. Periodo 01/01/2022 – 31/12/2023 (o comunque dalla data di affidamento per 24 mesi consecutivi) e determina a contrarre. Impegno di spesa € 209.005,83 (IVA 22% inclusa). GARA 8352150 CIG. n. 8982158743 – CUI S02438750586202000221
CIG
CUP
Totale appalto€ 136.705,60
Data pubblicazione 20/12/2021 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 03 Gennaio 2022 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 10 Gennaio 2022 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 11 Gennaio 2022 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 85312 - Servizi di assistenza sociale senza alloggio
DescrizioneAffidamento della gestione del “Servizio di sostegno all’inserimento socio-lavorativo di persone vittime della tratta e sfruttamento”. Periodo 01/01/2022 – 31/12/2023 (o comunque dalla data di affidamento per 24 mesi consecutivi) e determina a contrarre. Impegno di spesa € 209.005,83 (IVA 22% inclusa). GARA 8352150 CIG. n. 8982158743 – CUI S02438750586202000221
Struttura proponente DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI- U.O. PROTEZIONE PERSONE MINORE ETA'
Responsabile del servizio CARTOLANO MAURIZIO Responsabile del procedimento CARTOLANO MAURIZIO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf DETERMINA A CONTRARRE - 111.55 kB
20/12/2021
File pdf Capitolato descrittivo e prestazionale - 1.79 MB
20/12/2021
File pdf Domanda di partecipazione - 486.07 kB
20/12/2021
File pdf Disciplinare invito - 3.13 MB
20/12/2021
File pdf Schema di contratto - 1.41 MB
20/12/2021
File odt Domanda di partecipazione compilabile - 18.75 kB
20/12/2021
File pdf Piano triennale anticorruzione - 3.59 MB
20/12/2021
File pdf Codice di comportamento dei Dipendenti - 943.47 kB
20/12/2021
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 68.40 kB
11/01/2022

Lotti

OggettoGestione del “Servizio di sostegno all’inserimento socio-lavorativo di persone vittime della tratta e sfruttamento”. Periodo 01/01/2022 – 31/12/2023 (o comunque dalla data di affidamento per 24 mesi consecutivi) e determina a contrarre. Impegno di spesa € 209.005,83 (IVA 22% inclusa). GARA 8352150 CIG. n. 8982158743 – CUI S02438750586202000221
CIG8982158743
Totale lotto € 136.705,60
Durata 24 Mesi
Descrizione Gestione del “Servizio di sostegno all’inserimento socio-lavorativo di persone vittime della tratta e sfruttamento”. Periodo 01/01/2022 – 31/12/2023 (o comunque dalla data di affidamento per 24 mesi consecutivi) e determina a contrarre. Impegno di spesa € 209.005,83 (IVA 22% inclusa). GARA 8352150 CIG. n. 8982158743 – CUI S02438750586202000221
Categorie merceologiche 85312 - Servizi di assistenza sociale senza alloggio
Ulteriori informazioni

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione 4164 - 17/12/2021
Nome Ruolo CV
Cartolano Maurizio Rup
Bianco Francesco Istruttore Amministrativo
Amatori Tiziano Istruttore Amministrativo Segretario Verbalizzante

