Gara - ID 1737 - ID SUAFF: 80396

Stato: Verifica anomalie


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTALE
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496
CIG
CUP
Totale appalto€ 100.000.000,00
Data pubblicazione 31/03/2023 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 12 Maggio 2023 - 17:30
Scadenza presentazione offerteLunedi - 22 Maggio 2023 - 10:30 Apertura delle offerteMartedi - 23 Maggio 2023 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 77313 - Servizi di manutenzione parchi
DescrizioneProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496
Struttura proponente DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTE
Responsabile del servizio Dott. Fabio Mangani Responsabile del procedimento BRAGANTI ANGELO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf su20230005097-aqcv-00-elenco-elaborat - 462.60 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-01-relazione-illus - 1.70 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-02-sub2-risorse-mi - 515.33 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-02-capitolato-tecn - 685.72 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-03c-criteri-premia - 1.35 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-03a-calcolo-import - 604.81 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-02-sub1-schede-tec - 35.28 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-05-elenco-prezzi-s - 651.01 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-b - 3.18 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-c - 3.11 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-03b-elenco-prezzi - 676.42 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-04-incidenza-manod - 445.04 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-a - 3.23 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-e - 3.18 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-g - 3.19 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-h - 3.19 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-d - 3.08 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-l- - 3.18 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-n - 3.14 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-i - 3.21 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-f - 3.34 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-m - 3.27 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-o - 3.17 MB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-p - 3.25 MB
31/03/2023
File pdf dd.-a-contrarre-rep.-472-del-23-3-23 - 327.47 kB
31/03/2023
File pdf d.d-indizione-191-del-23-03-2023 - 105.35 kB
31/03/2023
File pdf schema-di-accordo-quadro-firmato - 21.01 MB
31/03/2023
File pdf mod.-comunicazioni-ex-art.-76-signed - 263.77 kB
31/03/2023
File pdf mod.-dichiarazione-integrativa-avvalimento-signed - 343.89 kB
31/03/2023
File pdf modello-domanda-partecipazione-signed - 1.16 MB
31/03/2023
File pdf su20210011229-informativa - 389.10 kB
31/03/2023
File pdf dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 939.16 kB
31/03/2023
File pdf istruzioni-comunicazioni-delle-p-a - 201.33 kB
31/03/2023
File pdf allegato-7-patto-di-integrita-2022-2023-2024 - 139.58 kB
31/03/2023
File pdf protocollo-intesa-prefettura - 2.18 MB
31/03/2023
File pdf all.-sub-a1-nomina-responsabile-esterno - 516.98 kB
31/03/2023
File pdf all.-sub-a2-nomina-responsabile-it - 633.77 kB
31/03/2023
File pdf all.-sub-a3-nomina-responsabile-e-amministratore-di-sistema - 660.61 kB
31/03/2023
File pdf d.d.-n.-206-2023-parz.-rettifica-d.d.-indizione - 77.22 kB
31/03/2023
File pdf d.d.-rep.-ql-520-del-29.03.2023-parziale-rettifica-d.d.-a-contrarre-rep.-ql-472-2023 - 89.15 kB
31/03/2023
File pdf 1-bando-albo-pretorio-verde-signed - 5.44 MB
31/03/2023
File pdf 2-disciplinare-verde-signed - 646.61 kB
31/03/2023
File pdf su20230005097-aqcv-06-duvri-lotto-q - 3.09 MB
31/03/2023
File doc modello-domanda-partecipazione - 94.00 kB
03/04/2023
File doc mod.-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 54.50 kB
03/04/2023
File docx mod.-com.-ex-art.-76. - 22.73 kB
03/04/2023
File pdf avviso-di-proroga-termini-id-1737-ql20230027488 - 653.73 kB
19/04/2023
File pdf d.d.-differimento-dei-termini-ql-617-2023 - 65.25 kB
19/04/2023
File pdf id-1737-avviso-esame-doc.-ammijnsitrativa-26-5-23-signed - 406.30 kB
23/05/2023
File pdf id-1737-avviso-esame-doc.-amministrativa2-29-5-23-signed - 406.28 kB
26/05/2023
File pdf id-1737-avviso-esame-doc.-amministrativa-1-6-23-signed - 406.07 kB
30/05/2023
File pdf su8868-id-1737-avviso-esame-doc.-ammi-6-7-giugno-23-signed-firmato - 777.07 kB
01/06/2023
File pdf id-1737-avviso-esame-doc.-amministrativa-8-6-23 - 372.59 kB
07/06/2023
File pdf su9398-id-1737-avviso-sorteggio-15-6-23-signed-firmato - 773.18 kB
12/06/2023
File pdf su9726-id1737-avviso-seduta-soccorso-istruttorio-27.6.2023-signed-firmato - 642.09 kB
19/06/2023
File pdf su10443-id1737-avviso-si.-ii - 388.02 kB
28/06/2023
File pdf AQCV-determina-amm-escl-59766-24-08-2023-lm0100040102-firm - 113.62 kB
25/08/2023
File pdf AQCV_verbale-su10789-oscurato-01-230804 - 13.46 MB
25/08/2023
File pdf su-19570-id-1737.-avviso-apertura-o.e.-signed-firmato - 657.49 kB
20/12/2023
File pdf aqcv-id-1737-verbale-seduta-apertura-offerte-economiche-ql20230096522 - 22.01 MB
25/01/2024
File pdf aqcv-dd-nomina-commissione-ql20230057393-esecutiva-determina-ql-1146-2023 - 69.00 kB
25/03/2024
File pdf determina-ql-467-2024-modifica-da-rti-a-operatore-singolo-isam-srl - 93.41 kB
28/03/2024
File pdf aqcv-verbale-di-valutazione-dellofferta-anomala-ql20240026505 - 4.17 MB
12/04/2024
File pdf aqcv-proposta-aggiudica-ql20240026603 - 138.25 kB
12/04/2024
File pdf aqcv-aggiorna-proposta-ql20240035553-ql20240035553-3e2eb01a904b55bb25fd187d5fb3ee98 - 1.78 MB
10/05/2024
File pdf determina-ql-651-2024-aggiudicazione-lotti-d-h - 129.30 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-652-2024-aggiudicazione-lotto-q - 123.94 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-672-2024-aggiudicazione-lotto-m - 126.53 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-640-2024-aggiudicazione-lotti-a-o - 131.99 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-665-2024-aggiudicazione-lotti-e-g - 129.69 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-642-2024-aggiudicazione-lotto-p - 129.38 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-701-2024-aggiudicazione-lotto-b - 131.65 kB
23/05/2024
File pdf determina-ql-694-2024-aggiudicazione-lotti-c-l - 129.91 kB
23/05/2024

Lotti

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - LOTTO "A" Municipio Roma IX
CIG96908072EC
Totale lotto € 13.277.859,56
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - LOTTO "A" Municipio Roma IX
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green Srl - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini Srl - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. - 01-MANDANTE

Partecipanti

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green Srl - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini Srl - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "B" Municipio Roma IV
CIG9690819CD0
Totale lotto € 10.263.618,96
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "B" Municipio Roma IV
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

Partecipanti

Raggruppamento

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-GREEN S.r.l - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "C" Municipio Roma II
CIG9690837BAB
Totale lotto € 10.260.071,50
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "C" Municipio Roma II
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496CORDO - Lotto "D" Municipio Roma I e Villa Borghese
CIG969085173A
Totale lotto € 8.408.723,65
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496CORDO - Lotto "D" Municipio Roma I e Villa Borghese
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "E" Municipio Roma VIII
CIG9690855A86
Totale lotto € 7.521.383,75
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "E" Municipio Roma VIII
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green Srl - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02389750064

Consorzio Stabile Viagest S.C. A R.L. - 04-CAPOGRUPPO

05179200489

BIGALLI LIBERO S.R.L. - 01-MANDANTE

04774521001

ASSIVERDE S.R.L. - 05-CONSORZIATA

01441910294

AURORA S.R.L. - 05-CONSORZIATA

02232760104

AVS - SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA - 05-CONSORZIATA

00645930090

F.LLI REBELLA S.R.L. - 05-CONSORZIATA

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

04476870409

FORMULA AMBIENTE SPA - 04-CAPOGRUPPO

10720081008

Rigenera Soc. Coop. a responsabilità limitata - 01-MANDANTE

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green Srl - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "F" Municipio Roma XV
CIG96908706E8
Totale lotto € 7.309.158,74
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "F" Municipio Roma XV
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.R.L. - 01-MANDANTE

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "G" Municipio Roma V
CIG9691557DD4
Totale lotto € 7.081.759,91
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "G" Municipio Roma V
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

02604780730

VERDIDEA SRL -

RCCPLA75P02F839I

Green's Service di Riccio Paolo -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496CORDO - Lotto "H" Municipio Roma VII
CIG96915854F2
Totale lotto € 7.037.185,26
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496CORDO - Lotto "H" Municipio Roma VII
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

RCCPLA75P02F839I

Green's Service di Riccio Paolo -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

Raggruppamento

02389750064

Consorzio Stabile Viagest S.C. A R.L. - 04-CAPOGRUPPO

05179200489

BIGALLI LIBERO S.R.L. - 01-MANDANTE

01441910294

AURORA S.R.L. - 05-CONSORZIATA

04774521001

ASSIVERDE S.R.L. - 05-CONSORZIATA

00645930090

F.LLI REBELLA S.R.L. - 05-CONSORZIATA

02232760104

AVS - SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA - 05-CONSORZIATA

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "I" Municipio Roma III
CIG9692076A20
Totale lotto € 6.927.496,34
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "I" Municipio Roma III
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

Raggruppamento

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "L" Municipio Roma XIII e Villa Doria Pamphilj
CIG9692734920
Totale lotto € 5.333.615,94
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "L" Municipio Roma XIII e Villa Doria Pamphilj
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "M" Municipio Roma VI
CIG9693032F09
Totale lotto € 5.007.726,03
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "M" Municipio Roma VI
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

03323730584

DECA SRL -

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

Raggruppamento

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

RCCPLA75P02F839I

Green's Service di Riccio Paolo -

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. -

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

08926681001

linea sociale società cooperativa sociale integrata onlus -

04071331005

Società Cooperativa Sociale Il Pungiglione -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - - Lotto "N" Municipio Roma XI
CIG9693224D7B
Totale lotto € 3.450.214,34
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - - Lotto "N" Municipio Roma XI
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

03323730584

DECA SRL -

01900880160

HW STYLE SRL -

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

Raggruppamento

05182860584

IPOMAGI SRL - 04-CAPOGRUPPO

12512451001

AM 22 SRL - 01-MANDANTE

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

13062781003

BG AMBIENTE SRL unipersonale -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

08926681001

linea sociale società cooperativa sociale integrata onlus -

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "O" Municipio Roma XII
CIG96932968E7
Totale lotto € 3.142.093,34
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "O" Municipio Roma XII
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

03323730584

DECA SRL -

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

GGNNTN99R16A225Z

NEW GARDEN SERVICE DI GIGANTE ANTONIO -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

13062781003

BG AMBIENTE SRL unipersonale -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

08926681001

linea sociale società cooperativa sociale integrata onlus -

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "P" Municipio Roma XIV
CIG9693318B0E
Totale lotto € 3.082.525,15
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "P" Municipio Roma XIV
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07556170582

SIA GARDEN SRL - 04-CAPOGRUPPO

12598971005

MAVILI S.R.L. - 01-MANDANTE

07554601000

GE.CO.S. SRL - 01-MANDANTE

03323730584

DECA SRL -

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETI S.R.L. - 01-MANDANTE

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

00787010586

AVR SPA -

Raggruppamento

00410600472

euroambiente s.r.l. - 04-CAPOGRUPPO

07422281001

CONSORZIO STABILE EURO GLOBAL SERVICE GRANDI APPALTI - 01-MANDANTE

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

13062781003

BG AMBIENTE SRL unipersonale -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

GGNNTN99R16A225Z

NEW GARDEN SERVICE DI GIGANTE ANTONIO -

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

08926681001

linea sociale società cooperativa sociale integrata onlus -

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

OggettoProcedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "Q" Castel Fusano
CIG9693373872
Totale lotto € 1.896.567,53
Durata contrattuale 36 Mesi
Descrizione Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 marzo 2020 “Criteri ambientali minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde” – CUI S02438750586202300131 – Numero Gara 8980496 - Lotto "Q" Castel Fusano
Categorie merceologiche 77313 - Servizi di manutenzione parchi
Ulteriori informazioni

Proposta di aggiudicazione

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Partecipanti

03014021210

euphorbia srl -

03323730584

DECA SRL -

Raggruppamento

00625090568

LINEA VERDE NICOLINI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

10501230154

RAPPO S.R.L. - 01-MANDANTE

05840801004

COCULO TERENZIO E FIGLI S.R.L. - 01-MANDANTE

07317700727

LAPIETRA GIARDINI SRL -

Raggruppamento

02184620546

A.L.F.A. SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03866271004

A.CONTI Vivai piante ed impianti sportivi S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

00991570524

SAVET SRL con socio unico - 04-CAPOGRUPPO

01467890198

SUARDI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

11665510159

ISAM SRL - 04-CAPOGRUPPO

04748121003

ROMA MULTISERVIZI S.P.A. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05854460580

GRUPPO STAZI MARIANO SRL - 04-CAPOGRUPPO

05944070589

FLAMINIA GARDEN Srl - 01-MANDANTE

05659221211

RE.AM. Srl - 01-MANDANTE

03581091216

VIVAI BARRETTA Srl - 01-MANDANTE

01900880160

HW STYLE SRL -

04500880630

BONIFICO GROUP -

Raggruppamento

13440961004

Ekogeo Srl - 04-CAPOGRUPPO

09995221000

E-Green S.r.l. - 01-MANDANTE

00882400575

Parchi e Giardini S.r.l. - 01-MANDANTE

07117510151

Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

07367080582

ANGELONI ANGELO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

06349511003

PROFESSIONISTI DEL PAESAGGIO S.R.L. - 01-MANDANTE

00140120510

AZ. AGR. F.LLI BUCCELLETTI S.R.L. - 01-MANDANTE

Raggruppamento

05896561007

MYOPORUM DI MICHELANGELI STEFANO & ALONGI M.CRISTINA S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

PTTMRZ55D12H501C

EDILVERDE DI PIATTI MAURIZIO - 01-MANDANTE

08938701003

D'ANNUNZIO LUCIANO S.R.L. SOCIO UNICO - 01-MANDANTE

09356591009

OPERE PER L'AMBIENTE S.R.L. - 01-MANDANTE

03045840547

GREEN SERVICE S.R.L. -

02604780730

VERDIDEA SRL -

08513320583

AMBIENTE LAVORI SRLMBIENTE LAVORI SRL -

RCCPLA75P02F839I

Green's Service di Riccio Paolo -

Raggruppamento

04476870409

FORMULA AMBIENTE SPA - 04-CAPOGRUPPO

10720081008

Rigenera Soc. Coop. a responsabilità limitata - 01-MANDANTE

13062781003

BG AMBIENTE SRL unipersonale -

Raggruppamento

02043590542

UMBRA SERVIZI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02090040540

S.A.V.I.C. AZIENDA AGRICOLA S.R.L. - 01-MANDANTE

GGNNTN99R16A225Z

NEW GARDEN SERVICE DI GIGANTE ANTONIO -

04993321217

VIVAI ANTONIO MARRONE SRL -

08926681001

linea sociale società cooperativa sociale integrata onlus -

Raggruppamento

04793851215

PIANETA VERDE SRL - 04-CAPOGRUPPO

02946931215

VERDE GOLFO SRL - 01-MANDANTE

Avvisi di gara

23/05/2024AVVISO DI PUBBLICAZIONE DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI DI AGGIUDICAZIONE DEI LOTTI ”A”, “B”, “C”, “D”,”E”, “G”, “H”,”L”, “M”, “O”, “P” e “Q”.
In data odierna, il RUP ha pubbligato nella Sezione Allegati della presente piattaforma, le Determinazioni Dirigenziali di Aggiudicazione, relative ai Lotti: ”A”, “B”, “C”, “D”,”E”, “G”, “H”,”L”, “M”, “O”, “P” ...
10/05/2024AVVISO DI AGGIORNAMENTO DELLA PROPOSTA DI AGGIUDICAZIONE
In data odierna, il RUP ha pubblicato nella sezione Allegati di Tutto Gare, l’AGGIORNAMENTO DELLA PROPOSTA DI AGGIUDICAZIONE, resasi necessaria poiché, a seguito di richiesta di comprova dell’Offerta Tecnica rivolta agli aggiudicatari di cui alla me...
12/04/2024AVVISO DI PUBBLICAZIONE DEL VERBALE DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ANOMALE E DELLA PROPOSTA DI AGGIUDICAZIONE DEL RUP- “Accordo Quadro Triennale per la Cura del Verde di Roma Capitale/ AQCV”  CUI: S02438750586202300131
In data odierna, 12 aprile 2024, il RUP ha pubblicato nella Sezione Allegati: -Verbale di Valutazione delle Offerte Anomale (Prot. QL 26505 del 5 aprile 2024); -Proposta di Aggiudicazione (Prot. QL 26603 dell’ 8 aprile 2024).   Il R.U.P. di “A...
28/03/2024Comunicazione di modifica di partecipazione alla gara della Società ISAM SRL da RTI a Operatore singolo
Si comunica che sulla presente piattaforma è stata pubblicata alla Sez. “Allegati” la DD rep. QL/467 del 27.03.2024 relativa alla modifica di partecipazione alla gara della Società ISAM SRL da RTI a Operatore singolo...
08/03/2024Differimento termini validità offerta e rinnovo garanzia provvisoria
Con riferimento alla procedura di gara in oggetto, stante il tempo trascorso, per consentire l’esperimento delle ulteriori fasi procedimentali, ai sensi dell’articolo 32, comma 4 del D.Lgs n. 50/2016 e ss.mm.ii  e relativamente a quanto previsto nell...
20/12/2023AVVISO SEDUTA PUBBLICA TELEMATICA "APERTURA OFFERTE ECONOMICHE" ID 1737 - ID UAFF 80396
AVVISO SEDUTA PUBBLICA TELEMATICA “APERTURA OFFERTE ECONOMICHE” ID: 1737 - ID SUAFF: 80396 Si comunica che la seduta pubblica telematica per l’apertura delle offerte economiche della procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sen...
30/08/2023AVVISO PRIMA SEDUTA RISERVATA DI APERTURA DELLE BUSTE TELEMATICHE RELATIVE ALL'OFFERTA TECNICA
A PARZIALE RETTIFICA ED INTEGRALE SOSTITUZIONE DEL PRECEDENTE AVVISO DEL 29 AGOSTO U.S., si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un ...
29/08/2023AVVISO PRIMA SEDUTA PUBBLICA DI APERTURA BUSTE OFFERTA TECNICA- GARA ID 1737
Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del...
25/08/2023AVVISO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DI AMMISSIONE/ ESCLUSIONE ALLA GARA ID 1737
Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del...
28/06/2023Soccorso Istruttorio II Livello - Servizio cura del verde
AVVISO SEDUTA PUBBLICA SOCCORSO  ISTRUTTORIO DI II LIVELLO ID 1737   Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore...
19/06/2023Seduta pubblica telematica Soccorso Istruttorio - Servizio cura del verde 27-6-2023 ore 9.30
Prot. SU/2023/0009726 del 19/06/2023           AVVISO SEDUTA PUBBLICA SOCCORSO ISTRUTTORIO ID 1737  Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ...
12/06/2023AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737
                                                               AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA                                                                          ...
07/06/2023AVVISO PROSECUZIONE SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737 Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il serviz...
01/06/2023AVVISO PROSECUZIONE SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737
AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737 Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il serviz...
30/05/2023AVVISO PROSECUZIONE SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737   Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il ser...
26/05/2023AVVISO PROSECUZIONE SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737 Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il servizi...
23/05/2023AVVISO PROSECUZIONE SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
AVVISO SEDUTA ESAME DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ID 1737 Si comunica che, relativamente alla gara avente per oggetto: “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. con un unico operatore, per il servizio ...
20/04/2023Modifica date procedura Aperta: Procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., per il servizio della cura del verde suddiviso in n.15 lotti, ai sensi del D.M. Ministero dell’
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti12/05/2023 17:30Scadenza presentazione offerte22/05/2023 10:30Apertura delle offerte23/05/2023 ...
19/04/2023AVVISO DI PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA ID 1737
AVVISO DI PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA   ID TuttoGare n. 1737 – ID S.U.AFF. n. 80396) Si rende noto che, in relazione alla procedura aperta avente ad oggetto “Accordo quadro triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e s...

Chiarimenti

  1. 03/04/2023 16:54 - Buongiorno, 
    E’ richiesto il sopralluogo? 


    Negli atti di gara non è previsto l’obbligo del sopralluogo (cfr “omissis” punto 10 del Disciplinare di Gara).
     
    11/04/2023 17:13
  2. 04/04/2023 10:39 - Buongiorno, la presente per avere chiarimenti in merito ai requisiti di cui al punto 6.2 del disciplinare.
    la scrivente non dispone di bilancio approvato 2022, ma attualmente ha la dichiarazione IVA 2023 relativa al fatturato 2022,
    è pertanto in grado di comprovare il fatturato specifico relativo all’anno 2022
    la stessa puo soddisfare l’indicazione di “esercizio disponibile 2022”?


    Si ribadisce quanto previsto al paragrafo 6.2., lett. d1) del Disciplinare di Gara:
    «..la comprova del requisito relativo al fatturato specifico medio annuo è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII parte I, del Codice, mediante produzione, all’interno del sistema AVCpass/FVOE, di:
    - fatture e/o contratti, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii., comprovanti l’avvenuta esecuzione di servizi analoghi nel settore oggetto della gara
    realizzati negli esercizi: 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022, per un importo non inferiore agli importi ivi indicati in funzione dei lotti di partecipazione.
    In caso di partecipazione a più lotti, il concorrente potrà produrre, attesa la natura tecnica analoga dei servizi da prestare, il fatturato specifico medio annuo in relazione al lotto di maggior importo per il quale concorre.»
     
    11/04/2023 17:18
  3. 04/04/2023 11:46 - Buongiorno, con riferimento alla procedura di gara per l’accordo quadro triennale per il servizio e la cura del verde – 15 lotti, chiediamo:

    - se si partecipa in ATI orizzontale o verticale, tutte le imprese del raggruppamento devono essere in possesso dell’attestato del Manutentore del Verde e dell’iscrizione all’ANGA categoria 2bis?

    - è possibile l’avvalimento per l’iscrizione all’ANGA?

    - se si partecipa come Consorzio Stabile, sia il Consorzio che le Imprese Consorziate indicate come esecutrici dei lavori, devono tutte essere in possesso dei requisiti sopra citati?

    RingraziandoVi i nostri migliori saluti.


    Come previsto nel disciplinare di gara al punto 6.4, nel caso di partecipazione in RTI, i requisiti di idoneità relativi all’Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali nella categoria 2bis e al possesso dell’attestato di “manutentore del verde” di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154 devono essere posseduti da ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE che eseguiranno la relativa prestazione.

    Parimenti, come indicato al punto 6.5 del medesimo disciplinare, i suddetti requisiti devono essere posseduti dal consorzio e dai consorziati indicati come esecutori.

    Peraltro, con riferimento in particolare all’iscrizione all’ANGA, le suddette indicazioni sono in linea con la delibera A.N.AC. n. 787 del 7 ottobre 2020, nella quale l’Autorità ha specificato che il requisito in questione è un requisito di partecipazione da intendersi quale requisito speciale di idoneità professionale e di carattere soggettivo.

    Anche per quanto riguarda l’attestato del Manutentore del Verde le indicazioni quale requisito di idoneità previste nel disciplinare di gara sono confermate da recenti orientamenti giurisprudenziali vedi ad esempio C.d.S. sez. V sent. n. 7482 del 26/8/2022.

    Pertanto, sia in relazione all’iscrizione all’ANGA che al possesso dell’attestato di “manutentore del verde” - in quanto requisiti di idoneità - non è previsto il ricorso all’avvalimento.
     
    11/04/2023 17:20
  4. 04/04/2023 12:23 - Buongiorno,
    con la presente si formula il seguente quesito:
    - in merito al criterio 3.2 della tabella CRITERI PREMIALI si chiede se il Direttore Tecnico debba essere il Direttore Tecnico Aziendale (con relativo atto di nomina e indicazione nella visura camerale e attestazione SOA) o potrà essere altra figura dipendente dell’impresa che sarà nominata Direttore Tecnico relativamente alla sola commessa oggetto della procedura?
    In attesa di Vs. gentile riscontro si porgono

    Distinti Saluti


    Il Direttore Tecnico potrà essere altra figura dipendente dell'impresa o all’uopo incaricata, che sarà nominata Direttore Tecnico anche relativamente alla sola commessa oggetto della procedura.
    Cfr. “Capitolato Tecnico”, Art. 1 c. 5: <<Il Direttore Tecnico dell’impresa è la figura in possesso dei requisiti indicati all’art. 12 della legge 28 luglio 2016, n. 154, deputata alla gestione tecnica ed economica del contratto, delegato a corrispondere con il DEC e con il RUP ed a sottoscrivere i documenti contabili. Può essere l’Esecutore, il Dipendente da lui nominato a rappresentarlo o il Professionista Incaricato all’uopo.>>
     
    11/04/2023 17:23
  5. 07/04/2023 10:43 - Buongiorno,
    volevo un chiarimento in merito all’utilizzazione della piattaforma di censimento Greenspaces, la SA concederà un account di utilizzo all’appaltatore vincente il lotto di interesse, oppure dovrà essere gia in possesso dell’appaltatore e  successivamente inviato alla SA? 
    grazie mille 


    La SA, concederà concederà un account gratuito di utilizzo all’Esecutore.

    Cfr. “Capitolato Tecnico” art. 3.2 Rendicontazione su applicativo web-based:
    <rendicontazione e contabilizzazione di tutte le attività svolte, esclusivamente attraverso l’applicativo web-based GIS Green Spaces, cui sarà fornito accesso gratutito all’Esecutore da parte dell’Amministrazione, mentre restano a carico dell’Esecutore le spese per l’eventuale acquisizione e la gestione dei dispositivi necessari.
    Tali compiti costituiscono componenti essenziali del Servizio affidato e sono ricomprese nei
    corrispettivi per l’esecuzione dell’Accordo Quadro.>>
    11/04/2023 17:40
  6. 06/04/2023 13:06 - Buongiorno, con la presente chiediamo cortese conferma che il seguente requisito:
    d1) Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022 

    possa essere comprovato dal fatturato di manutenzione del verde indicato nella Nota Integrativa dei Bilanci approvati e depositati antecedenti alla data di pubblicazione del bando di gara.

    Ringraziando per la cortese attenzione, in attesa di un vs. gentile riscontro, conl’occasione inviamo cordiali saluti.


    Si rinvia al chiarimento del quesito n. 2 per una più articolata disamina.

    <<...la comprova del requisito relativo al fatturato specifico medio annuo è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII parte I, del Codice, mediante produzione, all’interno del sistema AVCpass/FVOE, di:
    - fatture e/o contratti, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii., comprovanti l’avvenuta esecuzione di servizi analoghi...>>
    11/04/2023 17:46
  7. 06/04/2023 10:43 - Buongiorno,
    in merito ai criteri tabellari relativi all’offerta tecnica, in fase di offerta è sufficiente dichiarare il possesso di determinati requisiti (corsi di formazione, possesso mezzi ed attrezzature, ecc...) o è necessario allegare anche la documentazione a comprova?


    Vedere quesito n. 5, punto 4): <<4) Come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso: <<In caso di aggiudicazione, il possesso degli attestati dichiarati in sede di offerta in capo al personale da impegarsi nell'appalto dovrà essere comprovato in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. ...».>>

     
    14/04/2023 15:47
  8. 11/04/2023 12:58 - PREMESSA: Nel disciplinare di gara sono richiesti per la partecipazione alla gara, relativamente alla progettazione, tra gli altri, i seguenti requisiti: 1) Al punto 6.2 Requisiti di capacità economica e finanziaria paragrafo d1) Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022 pari agli importi indicati nella relativa tabella; 2) Al punto 6.3 Requisiti Di Capacità Tecnica E Professionale paragrafo g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: Il concorrente deve produrre, per ciascun lotto, la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi o lavori di manutenzione del verde urbano effettuati negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati; Al punto 7 Specificate che i requisiti di cui sopra possono essere soddisfatti tramite l’avvalimento.

    QUESITO: Si chiede se, partecipando alla gara tramite RTI, ai fini della qualificazione i requisiti di cui ai punti sopraelencati possono essere posseduti esclusivamente dalla mandataria o da altri mandanti del raggruppamento, o devono essere posseduti da tutti i partecipantI al R.T.I..

    11/04/2023 12:58
     


    Si rinvia al Disciplinare, Art. 6.4 c.7: <<Il requisito relativo al fatturato specifico medio annuo di cui al punto 6.2 lett. d) deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo orizzontale nel complesso.>>.
     
    14/04/2023 16:08
  9. 11/04/2023 16:59 - In riferimento al subcriterio 2.2.2 “Smaltimento, valorizzazione delle biomasse e recupero dei materiali di risulta con modalità a basso impatto ambientale”, con la presente Vi chiediamo i criteri di discernimento relativi alla valorizzazione come Biomassa, Compostaggio, Materia Prima Seconda.
    In quanto da Testo Unico Ambientale T.U.A. tali concetti entrano in sovrapposizione tra loro, poiché sia il compostaggio che la biomassa rientrano nella definizione, coma da T.U.A., Materia Prima Seconda.

    Cordiali saluti


    Il sottoprodotto è definito dall’articolo 184 bis del Testo Unico Ambientale. I criteri di merito si riferiscono alla destinazione del materiale di risulta (sfalci, potature, ecc.) a specifiche modalità di recupero, da attuarsi nel corso dell’appalto.
    In particolare il punteggio del criterio 2.2.1 sarà assegnato nel caso in cui il concorrente si impegni a destinare il materiale di risulta alla produzione energetica (biomassa) o alla produzione di compost.
    Il punteggio del criterio 2.2.2, eventualmente cumulabile, sarà assegnato al concorrente che si impegni a recuperare parte del materiale di risulta per altre finalità produttive quali ad esempio la produzione di legnami, sempre nel rispetto della normativa vigente.
     
    14/04/2023 16:53
  10. 11/04/2023 17:03 - In riferiomento al subcriterio 3.1 “Competenze nel settore e qualificazione del personale”, gli attestati ed i titoli saranno valorizzati solo quelli posseduti dagli operatori delle squadre operative od anche dai tecnici e dagli amministrativi? Ad esempio un amministrativo che possiede l’atestato CAM può essere inserito nella conteggio attribuito?

    Cordiali saluti


    No. La formulazione del criterio premiale appalesa che gli attestati e titoli si riferiscono agli operatori componenti le squadre operative impiegate nell’esecuzione dell’appalto.
    14/04/2023 16:53
  11. 13/04/2023 17:28 - Buonasera,
    la scrivente partecipa come mandataria in un raggruppamento e dispone dei bilanci approvati 2020/2021/2022, la mandante, per soddiasfare il requisito del fatturato specifico deve necessariamente attenersi agli stessi bilanci della mandataria oppure deve fare riferimento ai propri bilanci approvati ipotizzando 2019/2020/2021?


    Si rinvia al Disciplinare, Art. 6.2, lett. d1) c. 6: < - fatture e/o contratti, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii., comprovanti l’avvenuta esecuzione di servizi analoghi nel settore oggetto della gara realizzati negli esercizi: 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022, ...>> ed Art. 6.4 c.7: <>.

    Non sembra doversi ravvisare incompatibilità fra la soddisfazione del requisito, secondo l’uno o l’altro dei criteri ammessi. La mandante potrà fare riferimento al criterio di soddisfazione del requisito, che è in grado di dimostrare.
     
    14/04/2023 18:11
  12. 14/04/2023 11:07 - Buongiorno,
    la presente per richiedere un chiarimento in merito ai requisiti del punto 6.2, possono essere considerati fatturato specifico lavori di riqualificazione a verde delle rotatorie stradali cat.OS24?

    Grazie Mille 


    Si rinvia all’Articolo 6.3 del Disciplinare di Gara: REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE
    g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …
    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”.

    Ove per lavori di riqualificazione del verde delle rotatorie stradali cat.OS24, si intenda la realizzazione di opere in area urbana ed assimilabili alla realizzazione e manutenzione di parchi e giardini, come talvolta accade, la risposta può essere affermativa.
     
    17/04/2023 08:31
  13. 14/04/2023 12:52 - Buongiorno,
    la presente per richiedere un chiarimento in merito ai requisiti del punto 6.3, possono essere considerati fatturato specifico lavori di mitigazione e manutenzione del verde presso impianti fotovoltaici? 


    Vedere quesiti n. 6, 8 e 24: < g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …
    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”.>>

    Non possono pertanto essere considerati validi i servizi di mitigazione e manutenzione del verde presso impianti fotovoltaici, in quanto di diversa tipologia di lavorazione e/o zona di intervento rispetto alle attività oggetto dell’Accordo Quadro.
    17/04/2023 08:39
  14. 15/04/2023 09:13 - Con la presente si chiede se il requisito 6.3 del Disciplinare di gara possa essere dimostrato con Certificati, Contratti e/o fatture relativi al servizio di Manutenzione del verde in ambito stradale e autostradale e relative pertinenze.

    Cfr. Risposta a Quesito n. 6: < g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …
    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”.

    Non possono pertanto essere considerati validi i servizi di manutenzione del verde eseguiti “su strade e autostrade” in quanto di diversa tipologia di lavorazione e/o zona di intervento rispetto alle attività oggetto dell’accordo quadro.».
    17/04/2023 08:54
  15. 17/04/2023 08:36 - Buongiorno,
    in riferimento alla tabella dei criteri e specificatamente al punto 3.2 “Esperienza  e  titolo  di  studio Direttore Tecnico” dove viene altresì specificato “se  il  Direttore  Tecnico è dipendente  a  tempo  pieno dell'impresa”, siamo a richiedere se anche il legale rappresentante, che nel nostro caso svolge anche il ruolo di direttore tecnico, può essere considerato “dipendente” e pertanto sarà per noi possibile acquisire il punteggio.
      


    Cfr. “Capitolato Tecnico”, Art. 1 c. 5: <<Il Direttore Tecnico dell’impresa è la figura in possesso dei requisiti indicati all’art. 12 della legge 28 luglio 2016, n. 154, deputata alla gestione tecnica ed economica del contratto, delegato a corrispondere con il DEC e con il RUP ed a sottoscrivere i documenti contabili. Può essere l’Esecutore, il Dipendente da lui nominato a rappresentarlo o il Professionista Incaricato all’uopo.>>

    La risposta è affermativa.
     
    17/04/2023 09:25
  16. 17/04/2023 13:15 - In considerazione del CPV 77313 “Servizio di manutenzione Parchi”, da Voi più volte ribadito e dell’esclusione, dai Requisiti di Capacità Tecnica e Professionale, del fatturato relativo ai servizi di manutenzione del verde eseguiti su strade, sembra che le lavorazioni che caratterizzano l’Accordo Quadro in oggetto siano riconducibili solo ed esclusivamente alla manutenzione dei Parchi urbani, con esclusione di ogni altra manutenzione del verde in ambito urbano. Ciò va in contrasto con le lavorazioni specificate sul Capitolato Tecnico, dove viene richiesto all’Art. 2 un “[…] servizio di “Cura del Verde” del Comune di Roma, da effettuarsi sulle aree verdi e sulle piante delle alberate stradali […]”
    Chiediamo delucidazioni in merito.