Chiarimenti

  1. 27/12/2021 12:24 - In merito alla procedura di Affidamento, ex dell’art. 63 comma 6) del D. Lgs. n. 50/2016 cosi come modificato del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito nella Legge 11 settembre 2020, n. 120, del “Servizio di sostegno all’inserimento socio-lavorativo di persone vittime di tratta e sfruttamento”, si richiedono i seguenti chiarimenti:
    1. Nel Disciplinare di Gara, all’articolo 5.5 “REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE” al punto 3 si richiede che i concorrenti alla procedura abbiano “svolto servizi interventi per l’emersione del fenomeno dello sfruttamento anche ai fini sessuali, con azioni prestati negli ultimi tre anni (2018-2019-2020) di importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 89.352,80 (I.V.A. esclusa)”; all’art. 13.3.1 “Dichiarazioni integrative”, al punto 4. in relazione alla capacità tecnico-professionale, si richiede che l’Organismo abbia realizzato “attività a favore degli stranieri immigrati, di programmi di assistenza e protezione sociale degli stranieri di cui all’art. 18 del Testo Unico (art. 52, comma1, lett. b del DPR 394/99, così come modificato dal DPR 18.10.2004 n. 334). I servizi devono essere stati prestati negli ultimi tre anni (2018/2019/2020), antecedenti la data di pubblicazione del bando, per l’importo complessivo minimo, nel triennio, pari a € 113.357,67 (I.V.A. esclusa).; in relazione alla difformità sia dei servizi che dell’importo minimo richiesti, si richiede quale sia il criterio unico di riferimento
       
    2. In relazione ai criteri di valutazione riportati nel Disciplinare di gara e nel Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale, al punto 1 - “ESPERIENZA SPECIFICA DEL CONCORRENTE” nella descrizione del parametro di valutazione si evidenzia una discrepanza nel testo dei due documenti di gara.  Inoltre, non ci risulta chiaro: Quale periodo si debba tenere in considerazione nella computazione dell’esperienza dell’Ente ulteriore rispetto ai requisiti d’accesso (2018/2019/2020)
       
    3. Sempre in relazione ai criteri di valutazione, al punto 2.3 – “Esperienza e professionalità dei Tutor impiegati nel progetto”, ai fini della valutazione si richiede “un’autocertificazione del coordinatore proposto, resa dall’interessato” con l’indicazione delle esperienze professionali (documentabili successivamente a comprova), maturate quale responsabile/coordinatore di sevizio”. Sembra esserci un refuso, tenuto conto che nel punto precedente, in merito all’ Esperienza e Professionalità del coordinatore del servizio, si richiede l’autocertificazione delle “esperienze professionali (documentabili successivamente a comprova), maturate”, senza ulteriore specificazione delle stesse, in ambito di coordinamento.
       
    4. Al punto 3.2 - “Rete di aziende già attivata con disponibilità ad accogliere tirocini formativi”, nella descrizione si afferma: “Nell’offerta tecnica dovrà essere esplicitata nel dettaglio l’organizzazione proposta in merito a reti locali (Associazioni di Volontariato, altri Enti) messe in campo dal concorrente a sostegno dei volontari”.  Il criterio ci appare poco chiaro nel suo accostamento fra la “rete di aziende” ed il volontariato, e se ne chiede pertanto un chiarimento di senso.


    Risposta 1) relativamente all’importo da riportare in dichiarazione si conferma quanto al punto 5.5 del disciplinare di gara ovvero € 89.352,80 (I.V.A. esclusa). L’indicazione di cui al punto 13.3.1 (4) è refuso.
    Circa il criterio relativo ai servizi è opportuno indicare quanto riportato al punto 13.3.1 (4) in quanto comprensivo delle azioni previste al punto 5.5
    Risposta 2) Vale quanto riportato nel Capitolato (nel disciplinare è omessa per refuso la descrizione del criterio). Per quanto al secondo punto si ribadisce che il requisito di accesso “….con azioni prestati negli ultimi tre anni (2018-2019-2020)….” è riferito all’ammissibilità del concorrente e non al computo dell’esperienza ai fini della valutazione.
    Risposta 3) punto 2.3 trattasi di refuso e alle parole “responsabile” “coordinatore” si intenda “tutor”, resta confermato il resto.
    Per quanto attiene la valutazione di esperienza del coordinatore, è compito della Commissione Giudicatrice considerare se le esperienze dichiarate rientrino nell’ipotesi 2.2.1 o 2.2.2
    Risposta 4) Trattasi di refuso il riferimento è unicamente a reti aziendali o enti e relativo all’inserimento delle persone individuate quali soggetti del servizio.
     
    04/01/2022 10:48

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per informazioni di natura tecnica sull'utilizzo della piattaforma, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---