    Il CPV 77313, che evidenzia la categoria merceologica prevalente di riferimento del Servizio, è selezionato al fine, per l'appunto, di dare risalto alla prevalente natura del Servizio: volto alla cura dei parchi urbani; assimilando ad essa anche altre analoghe attività, quali quelle, ad esempio, relative alle alberate stradali; le quali, si ribadisce, sono prevalentemente urbane e comunque riferite alla viabilità di pertinenza di Roma Capitale della quale integrano il paesaggio urbano, con esclusione di arterie di grande percorrenza ed autostradali, di competenza di altri Enti o Società.
    Il concetto di prevalenza, dunque, non può escludere le altre attività analoghe di cura del verde in ambito urbano, potendo bensì escludere, da quello di analogia, ad esempio le attività svolte in ambito autostradale o quelle svolte- normalmente in area rurale o forestale- in ambito di servitù di elettrodotto.
    17/04/2023 17:16
  17. 17/04/2023 15:37 - Buonasera,
    in riferimento alla tabella dei criteri e specificatamente al punto 3.1 “Qualificazione del personale” e nello specifico in relazione al “corso  professionale  regionale abilitante in "Cura e manutenzione di aree verdi, parchi e  giardini"  o  "Costruzione  di  aree  verdi  parchi e giardini", siamo a richiedere se anche il legale rappresentante, che nel nostro caso svolge il ruolo di direttore tecnico e sarebbe presente in cantiere, può essere considerato “dipendente” e pertanto sarà per noi possibile acquisire il punteggio.

    Grazie, cordiali saluti


    Cfr. Risposta ai Quesiti n. 4 e 28: <<Il Direttore Tecnico potrà essere altra figura dipendente dell'impresa o all’uopo incaricata, che sarà nominata Direttore Tecnico anche relativamente alla sola commessa oggetto della procedura.
    Cfr. “Capitolato Tecnico”, Art. 1 c. 5: <<Il Direttore Tecnico dell’impresa è la figura in possesso dei requisiti indicati all’art. 12 della legge 28 luglio 2016, n. 154, deputata alla gestione tecnica ed economica del contratto, delegato a corrispondere con il DEC e con il RUP ed a sottoscrivere i documenti contabili. Può essere l’Esecutore, il Dipendente da lui nominato a rappresentarlo o il Professionista Incaricato all’uopo.>> >>

    La risposta è affermativa.
     
    17/04/2023 17:20
  18. 17/04/2023 11:11 - Buongiorno,
    con la presente siamo a richiedere se può essere considerato fatturato specifico manutenzione del verde presso impianti sportivi, nello specifico effettuando manutenzione su viali interni come sfalci, potature siepi, ecc.
    Grazie 


    La risposta è affermativa.
    18/04/2023 08:53
  19. 13/04/2023 14:21 - Buongiorno,
    in merito al possesso del requisito relativo alla parità di genere UNI/PDR 125/2022,  siamo in attesa di ottenere la delibera di certificazione UNI/PDR 125/2022, può essere considerata valida ai fini della partecipazione alla gara il protocollo di avvio dell’iter di certificazione? 
    Cordialmente,
     


    In mancanza di diverse specifiche nei documenti di gara, come del caso, analogamente agli altri requisiti per il conseguimento del punteggio premiale, il possesso dei requisiti, dovrà essere comprovato in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace.
    18/04/2023 15:43
  20. 18/04/2023 13:58 - Buongiorno,
    con riferimento ai requisiti richiesti ai punti 1.1.1, 1.1.2, 1.1.3, 1.2 e 3.1 si chiede di chiarire se gli stessi (ad esempio possesso mezzi ed attrezzature ecologiche, certificazioni di qualità, certificati attestanti la qualificazione del personale) devono già essere posseduti alla data della dichiarazione di offerta, pur se comprovati e documentati solo in caso di aggiudicazione
    Cordiali saluti


    Il possesso dei requisiti, dovrà essere comprovato in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace.
     
    18/04/2023 15:50
  21. 17/04/2023 12:34 - Buongiorno, in considerazione che il D.Lgs 116 del 2020 inserisce “i rifiuti della manutenzione del verde pubblico, come foglie, sfalci d’erba e potature di alberi” nella defizione di “rifiuti ubani” (art. 183 comma 1 lettera b-ter), si richiede se la scrivente, in possesso dall’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali categoria 1 classe C, può esaudire il requisito al punto 6.1 lettera b) del Disciplinare di Gara (Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientale nella categoria 2bis).
    Si rimane in attesa di risposta, cordiali saluti


    ANGA, consultato al proposito, risponde, che per il trasporto di rifiuti auto-prodotti, è necessaria (anche, nella fattispecie) l’iscrizione all’Albo in Cat. 2bis.
    19/04/2023 09:18
  22. 18/04/2023 11:55 - Spett.le Roma Capotale,
    con la presente vista la complessità della gara e la molteplicità dei lotti, visti anche i chiarimenti e, al fine di presentare la miglior offerta tecnica economica, si chiede gentilmente di ricevere una proroga della scadenza della presentazione delle offerte, di almeno 15 giorni.

    Si ringrazia per l’attenzione,
    Cordiali Saluti.


    Con determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO QL/617/2023 del 18/04/2023 NUMERO PROTOCOLLO QL/27324/2023 del 18/04/2023 avente ad Oggetto: “Gara ID 1737 – ID SUAFF 80396 - Differimento dei termini di presentazione delle offerte della procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale...” i termini di presentazione delle offerte sono stati differiti di almeno 15 (quindici) giorni della scadenza originariamente stabilita alle ore 10:30 del giorno 04.05.2023

    Con successivo AVVISO DI PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA (ID TuttoGare n. 1737 – ID S.U.AFF. n. 80396), di imminente odierna pubblicazione, i termini di presentazione delle offerte, già fissati per il giorno 4 maggio 2023, sono prorogati al giorno 22 maggio 2023 ore 10,30, mentre la gara già fissata per il giorno 5 maggio 2022, verrà espletata il giorno 23 maggio 2023, alle ore 9,30.
     
    19/04/2023 10:13
  23. 18/04/2023 10:10 - Con riferimento all’appalto in oggetto, considerata la complessità della documentazione da esaminare e la strutturazione dell'appalto in 15 lotti (per i quali è richiesta una specifica e univoca produzione documentale di offerta), e data la sovrapposizione del periodo di gara con le festività Pasquali e con le festività del 25.04.2023 e del 01.05.2023, chiediamo di concedere una proroga di almeno 20 giorni al termine di presentazione delle offerte, al fine di consentire a tutti gli operatori economici la predisposizione di un’offerta tecnica ed economica che risponda in modo ottimale alle esigenze di codesta Spett.le Stazione Appaltante.
    Restando in attesa di Vs. cortese riscontro, si porgono distinti saluti. 


    Con determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO QL/617/2023 del 18/04/2023 NUMERO PROTOCOLLO QL/27324/2023 del 18/04/2023 avente ad Oggetto: “Gara ID 1737 – ID SUAFF 80396 - Differimento dei termini di presentazione delle offerte della procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale...” i termini di presentazione delle offerte sono stati differiti di almeno 15 (quindici) giorni della scadenza originariamente stabilita alle ore 10:30 del giorno 04.05.2023

    Con successivo AVVISO DI PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA (ID TuttoGare n. 1737 – ID S.U.AFF. n. 80396), di imminente odierna pubblicazione, i termini di presentazione delle offerte, già fissati per il giorno 4 maggio 2023, sono prorogati al giorno 22 maggio 2023 ore 10,30, mentre la gara già fissata per il giorno 5 maggio 2022, verrà espletata il giorno 23 maggio 2023, alle ore 9,30.
    19/04/2023 10:14
  24. 17/04/2023 17:55 - Buonasera,
    chiediamo con la presente che Questa Spett.le Stazione Appaltante voglia concedere una congrua proroga del termine di presentazione delle offerte, come meglio specificato nel documento in allegato.
    Fiduciosi in un positivo riscontro, porgiamo
    Distinti saluti


    Con determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO QL/617/2023 del 18/04/2023 NUMERO PROTOCOLLO QL/27324/2023 del 18/04/2023 avente ad Oggetto: “Gara ID 1737 – ID SUAFF 80396 - Differimento dei termini di presentazione delle offerte della procedura aperta relativa all’accordo quadro triennale...” i termini di presentazione delle offerte sono stati differiti di almeno 15 (quindici) giorni della scadenza originariamente stabilita alle ore 10:30 del giorno 04.05.2023

    Con successivo AVVISO DI PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA (ID TuttoGare n. 1737 – ID S.U.AFF. n. 80396), di imminente odierna pubblicazione, i termini di presentazione delle offerte, già fissati per il giorno 4 maggio 2023, sono prorogati al giorno 22 maggio 2023 ore 10,30, mentre la gara già fissata per il giorno 5 maggio 2022, verrà espletata il giorno 23 maggio 2023, alle ore 9,30.
    19/04/2023 10:15
  25. 05/04/2023 11:13 - In riferimento alla richiesta di cui al punto 6.2 del disciplinare di gara come sotto riportato:

    6.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA 
    I requisiti di capacità economica e finanziaria sono rappresentati da:
    d1) Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022.

    Al fine di comprovare la capacità richiesta al punto 6.2 del disciplinare, si chiede se possano considerarsi validi anche i servizi di manutenzione del verde eseguiti “su strade e autostrade”.

    Nel rimane in attesa di un vs solerte riscontro, si inviano distinti saluti.


    Si rinvia all’Articolo 6.3 del Disciplinare di Gara: REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE
    g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …

    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”.

    Non possono pertanto essere considerati validi i servizi di manutenzione del verde eseguiti “su strade e autostrade” in quanto di diversa tipologia di lavorazione e/o zona di intervento rispetto alle attività oggetto dell’Accordo Quadro.
     
    19/04/2023 10:55
  26. 06/04/2023 11:07 - Buongiorno,
    con la presente siamo a richiedere se fatture per attività di taglio piante sotto elettrodotti AT possano rispondere ai requisiti di capacità economica e finanziaria di cui al punto 6.2 d1).
    Grazie, Saluti


    Vedere quesiti n. 6 e 24: < g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …
    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”.>>

    Non possono pertanto essere considerati validi i servizi di taglio piante sotto elettrodotti AT, in quanto di diversa tipologia di lavorazione e/o zona di intervento rispetto alle attività oggetto dell’Accordo Quadro.
    19/04/2023 10:56
  27. 14/04/2023 15:01 - Si sollecità la risposta al seguente chiarimento:

    In riferimento alla richiesta di cui al punto 6.2 del disciplinare di gara come sotto riportato:

    “6.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA 
    I requisiti di capacità economica e finanziaria sono rappresentati da:
    d1) Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari 2020/2021/2022 se disponibili ovvero 2019/2020/2021, se non ancora disponibile l’esercizio 2022.

    Al fine di comprovare la capacità richiesta al punto 6.2, si chiede se possano considerarsi validi anche i servizi di manutenzione del verde eseguiti “su strade e autostrade”.

    Nel rimane in attesa di un vs solerte riscontro, si inviano distinti saluti.
     


    Vedere Chiarimento al Quesito n. 6: « Si rinvia all’Articolo 6.3 del Disciplinare di Gara: REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE
    g) omissis
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: …
    Si rammenta, inoltre, che il “CPV” prevalente quale categoria merceologica dell’Accordo Quadro in parola, appositamente selezionato è “77313 Servizi di manutenzione parchi”. Non possono pertanto essere considerati validi i servizi di manutenzione del verde eseguiti “su strade e autostrade” in quanto di diversa tipologia di lavorazione e/o zona di intervento rispetto alle attività oggetto dell’Accordo Quadro.>>
     
    19/04/2023 11:02
  28. 14/04/2023 16:59 - Si chiede di confermare che lo Scrivente Consorzio di cui all’art. 45 comma 2 lett. b) del Codice Appalti sia esentato dalla presentazione dell’Attestato di cui al punto 6.1.c del Disciplinare di gara avendo alle dipendenze un soggetto in possesso di Laura in ingegneria ambientale che risulta essere il “SOGGETTO ABILITATO ALL’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE DEL VERDE” presso la competente CCIAA. (vedi art. 7 lett. b) della Conferenza Stato-Regioni citata nel Disciplinare di gara)
    In attesa di un cortese riscontro si porgono cordiali saluti
     


    La risposta è affermativa.
     
    19/04/2023 11:02
  29. 05/04/2023 10:25 - BUONGIORNO,

    In riferimento alla gara in oggetto si richiede:
     
    1) Per i criteri dell'offerta tecnica di tipo TABELLARE, si chiede in quale formato presentare le dichiarazioni richieste, non essendoci nessuna indicazione al capitolo 15 "OFFERTA TECNICA".
     
    2) In riferimento al criterio 1.1.1, 1.1.2, 1.1.3, è sufficiente indicare l'impegno a noleggiare i mezzi con le caratteristiche indicate in caso di aggiudicazione dell'appalto?
     
    3) In riferimento al criterio 1.3.1, 1.3.2 è sufficiente dichiarare l'impegno a mettere a disposizione la sede operativa con le caratteristiche che saranno descritte e poi provvedere a stipulare eventuali contratti di affitto solo in caso di aggiudicazione?
     
    4) In riferimento al criterio 3.1 "qualifica del personale" è sufficiente una dichiarazione di impegno in cui l'operatore economico SI IMPEGNA a impiegare operai in possesso degli attestati e certificati, per poi provvedere ad assunzione e formazione di alcuni operai solo a seguito dell'aggiudicazione della gara?
     
    5) In riferimento al criterio 6.3, è sufficiente l'impegno ad assumere "persone svantaggiate", per poi effettivamente assumerle a seguito dell'aggiudicazione dell'appalto?
     
    6) In riferimento al criterio 8.2 "progetto pilota riqualificazione area verde", si chiede se oltre alla progettazione, in fase di gara, l'operatore economico si deve impegnare all'esecuzione del progetto pilota per una certa quantità.
     
    7) In riferimento al criterio 8.3 "progetto pilota contenimento infestanti", si chiede se oltre alla proposta tecnica, in fase di gara, l'operatore economico si deve impegnare all'esecuzione del progetto pilota per una certa quantità.
     


    1) Potrà essere allegata all’Offerta Tecnica una tabella riepilogativa, sulla base dell’Elaborato Tecnico “3C_Criteri Premiali”.

    2) Sì, tuttavia <<La disponibilità dei mezzi ed attrezzature con le caratteristiche dichiarate dovrà essere documentata, in caso di aggiudicazione, in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. ...», come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso.

    3) Come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso: <<In caso di aggiudicazione, il concorrente si impegna a mettere a disposizione detta sede operativa con le caratteristiche offerte. La conformità della sede operativa a quanto illustrato dovrà essere documentata in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace; ...>>

    4) Come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso: <<In caso di aggiudicazione, il possesso degli attestati dichiarati in sede di offerta in capo al personale da impegarsi nell'appalto dovrà essere comprovato, in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. ...>>

    5) In analogia ai chiarimenti precedenti, l'impegno ad assumere "persone svantaggiate" dovrà essere comprovato (con la dimostrazione dell’effettiva presenza in organico dei dipendenti in parola), in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace.

    6) e 7) come combinatamente dispongono le note in calce alle declaratorie dei due Criteri Premiali in parola, la S.A. potrà o meno fare proprie le proposte- ancorché valorizzate/premiate- mentre certamente, l’Offerente, si impegna alla loro realizzazione , vale a dire ai prezzi risultanti dal ribasso offerto in sede di’offerta economica, a valere sugli elenchi presenti nei documenti di gara o sui Nuovi Prezzi, su di essi basati; le relative prestazioni, ove ordinate ed eseguite, saranno pertanto inserite nella contabilità dell’appalto, alle medesime condizioni degli altri servizi ordinariamente resi.
     
    19/04/2023 13:08
  30. 06/04/2023 12:01 - Buongiorno, si chiede se in caso di RTI COSTITUENDO tra più imprese, la DOMANDA DI PARTECIAPAZIONE debba essere unica firmata da tutti oppure ogni impresa deve presentare una propria domanda di partecipazione.
    Nel caso si debba presentare un’unica domanda di partecipazione, come può ogni impresa dichiarare la proria situazione? (cause di esclusione, dati identificativi dei soggetti di cui all’art. 80, ecc...)
    Grazie


    In caso di partecipazione da parte di un RTI non ancora costituito (costituendo) può essere presentata un’unica domanda di partecipazione purché recante sottoscrizione da parte di tutti gli operatori economici che costituiranno il raggruppamento temporaneo. In questo caso nella domanda di partecipazione le dichiarazioni di cui al punto " 5. che i dati identificativi dei soggetti di cui all’art. 80, comma 3 del Codice" dovranno essere articolate per ciascun operatore economico ivi specificato.

    Ovvero è possibile presentare autonome domande di partecipazione da parte di ciascun soggetto facente parte del costituendo raggruppamento purché sottoscritte digitalmente dal rispettivo legale rappresentante.

    Gli ulteriori dati di cui è cenno nella richiesta di chiarimenti afferenti alle ulteriori cause di esclusione di cui all’art. 80 del Codice dei contratti pubblici, devono essere riportati nei rispettivi DGUE prodotti da ciascun soggetto facente parte del costituendo raggruppamento in conformità a quanto previsto al paragrafo 14. 2 del disciplinare di gara e sottoscritti digitalmente dal rispettivo legale rappresentante:

    “Il Documento di gara unico europeo deve essere presentato:
    - nel caso di raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari, GEIE, da tutti gli operatori economici che partecipano alla procedura in forma congiunta”.
     
    19/04/2023 13:22
  31. 17/04/2023 16:35 - Si chiede relativamente all’offerta tecnica:
    1. Quale font, dimensione di carattere e quale interspazio sono utilizzabili
    2. Se è possibile mettere allegati

    Grazie


    1) Font Arial, Corpo 11, interlinea singolo; con le consuete consentite articolazioni per titoli, note, didascalie, paragrafi speciali ecc.
    2) L’inserimento di allegati, chiaramente ed univocamente riconducibili al documento principale, è ammesso; la dimensione dei singoli documenti non dovrebbe superare i 15MB. Tuttavia, per le specifiche tecniche della piattaforma (es.: eventuale dimensione massima file), come indicato anche in Disciplinare: per informazioni di natura tecnica sull'utilizzo della piattaforma, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280. 
    19/04/2023 13:26
  32. 21/04/2023 11:46 - Con la presente la scrivente società in qualità di capofila di una Rete di Imprese ha necessità di effettuare il sopralluogo per i lotti “O” (Municipio XII) e “P” (Municipio XIV) al fine di poter prendere visione delle aree oggetto degli interventi richiesti. Nel prendere atto dalla documentazione di gara della non obbligatorietà del sopralluogo, chiediamo se è comunque possibile organizzarlo, i tempi e le modalità.

    Cordialmente

     


    Le aree oggetto del Servizio, sono pubbliche e di norma aperte al pubblico dall’alba al tramonto, ove recintate e dotate di accessi controllati. I sopralluoghi dunque possono svolgersi in autonomia e liberamente da parte dgli Operatori Economici, senza alcun problema. Purtroppo la vastità complessiva del patrimonio da curare e la numerosità delle aree interessate, come ha indotto a non prevedere sopralluoghi organizzati- perciò non rendendoli obbligatori- rende impossibile da parte della S.A. farsi carico di supportare quelli, che gli Offerenti intendano esperire d’iniziativa.
    21/04/2023 12:59
  33. 21/04/2023 13:00 - Buongiorno, la scrivente con la presente fa richiesta di chiarimento, riguardo il possesso per la partecipazione alla procedura di gara, della “categoria 2-bis”,
    Nello specifico, si chiede di prendere in considerazione che:
    • la scrivente, in possesso della categoria 1C parteciperebbe come mandante in un RTI con mandataria in possesso della Categoria 2- bis;
    • gli sfalci e potature provenienti dalla manutenzione del verde pubblico, dal 1° gennaio 2021, sono tornati ad essere classificati (rifiuti urbani);
    • Il Ministero della Transizione Ecologica attraverso la Circolare n. 51657 del 14/maggio /2021, ha stabilito che i rifiuti prodotti da attività di manutenzione del verde pubblico, devono essere qualificati come rifiuti urbani;
    • L’Albo Naz. Gestori Ambientali, con la Circolare n. 1 del 14/febbraio/2023 ha fatto chiarezza, a tale riguardo, ritenendo possibile iscriversi in categoria 2-bis ai sensi dell’art. 212 comma 8 del D. Lgs. 152/06. Tale possibilità è da ritenersi alternativa alla Categoria 1. (Categoria primaria);
    • Il possesso della categoria 1 concorre all’attribuzione di punteggio in merito alla Organizzazione  aziendale  relativa alla gestione dei rifiuti  (SubCriterio  2.1 della Tabella  dei  criteri di valutazione dell’offerta tecnica inserita nel Disciplinare di Gara).

    Alla luce di quanto esposto, non si ravvede il motivo per cui la scrivente dovrebbe essere esclusa dalla partecipazione alla gara essendo iscritta all’ANGA con una categoria autorizzata alla manutenzione del verde pubblico e con una classe in grado di provvedere alle quantità di materiali di risulta attesi dalla complessità dei servizi oggetto di gara.
    In attesa di risposta, si porgono cordiali saluti.

     


    Nel riconoscere l’astratta non infondatezza delle perplessità sollevate, si deve però ribadire che è parere di A.N.G.A., che l’iscrizione in Categoria 2bis, in questi casi, non sia da ritenersi “alternativa”, come può indurre a credere l’uso del verbo “potere” nella citata Circolare n. 1 del 14/febbraio/2023.  Infatti, è discriminante l’origine del rifiuto urbano: essendo l’O.E. il produttore iniziale del rifiuto, che, come appositamente indicato in Capitolato “resta di proprietà dell’Esecutore del Servizio”, lo stesso deve essere iscritto all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali in Categoria 2bis; adempimento, per altro e per inciso, non particolarmente gravoso.

    In effetti, inoltre, laddove diversamente previsto, esiste specifica norma, che esplicita tale eccezione: come ad esempio nel caso di cui all’Art. 8, comma 2, del Decreto Ministeriale 120/2014, laddove le iscrizioni nelle Categorie 4 e 5 consentono invece anche l'esercizio delle attività ricomprese nella Categoria  2bis.

    Si è ritenuto di inserire come criterio premiale il possesso dell’iscrizione in Categoria 1, quale indice di specifica e strutturata capacità organizzativa; tale inoltre e ad esempio, da poter fornire direttamente il servizio di trasporto dei rifiuti in conto terzi, nel caso di particolari ed eccezionali eventualità, nella prospettiva ampiamente espressa nei documenti di gara, di estendere, laddove necessario, la natura dei servizi esigibili dalla S.A.; al fine del conseguimento del risultato atteso della elevata qualità complessiva della “cura del verde” di Roma Capitale.
    22/04/2023 09:12
  34. 21/04/2023 16:53 - Si sollecita la risposta ai seguenti quesiti:
    1) Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare a quanto indicato al punto 6.5, 3° capoverso, del capitolato tecnico, che cita “le qualifiche indicate quali “comune”, “qualificato” e “specializzato”, afferiscono al contratto di lavoro della categoria operatori del verde (CCNL operai agricoli e florovivaisti), si richiede se, per lo svolgimento dell’appalto in caso di aggiudicazione è possibile, relativamente alla sola qualifica di operaio comune, avvalersi di personale ad oggi regolarmente assunto ma con contratto diverso e successivamente, in caso di aggiudicazione, modificare il contratto secondo il disposto del citato articolo.

    2) Con riferimento al requisito richiesto all punto 6.1.c)  “possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di ‘manutentore del verde’ di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154, rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018”, si richiede se, a norma del medesimo Accordo in Conferenza Stato-Regioni, sia equiparato il possesso dell’iscrizione della Società al Registro Ufficiale Operatori Professionali presso la Regione Lazio.
     


    Si rappresenta agli OO.EE.., che, a mente dell’ Art. “2.2 CHIARIMENTI”, c.3, del “Disciplinare”, <<Le risposte alle richieste di chiarimenti presentate in tempo utile, sono fornite in formato elettronico almeno 6 giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte...>>.
    Si invita pertanto cortesemente ad astenersi da impropri reiterati solleciti, che aggravano inutilmente il procedimento in atto.

    In effetti, alcune richieste di chiarimento anche simili fra loro richiedono un approfondimento di dettaglio, che viene esperito “in contraddittorio” fra diversi specialismi, all’ovvio fine di fornire risposte di valore generale ed il più possibile certe.
    Inoltre, la presenza frequente di numerose richieste di chiarimento- la gran parte magari “facili” o già ampiamente forniti e pubblicati- nello stesso quesito, pregiudica o intralcia la rapida evasione dei chiarimenti stessi nel loro complesso, forse per un dettaglio particolarmente meritevole di approfondimento, o forse perché altri quesiti risultano di maggiore interesse comune, di più certa soluzione o comunque prioritari per rilevanza od ordine di proposta.

    CHIARIMENTI:

    1) ove non diversamente disposto dal complesso dei documenti di gara, i requisiti dichiarati dovranno essere dimostrati nella fase prodromica all’aggiudicazione efficace.
    La risposta è affermativa.

    2) il requisito di cui all’Art. “6.1 REQUISITI DI IDONEITÀ” lett. c), <<possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di <manutentore del verde>> di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154, rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018>> è ineludibile e chiaramente di natura soggettiva; deve essere cioè posseduto <<da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa» ed, in effetti, l’equivalenza di cui si chiede eventuale sussistenza, non si evince dal citato “Accordo”.
    La risposta è negativa.
     
    22/04/2023 14:19
  35. 18/04/2023 12:09 - Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare a quanto indicato al punto 6.5, 3° capoverso, del capitolato tecnico, che cita “le qualifiche indicate quali “comune”, “qualificato” e “specializzato”, afferiscono al contratto di lavoro della categoria operatori del verde (CCNL operai agricoli e florovivaisti), si richiede se, per lo svolgimento dell’appalto in caso di aggiudicazione è possibile, relativamente alla sola qualifica di operaio comune, avvalersi di personale ad oggi regolarmente assunto ma con contratto diverso e successivamente, in caso di aggiudicazione, modificare il contratto secondo il disposto del citato articolo.

    Ove non diversamente disposto dal complesso dei documenti di gara, i requisiti dichiarati dovranno essere dimostrati nella fase prodromica all’aggiudicazione efficace.
    La risposta è affermativa.
    22/04/2023 15:22
  36. 18/04/2023 15:51 - Buonasera, con riferimento al criterio di valutazione tecnica, sub-criteri di valutazione 1.1.1 “dotazione mezzi ed attrezzature ecologiche”, si chiede:
    1) di specificare come vengano applicati il coefficiente 0,6 e il coefficiente 1, nel caso di mezzi ed attrezzature in parte disponibili a nolo, in parte di proprietà dell’O.E.o in locazione finanziaria;
    2) se “noleggio a lungo termine” sia equiparabile a “locazione finanziaria”.


    1) I coefficienti in parola, saranno applicati ciascuno alla differente tipolgia di disponibilità dei mezzi e delle attrezzature valorizzate (0,6 per quelli a noleggio, 1 per quelli di proprietà);
    2) il noleggio a lungo termine, è da considerarsi a tutti gli effetti “noleggio”.

    Si ricorda, in ogni caso, che <<La disponibilità dei mezzi ed attrezzature con le caratteristiche dichiarate dovrà essere documentata, in caso di aggiudicazione, in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. I mezzi e le attrezzature dichiarati in sede di offerta dovranno essere effettivamente operativi ed impiegati per tutta la durata del contratto, salvo sostituzione con altri dotati delle stesse caratteristiche o superiori.» Il mancato rispetto di tali condizioni, sarà causa di risoluzione del contratto.
    22/04/2023 16:03
  37. 21/04/2023 17:44 - Buon pomeriggio,
    con la presente siamo a richiedere il seguente chiarimento:
    Quesito relativo alla tipologia di mezzi di cui all'Allegato del Capitolato "Schede Tecniche dei Singoli Lotti": "furgone < 35 q.li"
    Con riferimento alle tipologie di mezzi di cui all'Allegato del Capitolato "Schede Tecniche dei Singoli Lotti" si chiede di confermare se un "furgone < 35 q.li" sia equiparabile ad un autocarro con pianale fisso o ribaltabile - massa massima a carico ammissibile del veicolo 35 q.li - patente B.

     


    In effetti, la definizione di “furgone” rientra, a mente dell’Art. 47 del Codice della Strada - approvato con Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n.285- e ss. ss. mm. ii., nella Categoria g) autoveicoli (c.1) e più specificatamente (c.2, lett. c)) nella Categoria della Classificazione Internazionale “N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t”.

    Il mezzo indicato nei documenti di gara, inteso come quello comunemente riconosciuto come “classificato tra gli autocarri con cabina incorporata nella carrozzeria e specifico per il trasporto di merci” è giustificato da due fattori discriminanti, entrambi necessari nel contesto di gara ed operativo in parola:
    - massa- “massima”, intesa come pieno carico, non superiore a 3,5 t- e dimensioni; in funzione di alcuni degli specifici siti di resa del Servizio (normalmente, lo sbalzo del pianale di carico sull’asse posteriore, per la tipologia “autocarro con pianale fisso o ribaltabile” è maggiore di quello dei comuni “furgoni”, a compensare la differente quota del piano di caricamento…) ed in funzione delle limitazioni locali al traffico;
    - vano di carico confinato ed atto alla protezione, tanto visiva, che ad impedimento della dispersione, così come dalla possibile sottrazione da parte di terzi, del materiale trasportato.

    Il contemporaneo soddisfacimento delle suddette condizioni, non osta all’equiparazione del mezzo descritto nel quesito, a quello richiesto nei documenti di gara; nel caso, non sarà opponibile la eventuale eccedente dimensione longitudinale, all’impossibilità di manovrare con il mezzo in parola, nei siti di resa del servizio od altre eventuali limitazioni, che tale mezzo possa manifestare, per rapporto a quello comunemente inteso come “furgone”.




     
    22/04/2023 16:08
  38. 18/04/2023 13:05 - Buongiorno ai fine della comprova del requisito 6.3, in caso di servizi prestati alla pubblica amministrazione o enti pubblici, è possibile dimostrare oltre che con i certificati rilasciati dalle amministrazioni in alternativa anche con le fatture emesse? 

    « 6.3  REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE 
    g) omissis 
    g1) Esecuzione negli ultimi tre anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando dei principali 
    servizi analoghi o lavori analoghi di manutenzione del verde urbano: 
    Il concorrente deve produrre, per ciascun lotto, la dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi o 
    lavori  di manutenzione  del  verde  urbano  effettuati  negli  ultimi  tre  anni,  antecedenti  la  data  di 
    pubblicazione del bando, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati.  
     
    La comprova del requisito g1) è fornita, secondo le disposizioni di cui all’articolo 86 e all’allegato XVII,
    parte II del Codice, mediante produzione all’interno del sistema AVCpass/FVOE: 

    a) in caso di servizi prestati a favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici:  
    - originale o copia conforme dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente, con l’indicazione
    dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D.
    Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii.; 

    b) in caso di servizi prestati a favore di committenti privati:  
    - originale o copia autentica dei certificati rilasciati dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto,
    dell’importo e del periodo di esecuzione, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 
    e ss.mm.ii.;  
    -  dichiarazioni  di  privati ovvero  fatture e/o contratti  per  servizi prestati  /  forniture  prestate a  favore  di 
    questi ultimi, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii. 
    c) in caso di lavori di manutenzione del verde urbano: 
    - originale o copia autentica dei certificati di lavori analoghi rientranti nella categoria OS24 limitatamente 
    alla manutenzione del verde urbano rilasciati dal committente pubblico; 

    - originale o copia autentica dei certificati rilasciati dal committente privato.>> 

    Tanto, poiché e come noto, ogni fattura emessa nei confronti della P.A. è esigibile soltanto in presenza delle certificazioni di Collaudo per i lavori o di Verifica di Conformità per i servizi e le forniture- ovvero ove del caso di Regolare Esecuzione- ovvero dei successivi Stati di Avanzamento e conseguente Certificato di Pagamento; la sua assenza, può denotare evidentemente un contenzioso in atto a seguito del rifiuto della P.A. di riconoscere e certificare l’avvenuta completa e regolare esecuzione della prestazione, viceversa comunque comprovata, anche in assenza di fattura emessa, a fronte delle citate avvenute certificazioni, dalle quali, in ogni caso, è certo ed univoco dedurre entità e natura delle prestazioni.

    La risposta è dunque negativa, è tuttavia fatto salvo il caso in cui, per i lavori di importo inferiore a 40.000 euro il certificato di regolare esecuzione può essere sostituito con l’apposizione del visto del direttore dei lavori sulle fatture di spesa (articolo 15, comma 3 del D.M. 49/2018).
    22/04/2023 17:57
  39. 18/04/2023 11:56 - Buongiorno,
    alla luce del Vs chiarimento sul “concetto di prevalenza” dell’ambito urbano,
    in quanto in stretta analogia al verde pubblico, ai sensi del CAM e del PAN,  chiediamo se siano ritenuti validi
    1 servizi di manutenzione del verde svolti presso privati
    2 servizi di manutenzione del verde svolti presso acquedotti
    3 servizi di manutenzione del verde svolti presso centrali
    4 servizi di manutenzione del verde svolti presso viabilità urbane
    5 servizi di abbattimento e potatura alberature su corsi d’acqua svolti presso consorzi di bonifica
    6 lavori OS24 in abito di PSR per lavori  “Viste di paesaggio accessi e percorrenze” per  rinnovamento di aree verdi urbane e periurbane


    Il riferimento al “concetto di prevalenza” evocato, è da riferirsi, come già specificato, non solo all’ambito urbano, ma a quello della categoria merceologica/ CPV prevalente, che è 77313 “Servizi di Manutenzione Parchi”. Per la questione si rinvia alla risposta al quesito n.16.

    E’ evidente la volontà della S.A., che ben conosce ed opera l’insieme complesso delle diverse possibili attività di gestione ambientale e territoriale del verde- di cui si occupa, come descritto nei documenti di gara, secondo numerose diverse tipologie di operatività diretta ed indiretta, ulteriori e differenti dall’Appalto in parola- di ricercare, per l’Accordo Quadro di Cura del Verde di Roma Capitale, specifiche competenze; di cui chiede comprova, nei modi e nei termini ritenuti legittimi, in favore della qualità del servizio da rendere alla cittadinanza ed alla specialità- superflua da ribadire- della Città Eterna.

    In particolare, per quanto al quesito in trattazione, sembra potersi affermare:
    1) sì: purché assimilabili a “Servizi di Manutenzione Parchi”;
    2) no: trattasi di manutenzione di infrastrutture a rete, per lo più assimilabili a “lavori forestali”, non a “servizi di manutenzione di parchi”;
    3) sì: ove assimilabili a “Servizi di Manutenzione Parchi”, come talvolta accade;
    4) sì: è evidente l’analogia con parte dei servizi da rendersi nell’ambito del presente Accordo Quadro;
    5) no: laddove volti al mero mantenimento o al mero ripristino dell’officiosità idraulica del R.I.M. in area agricola o forestale, a mente del disposto del R.D. n. 523 del 25 luglio 1904 e ss. ss. mm. e ii., come di norma accade; sì: ove resi nell’ambito della manutenzione dei corsi d’acqua in contesto urbano e specificatamente su “parchi fluviali urbani come talvolta si può verificare;
    6) sì: sembra potersi rinvenire l’analogia indicata nei documenti di gara.
    23/04/2023 09:04
  40. 26/04/2023 10:56 - Spett.le ente,
    si chiede di sapere se la superficie delle ville, è computata negli interventi previsti, in quanto si è riscontrato che nel municipio II, per esempio, la superficie dei prati non contiene Villa Ada.

    Si ringrazia,
    Cordiali Saluti.


    Villa Ada, appartiene al Municipio II ed è pertanto considerata fra le superfici dello stesso, ancorché non sia evidenziata. Le altre due grandi Ville Storiche, sono evidenziate, poiché non appartengono al Municipio del Lotto in cui sono inserite.

    Consapevoli del possibile fraintendimento, nei documenti di gara è stata più volte inserita la seguente avvertenza: <<E’ da notare, che delle tre maggiori Grandi Ville Storiche, Villa Ada appartiene al II Municipio ed è dunque parte integrante del Lotto “C”, che però non comprende Villa Borghese, anch’essa appartenente al Municipio II, che è invece aggregata al Lotto “D”; Villa Doria Pamphilj appartiene amministrativamente al XII MUNICIPIO, ma è invece aggregata al Lotto “L” (MUNICIPIO XIII).».
     
    27/04/2023 13:07
  41. 26/04/2023 11:24 - Vi richiediamo se le iscrizioni nelle categorie 4 e 5 da noi possedute (cat 4D e 5F), consentano la partecipazione alla gara soddisfacendo il requisito “Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali nella categoria 2bis”.

    Ai sensi dell’Art. 8 c.2 del Decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, 3 giugno 2014, n. 120, recante il “Regolamento per la definizione delle attribuzioni e delle modalità di organizzazione dell'Albo nazionale dei gestori ambientali, dei requisiti tecnici e finanziari delle imprese e dei responsabili tecnici, dei termini e delle modalità di iscrizione e dei relativi diritti annuali” pubblicato in G.U. 23 agosto 2014, n. 195: « Fermo restando quanto previsto all'articolo 212, comma 7, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel rispetto delle norme che disciplinano il trasporto di merci, le iscrizioni nelle categorie 4 e 5 consentono l'esercizio delle attività di cui alle categorie 2-bis e 3-bis se lo svolgimento di queste ultime attività non comporta variazioni della categoria, della classe e della tipologia dei rifiuti per le quali l'impresa è iscritta. Il Comitato nazionale stabilisce i criteri per l'applicazione della presente disposizione».
    27/04/2023 13:31
  42. 24/04/2023 15:13 - Con riferimento alla risposta al quesito 35, ove viene data risposta negativa al quesito posto riguardante la qualifica di manutentore del verde richiesta al punto 6.1 comma c) del disciplinare di gara, e dove si richiedeva di confermare l’equiparazione  del possesso dell’iscrizione della Società al Registro Ufficiale Operatori Professionali presso la Regione Lazio, si rappresenta quanto segue.
    La legge n.154 del 28.07.2016 citata nel predetto comma c) del punto 6.1 del disciplinare stabilisce all’art.12 testualmente che “Esercizio dell'attività di manutenzione del verde può essere esercitata, alternativamente: a) dagli iscritti al Registro ufficiale dei  produttori,  di  cui all'articolo 20, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214; b)  da  imprese  agricole,  artigiane,  industriali  o  in  forma cooperativa,  iscritte  al  registro  delle  imprese,   che   abbiano conseguito un attestato di  idoneità  che  accerti  il  possesso  di adeguate competenze; e che le  regioni e  le  province  autonome  di  Trento  e  di  Bolzano disciplinano le modalità per l'effettuazione dei corsi di formazione ai fini dell'ottenimento dell'attestato di cui al  comma  1,  lettera b).
    Ne consegue che ai sensi della già richiamata legge n.154/2016, il possesso di Iscrizione al RUOP è già condizione sufficiente per esercitare l’attività di manutentore del verde e che non risulta pertanto necessario frequentare corsi specifici della cui disciplina si è occupata la menzionata Conferenza Stato Regioni. E che l’accordo Stato Regioni disciplina esclusivamente e specificatamente le modalità di effettuazione dei corsi, qualora necessari.
    In caso di possesso dell’iscrizione al RUOP, non essendo pertanto necessario frequentare alcun corso di perfezionamento, si è abilitati all’esercizio dell’attività de quo direttamente dalla menzionata legge n.154/2016 che disciplina specificatamente il diritto di esercitare l’attività e che ad oggi è l’unica vigente e cogente in merito.
    L’esclusione delle imprese iscritte al RUOP rispetto a quelle in possesso di una qualifica sancita analoga da una legge dello Stato vigente rappresenta una violazione alla legge medesima nonché al rispetto del favor partecipationis, della libera concorrenza e della massima partecipazione delle imprese alla procedura.
    Si resta in attesa delle determinazioni in merito e si porgono cordiali saluti
     


    Il requisito di cui alla lettera c) dell’art. 6.1 del Disciplinare di gara (<<possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato  di  “manutentore del verde”  di  cui  alla Legge  28  luglio  2016,  n.  154,  rilasciato  da  un  organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018; ovvero dichiarazione da parte del Legale Rappresentante del concorrente di ricadere nei casi di esenzione e/o riduzione di cui all’art. 7 dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018.>>)   individua uno sepcifico requisito di natura “soggettiva” in capo al <<...Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa...>>, ulteriore a quello di cui alla lettera a) <<Iscrizione nel Registro delle Imprese oppure nell’Albo delle imprese artigiane per attività coerenti con quelle oggetto della presente procedura di gara. Il concorrente non stabilito in Italia ma in altro Stato Membro o in uno dei Paesi di cui all’art. 83, comma 3 del Codice, presenta dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale è stabilito;>>, riferibile alla capacità “oggettiva” dell’impresa, cui è riconducibile il disposto del citato Art.12 della Legge 28 luglio 2016, n. 154. 

    Atteso che il requisito del possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato  di  “manutentore del verde”, non sembra configurarsi come illegittimo o irragionevole, si ribadisce, che l’iscrizione al “RUOP”, nella lex specialis di gara, soddisfacendo certamente il requisito di cui all’Art. 6.1 lett. a), NON soddisfa invece di per sé quello di cui alla lett.c) del medesimo articolo; fatte salve le eccezioni, da dichiararsi da parte del Legale Rappresentante del concorrente, rilevanti <<ai fini di esenzione e/o riduzione di cui di cui all’Art. 7 dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018». 
    27/04/2023 15:05
  43. 28/04/2023 11:50 - Con riferimento al Criterio 3.1 “Qualificazione del personale dipendente” dei CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA (Punto 17.1 del Disciplinare di gara) e coerentemente all’Art. 6.2 “Personale” del Capitolato Tecnico, chiediamo se le squadre del personale debbano essere distinte per ciascun lotto, con dipendenti addetti non ripetibili.
    A titolo esemplificativo, l’Esecutore dovrà garantire un numero minimo di 12 squadre per il Lotto “A”, ognuna delle quali sarà composta da almeno 4 addetti, mentre dovrà garantire un numero minimo di 10 squadre per il Lotto “B” e così di seguito secondo quanto indicato nella Tabella B, Art. 6 del Capitolato Tecnico: è richiesto da codesta Spett.le S.A. che gli addetti destinati al lotto “A” siano diversi da quelli impiegati per il Lotto “B” e così di seguito?


    Nel caso di aggiudicazione di più di un Lotto, nelle fasi di esecuzione del Servizio, il numero di mezzi e squadre previsto dovrà necessariamente essere garantito per ciascuno dei Lotti e l’eventuale punteggio premiale conseguito, dovrà essere comprovato, ugualmente, per ciascuno dei Lotti aggiudicati; necessariamente senza ripetizioni, qualora queste incidano sui parametri quantitativi e sui criteri qualitativi. Del resto, sarebbe assurdo, che l’O.E. affidatario ad esempio del Lotto “A”, potesse operare- al limite- su tutti i Lotti dell’A.Q., con la sola dotazione dello stesso Lotto “A”.

    In ipotesi, dunque, in fase di aggiudicazione, non è necessario che il personale ed i mezzi “valorizzati” siano differenti per ogni lotto cui si partecipa, ma sarà bensì necessario, qualora l’aggiudicazione avvenga per più lotti, che i requisiti siano comprovati e soddisfatti per ciascuno di questi; compresi dunque quelli relativi alla quantità ed alla qualificazione del personale e dei mezzi.
    02/05/2023 11:28
  44. 13/04/2023 09:41 - Buongiorno, con la presente si richiede se a comprova del Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari sia sufficiente la produzione dei Certificati di Regolare Esecuzione anzichè di fatture e/o contratti.

    Ai sensi dell’Art. 86 c.4 del Codice, L’O.E:, che per fondati motivi non sia in grado di presentare le referenze richieste (fatture e/o contratti) può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo. Può essere considerato idoneo anche il C.R.E.
     
    04/05/2023 08:31
  45. 13/04/2023 16:12 - Buon pomeriggio, con la presente sottoponiamo alla Vs. cortese attenzione i seguenti quesiti:


    1) Quesito relativo al sub-criterio 1.1: ai fini dell'attribuzione dei punteggi relativi all'elemento di valutazione 1.1 "Dotazione mezzi e attrezzature ecologiche" e più in particolare con riferimento ai sub-criteri 1.1.1, 1.1.2 e 1.1.3 è sufficiente produrre, per ciascun sub criterio, auto-dichiarazione resa ai sensi del Dpr 445/2000 recante le informazioni richieste circa le caratteristiche di mezzi/macchinari/attrezzature che si intende impiegare (ad. es. dichiarazione di impegno ad impiegare il 100% di mezzi Euro 6) oppure bisogna fornire ulteriori specifiche e/o documentazione (ad es: specifico elenco di mezzi che si intende impiegare, con tipologia marca modello etc.)?


    2) Quesito relativo al sub-criterio 1.2: Le certificazioni richieste al sub-criterio 1.2 (certificazione EMAS e certificazione ISO 14001) devono essere presentate in copia conforme all'originale?


    3) Quesito relativo all'ubicazione della sede operativa richiesta da capitolato: Con riferimento all'ubicazione della sede operativa prevista da capitolato, si conferma che, quale requisito minimo, è richiesta la disponibilità di sede operativa ubicata in un qualsiasi comune ricadente nel territorio della Città Metropolitana di Roma e non necessariamente nel Comune di Roma?


    4) Quesito relativo al sub criterio 2.2: con riferimento all'elemento di valutazione 2.2 "Valorizzazione materiale di risulta" e più in particolare con riferimento ai sub-criteri 2.2.1 "Valorizzazione come biomassa o compostaggio" e 2.2.2 "Recupero come materia prima seconda" si richiedono i seguenti chiarimenti:
    - il confine territoriale rispetto al quale valutare le distanze degli impianti prescelti è il comune di Roma o la città metropolitana di Roma?
    - è sufficiente produrre, per ciascun sub criterio, dichiarazione di impegno contenente nominativo e ubicazione degli impianti di conferimento prescelti?


    5) Quesito relativo al sub criterio 3.1"qualificazione del personale dipendente": ai fini dell'attribuzione del punteggio relativo all'elemento di valutazione 3.1 si richiede quanto di seguito:
    - per dipendente addetto all'appalto si intende esclusivamente personale dipendente o anche figure professionali che operano stabilmente con l'azienda?;
    - è sufficiente produrre auto-dichiarazione recante informazioni circa la formazione e l'esperienza degli addetti che si intende impiegare, oppure bisogna fornire anche i nominativi di ciascun addetto e i relativi attestati?


    6) Quesito relativo al sub criterio 6.1"Possesso certificazione UNI/PDR 125/2022": in caso di costituendo RTI si richiede se, ai fini dell'attribuzione del punteggio relativo al sub-criterio 6.1, sia sufficiente il possesso della certificazione UNI PDR 125/2022 da parte della Mandataria oppure se tale certificazione debba essere posseduta da tutti i componenti del raggruppamento.


    7) Quesito relativo al sub-criterio 8.2 "Progetto pilota riqualificazione area verde" con riferimento al sub-criterio 8.2 il disciplinare di gara riporta quanto di seguito" in caso di aggiudicazione, il progetto sarà acquisito dalla S.A. che potrà realizzarlo in tutto o in parte, sia nell'ambito dell'appalto sia con modalità diverse". Si richiede, pertanto, se la proposta progettuale richiesta, dovrà essere in ogni caso realizzata dall'aggiudicatario e se la stessa dovrà essere realizzata senza oneri aggiuntivi per la S.A. Cordiali saluti.


    1) Sì, tuttavia <<La disponibilità dei mezzi ed attrezzature con le caratteristiche dichiarate dovrà essere documentata, in caso di aggiudicazione, in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. ...», come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso;

    2) analogamente a quanto sopra, i requisiti dichiarati debbono essere comprovati in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace, avendo dichiarato anche solo il loro possesso nella fase di partecipazione;

    3) la risposta è affermativa, come chiaramente esposto all’Art. 6.7 del “Capitolato Tecnico”: …<<l'Esecutore dovrà mettere a disposizione una sede idonea per il rimessaggio dei mezzi d'opera dimensionati per il numero degli automezzi minimi richiesti nei vari lotti e di locali di servizio (spogliatoi, bagni, ecc.) per il personale dimensionati come previsto dall’allegato IV del D. Lgs. 81/08, in funzione del numero di dipendenti minimo richiesto nei vari lotti, ufficio ed un magazzino adeguatamente attrezzato, ubicata, quale requisito minimo di esecuzione, nel territorio della Città Metropolitana di Roma Capitale.>>; un apposito Criterio Premiale, valorizza la disponibilità della Sede Operativa entro i confini di Roma Capitale;

    4) Laddove si legge, per refuso, “Area Metropolitana di Roma Capitale”, è da intendersi “Città Metropolitana di Roma Capitale”, riferendosi dunque le distanze in parola, ai confini amministrativi della stessa “Città Metropolitana”; è sufficiente la dichiarazione contenente nominativo e ubicazione degli impianti di conferimento prescelto; i conferimenti nel corso dell’appalto dovranno essere certificati a mezzo dei FIR utilizzati per il trasporto; il mancato rispetto degli impegni assunti a conseguimento dei punteggi premiali, in fase di esecuzione dei contratti applicativi, è motivo di rescissione del contratto;

    5) per dipendente addetto all'appalto si intendono anche figure professionali che operano stabilmente con l'azienda e che per tutta la durata dell’appalto siano in esso impiegate; la sostituzione del personale eventualmente “valorizzato”, dovrà avvenire con personale avente le stesse caratteristiche, che hanno concorso all’acquisizione del punteggio premiale;

    6) analogamente a quanto richiesto per il Criterio 1.2 <<Nel caso di operatori economici in RTI il punteggio sarà attribuito solo nel caso in cui le certificazioni siano possedute da ciascuno degli associati/raggruppati.>>;

    7) la proposta progettuale richiesta, dovrà essere realizzata dall'aggiudicatario qualora la S.A. lo ritenga utile e/o opportuno- a prescindere dalla sua avvenuta “valorizzazione” in fase di gara; nel caso, la realizzazione avverrà onerosamente per la S.A., alle condizioni d’appalto.









     
    04/05/2023 09:12
  46. 28/04/2023 17:25 - 1) Con riferimento alle attività poste a base di gara, si chiede conferma che le attività da svolgere nelle Ville Storiche Ada, Borghese e Doria-Pamphilj siano circoscritte alle sole piante collocate nelle aree a verde, con esclusione quindi delle aree a Verde orizzontale e delle piante stradali;
    2) Con riferimento al criterio 3.1 inerente alla qualifica e formazione del personale operativo, e vista la necessità di applicazione della Clausola sociale, si chiede di chiarire il principio per il quale la caratterizzazione di personale operativo dipendente dell'azienda sia valutato come premiante seppur, in seguito all'assorbimento del personale, lo stesso può non essere direttamente coinvolto nelle fasi operative dell'Appalto.
    Si resta in attesa di Vostro cortese riscontro. 
    Cordiali saluti


    1) in prevalenza nelle Ville Storiche, l’Aggiudicatario si occuperà del verde verticale, indipendentemente dalla posizione degli alberi al loro interno- dunque anche dei filari alberati stradali ove del caso; tuttavia, come esposto nei documenti di gara, l’affidamento avviene senza vincoli particolari di impiego, all’interno dei limiti geografici del lotto aggiudicato e l’Amministrazione potrà richiedere, nel caso delle Ville Storiche in parola, anche interventi sul verde orizzontale con il personale/mezzi già previsti per il Lotto aggiudicato ed in generale tutti quegli interventi previsti dal Servizio e ritenuti opportuni, entro i singoli Contratti Applicativi;

    2) come chiaramente esposto al punto 25. CLAUSOLA SOCIALE E ALTRE CONDIZIONI PARTICOLARI DI ESECUZIONE del Disciplinare di Gara: <<... ferma restando la necessaria armonizzazione con l’organizzazione dell’operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative e di manodopera previste nel nuovo contratto, l’aggiudicatario del contratto di accordo quadro di ciascun lotto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell’aggiudicatario uscente...>>; dunque l’assorbimento del “personale uscente” è eventuale- in caso di carenza di personale da parte dell’Affidatario subentrante, egli dovrà prioritariamente valutarne l’assunzione- ed è comunque subordinato al rispetto dei termini del nuovo contratto, di cui i criteri premiali valorizzati in sede di gara, sono parte integrante.
     
    05/05/2023 11:21
  47. 14/04/2023 16:17 - Con riferimento al requisito richiesto all punto 6.1.c)  “possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di ‘manutentore del verde’ di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154, rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018”, si richiede se, a norma del medesimo Accordo in Conferenza Stato-Regioni, sia equiparato il possesso dell’iscrizione della Società al Registro Ufficiale Operatori Professionali presso la Regione Lazio.
     


    Il requisito di cui all’Art. “6.1 REQUISITI DI IDONEITÀ” lett. c), <<possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di <manutentore del verde>> di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154, rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018>> è ineludibile e chiaramente di natura soggettiva; deve essere cioè posseduto <<da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa» ed, in effetti, l’equivalenza di cui si chiede eventuale sussistenza, non si evince dal citato “Accordo”.
    La risposta è negativa.
    06/05/2023 09:29
  48. 14/04/2023 14:47 - Buon pomeriggio,
    con la presente sottoponiamo alla Vs. cortese attenzione  i seguenti quesiti:

    1) quesito relativo al caricamento della Busta B di offerta tecnica:
    ai fini del corretto caricamento della documentazione di offerta tecnica, si richiede quale sia il limite massimo consentito in termini di dimensioni della cartella compressa (MegaByte massimi consentiti da sistema) .

    2) quesito relativo al criterio 3.2: 
    ai fini dell'attribuzione dei punteggii relativi al criterio 3.2 si richiede se il Direttore Tecnico, dipendente dell'impresa, laureato e con pluriennale esperienza, debba necessariamente essere iscritto all'ordine.

    3) quesito relativo al criterio 3.2.2
    con riferimento al criterio 3.2.2, è richiesta la redazione di una relazione "[...] nella quale non siano riportati i dati identificativi del soggetto ma siano esplicitate la tipologia di committenti e dei servizi espletati [...]". Si richiede quali siano i dati identificativi che non possono essere riportati (nome e cognome? o altro?)

    4) quesito relativo al criterio 8.1
    con riferimento al criterio 8.1 e, più in particolare, all'organizzazione della struttura dedicata al servizio, si richiede se in organigramma possano essere riportati i nominativi o solamente le professionalità delle figure previste.

    5) quesito relativo al criterio 1.3.2
    con riferimento al criterio tabellare 1.3.2 "sede sita nel territorio del Comune di Roma" si richiede quanto di seguito:
     - in sede di gara, ai fini dell'attribuzione del punteggio, è sufficiente presentare autodichiarazione?
     - in caso di aggiudicazione, quale documentazione è richiesta a comprova?


    1) Per le specifiche tecniche della piattaforma (es.: dimensione massima file), come indicato anche in Disciplinare: per informazioni di natura tecnica sull'utilizzo della piattaforma, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280;
    2) no, si parla di titolo di studio;
    3) non debbono essere riportati i dati considerati “dati personali” ai sensi delle norme sulla riservatezza (GDPR ecc.) né quelli atti ad identificare il committente, anche se persona giuridica, esplicitando soltanto <<...la tipologia dei committenti e dei servizi prestati.>>;
    4) vedi sopra, n.3);
    5) analogamente ad altri requisiti o criteri, si è ritenuto di considerare sufficiente il possesso dei requisiti al momento della verifica e comprova, attribuendo alla dichiarazione resa il valore impegno da onorare in caso di aggiudicazione. Si ricorda, che le dichiarazioni rese in fase di gara, sono da intendersi come autocertificazioni a mente della normativa vigente in materia; la loro falsità, oltre ad inficiare i risultati dell’eventuale aggiudicazione provvisoria, comporta le conseguenze civili e penali contemplate dalla Legge.
    Si lascia dunque all’O.E. la facoltà di valutare la sua capacità organizzativa, nel poter tempestivamente onorare gli impegni assunti, nei tempi utili.
    Comprova, in questo caso, saranno la documentazione dell’effettiva e lecita disponibilità ( proprietà, possesso, uso...), insieme con le relative dimostrazioni della consistenza e qualità dichiarate (planimetrie, certificazioni di agibilità ecc.), tutto in stato di validità al momento della verifica e per tutta la durata dell’AQ (es.: contratto di affitto avente scadenza non antecedente al termine previsto dell’AQ).
     
    06/05/2023 10:01
  49. 17/04/2023 12:24 - Si chiede se e’ possibile comprovare il fatturato analogo per attività riconducibili alla cura del verde con una dichiarazione rilasciata dal commercialista, considerato le molteplici fatture emesse negli anni richiesti.
     


    Si ritiene di poter rispondere affermativamente, laddove la dichiarazione abbia valore di certificazione rilasciata dal professionista abilitato ed iscritto al relativo Ordine o Collegio professionale, da cui sia desumibile il soddisfacimento dei requisiti. Le fatture, in caso di aggiudicazione, dovranno tuttavia essere prodotte e verificate.
     
    06/05/2023 10:35
  50. 19/04/2023 09:42 - Buongiorno,
    chiediamo, in merito al possesso dell’esperienza nella manutenzione del verde in gestioni contrattuali con committenti pubblici (Criterio 3.2.3), se sia necessario presentare UNILAV a comprova del requisito.
    Cordiali saluti


    La presentazione del “Modello UNILAV”, è certamente valida ai fini della comprova. Eventuali altri mezzi di prova, se del caso, potranno essere valutati.
     
    06/05/2023 11:09
  51. 27/04/2023 15:00 - Si chiede se partecipando a più lotti, può essere generato un PASSOE che contenga tutti i lotti ai quali si partecipa oppure è necessario presentare un PASSOE distinto per ciascun lotto.

    E’ necessario presentare un PASSOE distinto, per ciascun Lotto cui si partecipa.
     
    06/05/2023 11:20
  52. 20/04/2023 11:00 - Spett.le ente,
    si chiede gentilmente Vostra conferma che, al fine di consentire una quanta più ampia partecipazione alla procedura,
    per servizi analoghi a quelli dell’oggetto di gara, possano essere ritenuti validi, anche i servizi con CPV n. 77310000 servizi di piantagione e manutenzione zone verdi.
     


    La risposta è affermativa.
     
    06/05/2023 11:37
  53. 03/05/2023 10:59 - Con riferimento alla Dotazione Minima di Automezzi (Allegato sub-2), chiediamo se l’indicazione “>60 Q” o “>120 Q” relativa agli autocarri con scarrabile o gru faccia riferimento alla portata utile.

    Nelle definizioni relative agli Automezzi, si fa riferimento alla “massa massima”, in analogia con l’Art. 47 del ''NUOVO CODICE DELLA STRADA''
    (decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni) e come ivi definita.

     
    06/05/2023 11:55
  54. 03/05/2023 12:19 - Buongiorno,
    Con riferimento al sub-criterio  3.1 (Qualificazione del personale dipendente) chiediamo se l’attestato di “Addetto alla pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale” sia utilizzabile ai fini del conseguimento del punteggio (0,03), anche in considerazione del fatto che gli interventi di manutenzione del verde verticale posizionato su strade in presenza di traffico veicolare richiedono personale con tali competenze
    Cordiali saluti
     


    La risposta è affermativa.
     
    06/05/2023 11:59
  55. 04/05/2023 10:50 - Più volte codesta SA ha affermato che i vari criteri che vengono dichiarati in sede di offerta tecnica verranno poi comprovati in fase di aggiudicazione; pertanto, si chiede se è sufficiente produrre delle dichiarazioni di impegno ad utilizzare determinati mezzi/attrezzature/personale formato/sedi operative.
    Per es., dichiarando l’impegno ad utilizzare un determinato mezzo con caratteristiche “valorizzabili”, tale mezzo può non essere in possesso dell’operatore economico alla scadenza della procedura ma acquisito in seguito e comunque antecedentemente alla data di aggiudicazione? Analogamente lo stesso proncipio è applicabile anche a tutti gli altri criteri richiesti?


    Ove non diversamente specificato, si è ritenuto di considerare sufficiente il possesso dei requisiti al momento della verifica e comprova- nella fase successiva all’aggiudicazione provvisoria e prodromica alla determinazione di aggiudicazione efficace; attribuendo alla dichiarazione resa il valore impegno da onorarsi in caso di aggiudicazione. Si ricorda, che le dichiarazioni rese in fase di gara, sono da intendersi come autocertificazioni, a mente della normativa vigente in materia; la loro falsità- o l’impossibilità di comprovarle in tempo utile-, oltre ad inficiare i risultati dell’eventuale aggiudicazione provvisoria, comporta le conseguenze contemplate dalla Legge. In particolare, l’Art. 80, c. 12 del “Codice”, dispone che: << In caso di presentazione di falsa dichiarazione o falsa documentazione, nelle procedure di gara e negli affidamenti di subappalto, la stazione appaltante ne dà segnalazione all'Autorità che, se ritiene che siano state rese con dolo o colpa grave in considerazione della rilevanza o della gravità dei fatti oggetto della falsa dichiarazione o della presentazione di falsa documentazione, dispone l'iscrizione nel casellario informatico ai fini dell'esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di subappalto ai sensi del comma 1 fino a due anni, decorso il quale l'iscrizione è cancellata e perde comunque efficacia.>>
    Si lascia dunque all’O.E. la facoltà di valutare la sua capacità organizzativa, nel poter tempestivamente onorare gli impegni assunti, nei tempi utili.
     
    06/05/2023 15:31
  56. 04/05/2023 12:10 - Buongiorno, siamo interessati alla quota del 5% riservato alle cooperative sociali per quanto riguarda il lotto del nostro Municipio. Vorremmo capire dunque se per la manutenzione del verde sia obbligatorio partecipare al bando generale e poi ci sarà un canale specifico per noi cooperative oppure esiste una procedura differente?

    La riserva opera nell’ambito ordinario della Gara. I “riservatari” partecipano secondo quanto contemplato dal Disciplinare di Gara e da tutta la documentazione che lo integra, ottemperando come qualunque altro O.E. ad ognuno dei suoi requisiti, oltre a quanto specificamente previsto al punto 14.1, lett. p) dello stesso Disciplinare di Gara.
    I “CRITERI DI ASSEGNAZIONE  DEI LOTTI IN CASO DI RISERVA  FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO” sono specificati in calce al punto “3. OGGETTO DELL’ACCORDO QUADRO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI”, del Disciplinare di Gara.

    Con l’occasione, si invitano cortesemente gli OO. EE., a porre quesiti che effettivamente non trovino risposta palese nei Documenti di Gara, dopo loro attenta lettura; per non aggravare impropriamente il procedimento in corso. Grazie.
    06/05/2023 15:57
  57. 05/05/2023 11:15 - Con riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al punto 17.1 del disciplinare di gara richiediamo una precisazione:
    Sub-Criterio 3.1 (Qualificazione del personale dipendente) si chiede se gli attestati di formazione dei lavoratori impiegati nell’appalto debbano essere stati conseguiti e posseduti entro la data di scadenza del bando di gara (trattasi di REQUISITO PRMIALE ai fini dell’assegnazione del punteggio tecnico e determinante all’aggiudicazione dell’appalto), atteso che la comprova degli stessi avverrà in sede di verifica prodromica all'adozione della  determinazione di aggiudicazione efficace.


    Ove non diversamente specificato, si è ritenuto di considerare sufficiente il possesso dei requisiti al momento della verifica e comprova- nella fase successiva all’aggiudicazione provvisoria e prodromica alla determinazione di aggiudicazione efficace; attribuendo alla dichiarazione resa il valore impegno da onorarsi in caso di aggiudicazione. Si ricorda, che le dichiarazioni rese in fase di gara, sono da intendersi come autocertificazioni, a mente della normativa vigente in materia; la loro falsità- o l’impossibilità di comprovarle in tempo utile-, oltre ad inficiare i risultati dell’eventuale aggiudicazione provvisoria, comporta le conseguenze contemplate dalla Legge. In particolare, l’Art. 80, c. 12 del “Codice”, dispone che: << In caso di presentazione di falsa dichiarazione o falsa documentazione, nelle procedure di gara e negli affidamenti di subappalto, la stazione appaltante ne dà segnalazione all'Autorità che, se ritiene che siano state rese con dolo o colpa grave in considerazione della rilevanza o della gravità dei fatti oggetto della falsa dichiarazione o della presentazione di falsa documentazione, dispone l'iscrizione nel casellario informatico ai fini dell'esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di subappalto ai sensi del comma 1 fino a due anni, decorso il quale l'iscrizione è cancellata e perde comunque efficacia.>>
    Si lascia dunque all’O.E. la facoltà di valutare la sua capacità organizzativa, nel poter tempestivamente onorare gli impegni assunti, nei tempi utili.
     
    06/05/2023 16:00
  58. 04/05/2023 08:39 - Si chiede se partecipando a più lotti, si può presentare un unico PASSOE oppure è necessario presentare un PASSOE distinto per ogni lotto
     


    Come espresso al punto “12. MODALITÀ  DI  PRESENTAZIONE  DELL’OFFERTA E SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA” del Disciplinare di Gara:  « L’offerta e la documentazione relativa alla procedura devono essere presentate,  per  ciascun  lotto, esclusivamente  attraverso  la  Piattaforma. ...>>. Tuttavia, come espresso al punto “14.  DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA alla cui lettura integrale si rinvia: << In caso di  partecipazione a molteplici lotti  della medesima gara, il  caricamento della Documentazione Amministrativa dovrà essere effettuato UNA SOLA VOLTA in corrispondenza del lotto  di maggiore importo cui partecipa l’operatore economico. A tal fine, poiché il Sistema impone il caricamento delle Buste in tutti i lotti di partecipazione, l’operatore economico dovrà effettuare l’upload della Documentazione Amministrativa nel lotto di partecipazione prescelto e nei restanti lotti di partecipazione la Busta Amministrativa dovrà essere caricata con un file “in bianco”, anch’esso firmato digitalmente. >>.
    06/05/2023 16:21
  59. 03/05/2023 17:11 - Buonasera,
    con il presente chiarimento si chiede conferma se partecipando a tutti i lotti, possiamo inserire la documentazione amministrativa specifica per ogni lotto ( PASSOE, CONTRIBUTO ANAC) nel lotto A essendo quello di maggior importo, e se il DGUE può essere unico per tutti e 15 i lotti.
     


    Come espresso al punto “12. MODALITÀ  DI  PRESENTAZIONE  DELL’OFFERTA E SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA” del Disciplinare di Gara:  « L’offerta e la documentazione relativa alla procedura devono essere presentate,  per  ciascun  lotto, esclusivamente  attraverso  la  Piattaforma. ...>>. Tuttavia, come espresso al punto “14.  DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA alla cui lettura integrale si rinvia: << In caso di  partecipazione a molteplici lotti  della medesima gara, il  caricamento della Documentazione Amministrativa dovrà essere effettuato UNA SOLA VOLTA in corrispondenza del lotto  di maggiore importo cui partecipa l’operatore economico. A tal fine, poiché il Sistema impone il caricamento delle Buste in tutti i lotti di partecipazione, l’operatore economico dovrà effettuare l’upload della Documentazione Amministrativa nel lotto di partecipazione prescelto e nei restanti lotti di partecipazione la Busta Amministrativa dovrà essere caricata con un file “in bianco”, anch’esso firmato digitalmente. >>.
    06/05/2023 16:22
  60. 03/05/2023 10:11 - Con riferimento al quesito n.47 del 28/04/2023 si chiede a codesta SA di essere più chiara in quanto nella risposta vi sono affermazioni contrastanti tra di loro: in caso di aggiudicazione di 2 lotti i mezzi e il personale dichiarati in offerta tecnica dovranno necessariamente essere diversi tra i 2 lotti (come da Vs. risposta) in fase di aggiudicazione o in fase di esecuzione?
    Inoltre, in fase di gara basta indicare il numero e le caratteristiche dei mezzi e il numero e la quantità/qualità dei corsi del personale o dovranno necessariamente essere indicati taghe, matricole, nominativi, ecc.?
    Inoltre, avendo già formulato un quesito in precedenza e non avendo ricevuto risposta, si chiede se il possesso delle certificazioni da dichiarare in fase di offerta tecnica, per il raggiungimento del punteggio, debba essere in capo necessariamente a tutte le componenti di un RTI o basta che siano in possesso della sola capogruppo o a una sola mandante?


    Non sembra esserci contrasto nella risposta già fornita, la quale per altro sembra essere logica ed ordinariamente comprensibile, anche dopo rilettura. Tuttavia, la questione evidentemente merita ulteriore specificazione.

    Infatti: se si partecipa per Lotti diversi, potendo partecipare a ciascuno dei Lotti in gara, ma potendosene aggiudicare normalmente uno o al massimo due, non sarà necessario possedere per ognuno dei Lotti cui si partecipa differenti mezzi o personale differente, in fase di gara; nel caso di aggiudicazione di più lotti, sarà invece probabilmente necessario, sia in sede di comprova delle premialità conseguite che in fase di esecuzione; salvo che la somma di quanto posseduto/ dichiarato per il Lotto di maggiori dimensioni, sia sufficiente, ancorché suddiviso, a soddisfare i criteri e le dotazioni per gli eventuali Lotti aggiudicati, tutti di dimensioni inferiori al maggiore per il quale si è partecipato.

    Ad esempio: quantità e qualità sufficienti per la partecipazione al Lotto “A”, sono parimenti sufficienti anche per partecipare ad ognuno degli altri Lotti; tuttavia, l’intera dotazione necessaria per lo stesso Lotto “A”, da sola non sarebbe sufficiente all’esecuzione di anche un altro Lotto, fosse pure il minore; né parimenti potrebbe essere considerata valida in termini di comprova dei criteri premiali conseguiti, per ognuno dei lotti aggiudicati, i quali criteri debbono essere comprovati, per l’appunto, per ognuno dei lotti aggiudicati, poiché necessariamente da riferirsi ai diversi organici ed alle diverse dotazioni di mezzi da impiegare nei diversi lotti ed infatti la loro valorizzazione è rapportata all’entità del Lotto e della sua dotazione minima richiesta. Come detto, può forse darsi il caso, che la somma di quanto posseduto/ dichiarato per il Lotto di maggiori dimensioni, sia sufficiente, ancorché suddiviso, a soddisfare i criteri e le dotazioni per gli eventuali Lotti aggiudicati, qualora tutti di dimensioni inferiori al maggiore per il quale si è partecipato. 

    Non sono richieste in fase di gara le identificazioni dei mezzi e del personale, ma solo le loro caratteristiche e qualifiche.

    Stante, che la comprova delle premialità dichiarate, dovrà avvenire nella fase prodromica alla determinazione di aggiudicazione efficace, mentre le dotazioni minime richieste di mezzi e squadre- aventi tutte le caratteristiche, tanto richieste, che dichiarate come premiali-, dovranno essere sempre e contemporaneamente tutte rese disponibili in fase di esecuzione dei Contratti Applicativi. 

    Come altrove chiarito, infatti, ove non diversamente specificato, si è ritenuto di considerare sufficiente il possesso dei requisiti al momento della verifica e comprova- nella fase successiva all’aggiudicazione provvisoria e prodromica alla determinazione di aggiudicazione efficace; attribuendo alla dichiarazione resa il valore impegno da onorarsi in caso di aggiudicazione. Si ricorda, che le dichiarazioni rese in fase di gara, sono da intendersi come autocertificazioni, a mente della normativa vigente in materia; la loro falsità- o l’impossibilità di comprovarle in tempo utile-, oltre ad inficiare i risultati dell’eventuale aggiudicazione provvisoria, comporta le conseguenze contemplate dalla Legge. In particolare, l’Art. 80, c. 12 del “Codice”, dispone che: <<In caso di presentazione di falsa dichiarazione o falsa documentazione, nelle procedure di gara e negli affidamenti di subappalto, la stazione appaltante ne dà segnalazione all'Autorità che, se ritiene che siano state rese con dolo o colpa grave in considerazione della rilevanza o della gravità dei fatti oggetto della falsa dichiarazione o della presentazione di falsa documentazione, dispone l'iscrizione nel casellario informatico ai fini dell'esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di subappalto ai sensi del comma 1 fino a due anni, decorso il quale l'iscrizione è cancellata e perde comunque efficacia.» Si lascia dunque all’O.E. la facoltà di valutare la sua capacità organizzativa, nel poter tempestivamente onorare gli impegni assunti, nei tempi utili. Del resto, nel caso di aggiudicazione plurima, l’aggiudicatario che non potesse comprovare la sommatoria dei requisiti, potrà sempre rinunciare all’aggiudicazione de lotto ulteriore, sul quale non fosse in grado di eseguire l’ulteriore servizio soddisfacendo ai livelli complessivi richiesti di organico e dotazioni, o comprovando l’eventuale somma dei punteggi premiali conseguiti; senza per questo dover subire sanzioni, laddove invece siano soddisfatte, tali condizioni, per ciascuno dei lotti  separatamente.

    Le certificazioni valorizzate nei criteri premiali, infine, debbono essere possedute da tutti i componenti di un RTI.




     
    06/05/2023 17:03
  61. 04/05/2023 10:32 - In caso di aggiudicazione a 2 lotti si dovrà comprovare la SOMMATORIA del fatturato specifico per entrambe i lotti o solamente per il lotto di maggiore importo?

    Come espresso al punto “6.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA” del Disciplinare di Gara: <<... in caso di partecipazione a più lotti, il concorrente potrà produrre, attesa la natura tecnica analoga dei servizi da prestare, il fatturato specifico medio annuo in relazione al lotto di maggior importo per il quale concorre; in caso di aggiudicazione di due lotti, dovrà dimostrare i requisiti relativi a entrambi i suddetti lotti. >>.
    Analogamente a quanto chiarito relativamente alle dotazioni organiche e di mezi, così come alla loro eventuale “valorizzazione” premiale, si intende che i requisiti da soddisfare nel caso di aggiudicazione plurima, debbano costituire la somma di quelli da soddisfare per ciascuno dei Lotti.

    Del resto, nel caso di aggiudicazione plurima, l’aggiudicatario che non potesse comprovare la sommatoria dei requisiti, potrà sempre rinunciare all’aggiudicazione del lotto ulteriore, sul quale non fosse in grado di eseguire l’ulteriore servizio soddisfacendo ai requisiti complessivi, o comprovando l’eventuale somma dei punteggi premiali conseguiti, senza per questo dover subire sanzioni, laddove invece siano soddisfatte, tali condizioni, per ciascuno dei lotti separatamente.

    E’ implicito, che requisiti di per sé squisitamente qualitativi (ad esempio i requisiti di idoneità, le certificazioni, la sede in termini di ubicazione, il Direttore Tecnico dell’Impresa ecc.) sono estranei a tale principio.
    06/05/2023 17:26
  62. 18/04/2023 17:49 - Si richiedono i seguenti chiarimenti:
    1) in merito al punto 1.2 dei Criteri Premiali, circa il possesso delle certificazioni ambientali, poiché in  caso di RTI tutti i componenti dell’associazione devono possedere le certificazione affinché questa sia “valorizzata”, si chiede se tale principio valga anche per il Consorzi; in particolare: ogni consorziata esecutrice deve possedere le certificazioni?

    2) In merito al possesso dei requisiti di capacità economica e finanziari: possono considerarsi validi servizi di sfalcio erba delle aree afferenti le sedi  ferroviarie?

    3) In merito al punto 3.1 dei Criteri Premiali “Qualificazione del Personale” ed in particolare “Esperienza nell’ambito di analoghi appalti di cura del verde...”, possono considerarsi validi anche anni precedenti all’assunzione con l’attuale Ditta? Inoltre si chiede se gli addetti a tempo determinato possano essere considerati per il calcolo dell’esperienza pluriennale.

    4) In merito al punto 3.1 della Relazione Tecnica-Attestato idoneità del corso professionale in Cura e manutenzione di aree verdi e Certificato professionale di manutentore del verde di almeno 80 ore la scrivente fa presente quanto segue :in quanto a seguito della normativa art.12 della Legge n.154/2016 entrata in vigore in diverse regioni e che prevedeva la possibilità di far valer il superamento  del corso 80 ore “manutentore del verde” (superamento di corso di formazione professionale di 80 ore previsto dall’Accordo Stato Regioni dell’8 giugno 2017, solo se conseguito entro il 22 febbraio 2018), tale normativa però  non è entrata in vigore nella  Regione Campania che prevede che il corso di formazione del Manutentore del verde sia della durata minima di 180 ore e che come elenco delle unita formative  prevede:
    1 - Curare e manutenere aree verdi, parchi e giardini,
    2 - Costruire aree verdi, parchi e giardini.
    Si chiede quindi se il solo Attestato di Manutentore del verde di 180 ore  venga considerato valido sia come attestato di Cura e manutenzione di aree verdi o Costruire aree verdi, che come qualifica di Manutentore del verde minimo di 80 ore.

    5) Riguardo alla dotazione minima di automezzi e macchine operatrici, visto che nell’elenco dell’allegato Sub.2 vengono richieste piattafome sia >24 m che >30 m, possono considerarsi valide le piattaforme “Ragno”?
    5.a) Inoltre, nell'elenco della macchine operatrici a disposizione nella documentazione di gara compare un Trattore >60 cv, si chiede se le  macchine operatrici semoventi munite di piatto mulching da 150-180 cm di taglio  e 37,4 cv , possano essere considerate valide in quanto la loro produttività risulta maggiore


    1) Sì, ogni consorziata esecutrice deve possedere le certificazioni;
    2) no: per quanto già chiarito altrove, la risposta è negativa;
    3) sì: per entrambe le questioni, la risposta è affermativa;
    4) no: il Titolo descritto, può essere “valorizzato” una sola volta, quale attestato di “Manutentore del Verde” ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018, cui sembra del tutto coerente: prevedendo tale accordo, per l’appunto, la frequenza di un corso di 180 ore;
    5) sì, sono considerati validi anche le piattaforme “ragno”;
    5.a) no, per esigenze logistiche, è specificamente richiesto il trattore.
     
    06/05/2023 18:37
  63. 17/04/2023 11:58 - 1) con riferimento al sub criterio 3.1 "Qualificazione del personale dipendente" si richiede quanto di seguito:
    1.a) ai fini dell'attribuzione del punteggio relativo al possesso di "[...] attestato di idoneità comprovante la frequenza e superamento del corso professionale regionale abilitante in "cura e manutenzione di aree verdi, parchi e giardini" o "Costruzione di aree verdi parchi e giardini" [...] "si richiede se tale requisito del personale dipendente possa essere soddisfatto mediante possesso di diploma di laurea e/o di perito agrario.
    1.b) ai fini dell'attribuzione del punteggio relativo alla [...] qualifica di operatore agricolo e di diploma di tecnico agricolo rilasciati a seguito della frequenza dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) […] si richiede se tale requisito del personale dipendente possa essere soddisfatto mediante possesso di diploma di laurea e/o di perito agrario.
    1.c) ai fini dell'attribuzione del punteggio relativo al possesso di [...] certificato del corso professionale di "Manutentore del verde" di almeno 80 ore […] si richiede se tale requisito del personale dipendente possa essere soddisfatto mediante possesso di diploma di laurea e/o di perito agrario.

    2) Con riferimento all’art.6.3 Requisiti di capacità tecnica e professionale,si richiede quanto segue:
    - si chiede conferma che partecipando a più lotti possiamo produrre un’unica dichiarazione attestante l’elenco dei principali servizi o lavori di manutenzione del verde e la stessa possa essere utilizzata per tutti i lotti a cui partecipiamo.


    1.a) si ritiene di no, trattasi di specifica qualifica professionale comprovante acquisite abilità operative, non necessariamente comprovate dai citati titoli di studio;
    1.b) si ritiene di no, trattasi di specifica qualifica professionale comprovante acquisite abilità operative, non necessariamente comprovate dai citati titoli di studio;
    1.c) sì: trattasi di specifico titolo ai sensi dell’Art. 12 c.2 della Legge 154/2016, la cui equivalenza ai titoli di studio menzionati, ai fini e per gli effetti del citato disposto normativo, è esplicitamente prevista nell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018, “Sullo Standard Professionale e Formativo per l’Attività di Manutenzione del Verde”, ai sensi della Legge citata medesima.
    Ad ogni buon conto va ricordato, che tale titolo “conseguito con corso di almeno 80 ore” è comunque valido solo se conseguito in data anteriore al 22 febbraio 2018, a partire dalla quale il corso è di almeno 180 ore ed il titolo è conseguito solo a seguito di superamento dell’esame finale;

    2) La risposta è affermativa.
    Si rinvia ai chiarimenti già dati ed ai Documenti di Gara, per tutte le questioni attinenti alle modalità di presentazione della documentazione amministrativa richiesta per la partecipazione alla Gara stessa ed alle questioni attinenti la validità dei requisiti e dei criteri premiali “quantitativi”, nel caso di aggiudicazione plurima.
     
    06/05/2023 19:06
  64. 04/05/2023 11:08 - In relazione al punto 6.1.c del Disciplinare relativo al requisito di idoneità all’attività di manutenzione del verde pubblico e privato definita dall’art. 12 della Legge 28/07/2016 n. 154 che recita:

    “Art. 12
    Esercizio dell'attivita' di manutenzione del verde:
    1. L'attivita' di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde pubblico o privato affidata a terzi puo' essere esercitata:
    a) dagli iscritti al Registro ufficiale dei produttori, di cui all'articolo 20, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214;
    b) da imprese agricole, artigiane, industriali o in forma cooperativa, iscritte al registro delle imprese, che abbiano conseguito un attestato di idoneita' che accerti il possesso di adeguate competenze”

    Si chiede conferma che:
    come previsto dal citato art. 12 c.1 lettera a) della L. 154/2016  il requisito di idoneità all’attività di manutenzione del verde sia soddisfatto dai soggetti iscritti al Registro Ufficiale dei Produttori (RUP) con Determina della Regione Lazio – Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, parimenti ai soggetti indicati dallo stesso art. 12 c.1 lettera b) della L. 154/2016 a cui fa riferimento il punto 6.1.c del Disciplinare.


    Come già chiarito altrove, la risposta è negativa.

    Infatti, il requisito di cui alla lettera c) dell’art. 6.1 del Disciplinare di gara (<<possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di “manutentore del verde” di cui alla Legge 28 luglio 2016, n. 154,  rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018; ovvero dichiarazione da parte del Legale Rappresentante del concorrente di ricadere nei casi di esenzione e/o riduzione di cui all’art. 7 dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbrai 2018.>>) individua uno specifico requisito di natura “soggettiva” in capo al <<...Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa...>>, ulteriore a quello di cui alla lettera a) <<Iscrizione nel Registro delle Imprese oppure nell’Albo delle imprese artigiane per attività coerenti con quelle oggetto della presente procedura di gara. Il concorrente non stabilito in Italia ma in altro Stato Membro o in uno dei Paesi di cui all’art. 83, comma 3 del Codice, presenta dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello Stato nel quale è stabilito;...>>, riferibile invece alla capacità “oggettiva” dell’impresa, cui è riconducibile il disposto del citato Art.12 della Legge 28 luglio 2016, n. 154.

    Debbono infatti essere iscritte al RUOP della Regione Lazio, secondo il documento tecnico ufficiale n. 4 del Servizio Fitosanitario Regionale, reperibile al link https://www.protezionedellepiante.it/wp-content/uploads/2022/02/documento-tecnico-ufficiale-n.4-ruop.pdf, fra altri ed a mero titolo di esempio:
    ...
    b) I selezionatori mobili di prodotti sementieri, secondo l’articolo 1, comma 3, del decreto legislative 2 febbraio 2021, n.20.

    c) I produttori di patate da consumo, i centri di raccolta collettivi e i centri di spedizione situati nelle relative zone di produzione, salvo gli operatori professionali che producono e commercializzano patate da consumo esclusivamente tramite vendita diretta ad utilizzatori finali.
    ...
    Oltre ai 

    f) I manutentori del verde, ossia i soggetti che svolgono “attività di manutenzione del verde”, definita dall’articolo 12 della legge 28 luglio 2016, n. 154, come “attività di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde pubblico o privato affidata a terzi”, nei seguenti casi:

    • messa a dimora o vendita di piante, prodotte nella propria azienda o acquistate, ad operatori professionali;
    • messa a dimora o vendita di piante, prodotte nella propria azienda o acquistate, in zona protetta (ZP), anche se vendute direttamente ad utilizzatori finali; 
    • vendita di piante ad utilizzatori finali mediante contratti a distanza. 
     …

    L’istituzione del RUOP, infatti, si inserisce nel quadro normativo fitosanitario, comunitario e nazionale.
    Laddove la Legge consente l’“attività di manutenzione del verde”, definita dall’articolo 12 della legge 28 luglio 2016, n. 154, come “attività di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde pubblico o privato affidata a terzi”, anche agli Operatori iscritti a tale Registro, la stessa tuttavia, non equipara la semplice iscrizione in tale registro, allo specifico titolo di “manutentore del verde”, come definito nel citato Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018.

    Atteso che il requisito del possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro Preposto facente parte dell’organico dell’impresa, dell’attestato di “manutentore del verde”, non sembra configurarsi come illegittimo o irragionevole, si ribadisce, che l’iscrizione al “RUOP” Regione Lazio (già, o ancora altrove, “RUP”) , nella lex specialis di gara, pur soddisfacendo certamente il requisito di idoneità di cui all’Art. 6.1 lett. a), NON soddisfa invece di per sé quello di cui alla lett.c) del medesimo articolo; fatte salve le eccezioni, da dichiararsi da parte del Legale Rappresentante del concorrente, rilevanti <<ai fini di esenzione e/o riduzione di all’Art. 7 dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018».
    06/05/2023 21:14
  65. 17/04/2023 12:23 - Buongiorno,
    si chiede se il possesso delle certificazioni richieste in offerta tecnica, in caso di RTI, debba essere dichiarato da tutti i componenti del raggruppamento o sia sufficiente che siano in possesso dell’impresa capogruppo.


    Le certificazioni richieste e valorizzate in offerta tecnica, in caso di RTI, debbono essere dichiarate da tutti i componenti del raggruppamento.
     
    06/05/2023 23:10
  66. 27/04/2023 11:14 - Buongiorno, con la presente si richiede se a comprova del Fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro negli ultimi tre esercizi finanziari sia sufficiente la produzione dei Certificati di Regolare Esecuzione anzichè di fatture e/o contratti.

    Come specificato anche al punto 6.2 REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA, ultimo comma, del Disciplinare di Gara: <<Ai sensi dell’art. 86, comma 4, del Codice l’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.>>.

    La risposta è affermativa, nel caso di fondati motivi che impediscano all’O.E. di presentare le referenze richieste.
     
    07/05/2023 00:57
  67. 24/04/2023 17:15 - Si chiede un chiarimento in merito al punto 1.1.1, 1.1.2, 1.1.3 Dotazione mezzi e attrazzature ecologiche dei Criteri Premiali.
    Prendendo nota della risposta al quesito n.37e prendendo ad  esempio il lotto C dove vengono richiesti 28 Autoveicoli totali.
    Si chiede nel caso in cui la scrivente abbia per esempio 21 autoveicoli di proprietà e sette a noleggio  in che modo verrà riparametrao il punteggio?


     


    QUESTA RISPOSTA E’ STATA RETTIFICATA COME DI SEGUITO. CI SI SCUSA PER IL DISGUIDO E SI RINGRAZIA PER L’OSSERVAZIONE PERVENUTA.

    Il punteggio premiale in parola è applicato sulla percentuale di automezzi o attrezzature aventi caratteristiche “premiali”, rispetto alla dotazione minima richiesta.
    I coefficienti di ponderazione in parola, saranno applicati ciascuno alla differente tipologia di titolo di possesso di ognuno degli automezzi o di ognuna delle attrezzature premianti (0,6 per quelli a noleggio, 1 per quelli di proprietà o in locazione finanziaria).
    -In primo luogo sarà attribuito il punteggio totale “virtuale”, in relazione cioè alla percentuale di automezzi o attrezzature aventi caratteristiche premianti sul totale di quelli richiesti nel Lotto, a prescindere dal titolo di possesso (es.: 28 automezzi richiesti, 28 premianti=100% dei mezzi “ecoefficienti”= 2 punti=punteggio virtuale totale);
    -in secondo luogo, tale punteggio, sarà suddiviso per il numero di automezzi o attrezzature premiati (es.: 28 automezzi premiati, 2/28= 0.07=quoziente di punteggio “virtuale” da attribuire a ciascuno dei mezzi premiati);
    -in seguito, alla somma dei quozienti di punteggio “virtuale” per ognuna delle due tipologie di possesso, si applicherà il coefficiente relativo al titolo di possesso stesso (es.: 21*0.07*1=1.50, supponendo 21 automezzi in proprietà o l.f.; 7*0.04*0.6=0.30, supponendo 7 automezzi a noleggio), ottenendo i quozienti di punteggio reale per ognuna delle due differenti tipologie;
    -infine, il punteggio finale attribuito nel subcriterio in parola, sarà uguale alla somma dei due quozienti di punteggio reale per tipologia di possesso, (es.: 1.50+0.30=1.80=punteggio reale finale conseguito nel subcriterio).

    Ricapitolando:
    -Punteggio totale virtuale=2
    -Automezzi premiati=28
    -Automezzi in proprietà o l.f.=21
    -Automezzi a noleggio=7
    -Quoziente di punteggio “virtuale” per ciascuno degli automezzi premiati a prescindere dal titolo di possesso=0.07
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi in proprietà o in l.f.=21*0.07*1=1.50
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi a noleggio=7*0.07*0.6=0.30
    -Punteggio reale finale conseguito nel subcriterio=1.50+0.30=1.80

    Si conviene, che i decimali, saranno arrotondati alla seconda cifra; per difetto qualora la terza cifra sia da 0 a 4, per eccesso, se da 5 a 9.






     

     
    07/05/2023 10:55
  68. 26/04/2023 10:52 - L’operatore economico che partecipa in alcuni lotti in RTI/ATI, può partecipare negli altri lotti (dove non partecipa) in altra forma?

    Al punto 14.1 del disciplinare di gara è specificato, che il concorrente dovrà dichiarare di non partecipare, in ciascun lotto di partecipazione, alla medesima gara in altra forma singola o associata. Vedi anche Sentenza Consiglio di Stato, sez. III, 06.05.2020 n. 2865. La risposta è negativa.
     
    08/05/2023 18:54
  69. 27/04/2023 09:26 - Buongiorno a maggior precisazione del vostro chiarimento num. 40, e visti i ritardi nella produzione dei certificati di regolare esecuzione da parte di alcune stazioni appaltanti,  chiediamo se può essere giudicata positivamente la comprova del requisito del punto 6.3 del disciplinare,  attraverso la produzione delle fatture con le relative quietanze di pagamento dei bonifici eseguiti su c/c intestato all’operatore economico.  Essa può rappresentare la prova che la procedura di verifica da parte del committente è stata espletata fino all’emissione del certificato di pagamento. Naturalmente nella fattura saranno presenti, l’importo, il committente, l’oggetto e il periodo di esecuzione.  

    Il punto 6.3 del Disciplinare, prevede che:<<...La comprova del requisito g1) è fornita, secondo le disposizioni di cui all’articolo 86 e all’allegato XVII, parte II del Codice, mediante produzione all’interno del sistema AVCpass/FVOE:
    a) in caso di servizi prestati a favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici:
    - originale o copia conforme dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente, con l’indicazione
    dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D.Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii.; ...>>.

    Non prevedendo, neppure la norma di riferimento, alternativa ai mezzi di prova dei requisiti di capacità tecnica e professionale, rispetto a quelli indicati nel Bando.

    Il Ceritficato di Pagamento, è comunque una “certificazione”.
    Se si è fatto riferimento altrove a Certificati di Regolare Esecuzione o di Collaudo ecc., ciò non toglie, che, specialmente per l’esecuzione di Servizi, che in genere di volta in volta conclusa in sé conclusa, si siano escluse le altre possibili certificazioni, quale, nella fattispecie, quella di pagamento, che comunque comprova la conclusa e corretta esecuzione dei servizi o lavori, cui si riferiscono.

    Rileva bensì in ogni caso, che siano presenti fra l’altro l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione.
    08/05/2023 19:19
  70. 03/05/2023 16:38 - Con la presente, si chiede di sapere se una cooperativa sociale che partecipi ad un unico lotto come impresa singola nell'ambito della riserva di gara alle cooperative sociali, può partecipare ad altri lotti della presente gara  in ATI con altre imprese.
    Distinti saluti


    La risposta è negativa.
    La riserva opera nell’ambito ordinario della Gara. I “riservatari” partecipano secondo quanto contemplato Disciplinare di Gara e da tutta la documentazione che lo integra, ottemperando come qualunque altro O.E. ad ognuno dei suoi requisiti, oltre a quanto specificamente previsto al punto 14.1, lett. p) dello stesso Disciplinare di Gara.
    In particolare, il punto 14.1 del Disciplinare di Gara, lett. b) dispone che il Concorrente dovrà dichiarare <<di non partecipare, in ciascun lotto di partecipazione, alla medesima gara in altra forma singola o associata;>>.
    Sul punto, si veda anche Sentenza del Consiglio di Stato, sez. III, 06.05.2020 n. 2865.
    08/05/2023 20:54
  71. 17/04/2023 16:22 - Quesito relativo al Sub.Criterio 1.1 "Dotazione mezzi ed attrezzature ecologiche"
    con riferimento al sub.criterio 1.1 il Disciplinare di gara riporta "[...]in caso di mezzi a noleggio al punteggio totale è applicato il coefficiente=0,6 , in caso di proprietà o locazione finanziaria coefficiente =1 [...]".

    Si richiedono chiarimenti circa le modalità di applicazione di tali coefficienti.

    Tali coefficienti saranno applicati al solo punteggio relativo al subcriterio 1.1.1.?
     


    Il quesito principale è stato già evaso e comunque di seguito si riporta il chiarimento fornito, poiché la numerazione dgli stessi chiarimenti, qualora rivisti, viene modificata dalla piattaforma, rendendo purtroppo incerto l’eventuale riferimento ad essi- e per la effettiva rilevanza del quesito stesso.

    I coefficienti di ponderazione, in effetti, saranno comunque applicati al solo criterio 1.1.1, poiché si ritiene eccessivamente gravosa la verifica del titolo di possesso per le attrezzature e meno rilevante, così come quella per le macchine operatrici.

    Con l’occasione, si ricorda che il noleggio a lungo termine, come già chiarito, è da considerarsi a tutti gli effetti “Noleggio” e NON è equiparato alla Locazione Finanziaria.

    Il punteggio premiale in parola è applicato sulla percentuale di automezzi aventi caratteristiche “premiali”, rispetto alla dotazione minima richiesta.
    I coefficienti di ponderazione in parola, saranno applicati ciascuno alla differente tipologia di titolo di possesso di ognuno degli automezzi premianti (0,6 per quelli a noleggio, 1 per quelli di proprietà o in locazione finanziaria).
    -In primo luogo sarà attribuito il punteggio totale “virtuale”, in relazione cioè alla percentuale di automezzi aventi caratteristiche premianti sul totale di quelli richiesti nel Lotto, a prescindere dal titolo di possesso (es.: 28 automezzi richiesti, 28 premianti=100% dei mezzi “ecoefficienti”= 2 punti=punteggio virtuale totale);
    -in secondo luogo, tale punteggio, sarà suddiviso per il numero di automezzi premiati (es.: 28 automezzi premiati, 2/28= 0.07=quoziente di punteggio “virtuale” da attribuire a ciascuno dei mezzi premiati);
    -in seguito, alla somma dei quozienti di punteggio “virtuale” per ognuna delle due tipologie di possesso, si applicherà il coefficiente relativo al titolo di possesso stesso (es.: 21*0.07*1=1.50, supponendo 21 automezzi in proprietà o l.f.; 7*0.04*0.6=0.30, supponendo 7 automezzi a noleggio), ottenendo i quozienti di punteggio reale per ognuna delle due differenti tipologie;
    -infine, il punteggio finale attribuito nel subcriterio in parola, sarà uguale alla somma dei due quozienti di punteggio reale per tipologia di possesso, (es.: 1.50+0.30=1.80=punteggio reale finale conseguito nel subcriterio).

    Ricapitolando:
    -Punteggio totale virtuale=2
    -Automezzi premiati=28
    -Automezzi in proprietà o l.f.=21
    -Automezzi a noleggio=7
    -Quoziente di punteggio “virtuale” per ciascuno degli automezzi premiati a prescindere dal titolo di possesso=0.07
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi in proprietà o in l.f.=21*0.07*1=1.50
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi a noleggio=7*0.07*0.6=0.30
    -Punteggio reale finale conseguito nel subcriterio=1.50+0.30=1.80

    Si conviene, che i decimali, saranno arrotondati alla seconda cifra; per difetto qualora la terza cifra sia da 0 a 4, per eccesso, se da 5 a 9.
     
    08/05/2023 21:28
  72. 18/04/2023 14:00 - 1) sul criterio 1.2 in caso di partecipazione in RTI si chiede di chiarire, nella ipotesi in cui alcuni associati siano in possesso di Certificazione EMAS ed altri in possesso di certificazione ISO 14001, se il differente punteggio relativo verrà applicato proporzionalmente al numero delle tipologie di certificazioni possedute;
    2) in merito al punto 1.1.1 si chiede di chiarire la modalità di applicazione dei coefficienti che contribuiscono a formare il punteggio. Ad esempio, se un’impresa ha la disponibilità del 100% di autocarri/automezzi Euro 6 ma di questi il 50% sono di proprietà e l’altro 50% sono a noleggio i coefficienti (rispettivamente 1 e 0,6) vengono applicati proporzionalmente al numero relativo sul totale?
    3) Lo stesso quesito sussiste anche per i criteri 1.1.2 e 1.1.3.
     


    1) Atteso che OGNUNO dei componenti il RTI deve possedere almeno una delle certificazioni di cui al criterio premiale, il punteggio attribuito al Raggruppamento, sarà quello maggiore, solo e soltanto se tutti i partecipanti posseggono certificazione EMAS; in caso contrario, sarà attribuito il punteggio minore;


    2) Il quesito è stato già evaso; purtroppo, la numerazione dei chiarimenti forniti, cui si rinvia, qualora rivisti, viene modificata dalla piattaforma, rendendo incerto l’eventuale riferimento ad essa, che dunque si omette.

    Il punteggio sarà comunque attribuito proporzionalmente alla diversa tipolgia di titolo di possesso, ponderata come di seguito sintetizzato ad esempio:

    -Punteggio totale “virtuale=2” (essendo nell’esempio il 100% dei mezzi rispondenti al criterio premiale, a prescindere dal titolo di possesso)
    -Automezzi premiati=28
    -Automezzi in proprietà o l.f.=21
    -Automezzi a noleggio=7
    -Quoziente di punteggio “virtuale” per ciascuno degli automezzi premiati a prescindere dal titolo di possesso=0.07
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi in proprietà o in l.f.=21*0.07*1=1.50
    -Quoziente di punteggio reale per la somma degli automezzi a noleggio=7*0.07*0.6=0.30
    -Punteggio reale finale conseguito nel subcriterio=1.50+0.30=1.80

    3) I coefficienti di ponderazione, in effetti, saranno comunque applicati al solo criterio 1.1.1, poiché si ritiene eccessivamente gravosa la verifica del titolo di possesso per le attrezzature e meno rilevante, così come quella per le macchine operatrici.
     
    08/05/2023 22:27
  73. 11/05/2023 08:15 - Con riferimento al Sub.Criterio 3.2.2  si chiede di confermare se al fine di illustrare l'esperienza maturata dal direttore tecnico possano essere riportate le seguenti informazioni: tipologia di committenti (pubblici e/o privati) senza indicazione del nome;
    Descrizione sintetica del servizio/lavoro svolto; importo del servizio/lavoro svolto.


     


    Sì, si conferma quanto esposto nella declaratoria del sub-criterio 3.2.2: <<Per esperienza maturata nel settore della manutenzione  del  verde  pubblico  e privato,  come  illustrata  in  apposita relazione  in  non  oltre  2  facciate  in formato  A4,  nella  quale  non  siano riportati  i dati  identificativi del  soggetto ma  siano  esplicitate  la  tipologia  dei committenti e dei servizi prestati. ...». I n cui in effetti “i dati del soggetto”, da non esplicitare, sono quelli del committente.
     
    11/05/2023 08:24
  74. 08/05/2023 11:03 - Con riferimento al Criteri n. 8 “Progetto Manutentivo” del punto 17.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA TECNICA

    1) I progetti pilota devono riguardare solo la vegetazione o possono comprendere anche altre forniture e manutenzioni?

    2) Ci sono limiti minimi e massimi per l'area da riqualificare?

    3) Il progetto di bonifica deve riguardare specie particolari?

    4) Le migliorie proposte nel “Programma Manutentivo”, possono essere replicate nei vari municipi per aree omogenee?


     


    1) Il progetto pilota di riqualificazione (criterio 8.2) potrà comprendere tutti gli aspetti di riqualificazione dell'area interessata, non limitatamente agli aspetti vegetazionali. Dovrà trattarsi comunque di lavorazioni ricomprese nell'ambito dell'appalto. Il progetto dovrà riferirsi ad un'area specifica, indipendentemente dalla sua replicabilità ad altri contesti.

    2) Non ci sono limiti minimi e massimi relativamente all'area prescelta per il progetto pilota di riqualificazione (criterio 8.2).

    3) Il progetto pilota di contenimento delle specie infestanti (criterio 8.3) non è vincolato a specifiche specie vegetali.

    4) Gli aspetti del programma manutentivo (criterio 8.1) possono essere replicati per diversi lotti per i quali siano coerenti.
     
    11/05/2023 08:38
  75. 11/05/2023 11:31 - Si chiede, in relazionei al punto 17.1 Criteri di valutazione dell’offerta tecnica e nello specifico al punto n. 6 “sostenibilità sociale”, cosa si intende per certificazione “EQUIVALENTE” alla certificazione SA 8000:2014.

    La certificazione in parola, dove l’acronimo SA sta per Social Accountability (Responsabilità Sociale) esistente sin dal 1997, fa parte della famiglia delle certificazioni ESG (Environmental , Social e Governance) in tema di Responsabilità Ambientale Sociale e di Politica Gestionale, la cui caratteristica è di certificare l’azienda circa l’impegno nel rispettare e/o promuovere temi rilevanti in questi ambiti, come ad esempio:
    • la qualità dell'ambiente di lavoro, le relazioni sindacali, il controllo della catena di fornitura e il rispetto dei diritti umani;
    • la riduzione delle emissioni di CO2, l'efficienza energetica o l'efficienza nell'utilizzo delle risorse naturali;
    • la presenza di consiglieri indipendenti, le politiche di diversità nella composizione dei consigli di amministrazione o la remunerazione del top management collegata a obiettivi di sostenibilità.
    La certificazione SA 8000:2014, in particolare, è relativa al primo degli aspetti citati.

    Come previsto dal CAM GGP per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici (approvato con DM 11 ottobre 2017, in G.U. Serie Generale n. 259 del 6 novembre 2017), in merito ai Diritti umani e condizioni di lavoro “l’offerente può dimostrare la conformità al criterio presentando la documentazione delle etichette che dimostrino il rispetto dei diritti oggetto delle Convenzioni internazionali dell’ILO sopra richiamate, lungo la catena di fornitura, quale la certificazione SA 8000:2014 o equivalente, (quali, ad esempio, la certificazione BSCI, la Social Footprint,), in alternativa, devono dimostrare di aver dato seguito a quanto indicato nella Linea Guida adottata con decreto ministeriale 6 giugno 2012 «Guida per l’integrazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici». Tale linea guida prevede la realizzazione di un «dialogo strutturato» lungo la catena di fornitura attraverso l’invio di questionari volti a raccogliere informazioni in merito alle condizioni di lavoro, con particolare riguardo al rispetto dei profili specifici contenuti nelle citate convenzioni, da parte dei fornitori e sub-fornitori. L’efficace attuazione di modelli organizzativi e gestionali adeguati a prevenire condotte irresponsabili contro la personalità individuale e condotte di intermediazione illecita o sfruttamento del lavoro si può dimostrare anche attraverso la delibera, da parte dell’organo di controllo, di adozione dei modelli organizzativi e gestionali ai sensi del decreto legislativo 231/01, assieme a: presenza della valutazione dei rischi in merito alle condotte di cui all’art. 25 -quinquies del decreto legislativo 231/01 e art. 603 bis del codice penale e legge 199/2016; nomina di un organismo di vigilanza, di cui all’art. 6 del decreto legislativo 231/01; conservazione della sua relazione annuale, contenente paragrafi relativi ad audit e controlli in materia di prevenzione dei delitti contro la personalità individuale”.

    Altre certificazioni, che possono essere considerate “equivalenti” a SA 8000:2014, sono, ad esempio, PAS 24000 e SRG 88088:20.
    11/05/2023 15:23
  76. 09/05/2023 15:49 - Buonasera,
    in merito al criterio 3.1 “Qualificazione  del  personale dipendente” dell’offerta tecnica, considerando l’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n.50/CSR del 22 febbraio 2018 in cui sono espressamente indicati i casi di esenzione alla frequentazione del corso di “Manutentore del Verde” con superamento del’esame, nel caso in cui un operatore abbia un’eseprienza almeno biennale, maturata alla data della stipula dell’Accordo in Conferenza Stato-Regioni (22/02/2018) in un’azienda iscritta, alla data di entrata in vigore della legge 28 luglio 2016 n. 154, al Registro delle Imprese della CCIAA (cod. ATECO 81.30.00), si chiede se possa essere considerato come qualificato “Manutentore del Verde” in luogo della presentazione della relativa attestazione, in quanto di fatto esentato dalla frequentazione del relativo corso.


    Il citato “Accordo”, all’Art. (o Punto) 7, lett. h), indica espressamente i casi di esenzione alla frequentazione del corso di “Manutentore del Verde” con superamento del’esame, fra cui quello citato, i cui termini letterali tuttavia, sono i seguenti
    « h) con riferimento alle imprese iscritte, alla data di entrata in vigore della legge 28 luglio 2016 n. 154, al Registro delle Imprese della CCIAA (cod. ATECO 81.30.00) anche come codice secondario, le seguenti figure:
    -il titolare
    -il socio con partecipazione di puro lavoro
    -il coadiuvante
    -il dipendente
    -il collaboratore familiare dell’impresa
    Per queste figure occorre dimostrare un’esperienza almeno biennale, maturata alla data di stipula del presente accordo, attraverso specifica documentazione da presentare agli organismi preposti all’iscrizione al Registro delle Imprese...La richiesta...deve essere presentata entro 24 mesi dalla stipula del presente accordo. ...».

    Dal che si deve evincere, che il riconoscimento del “caso di esenzione e/o riduzione del percorso formativo”, con la conseguente acquisizione del Titolo, deve essere avvenuto allora e nei termini sopra riportati. Dunque, in questo caso, è necessaria la presentazione del Titolo. Poiché il caso di esenzione dalla frequenza del corso, è esplicitamente circoscritto entro un chiaro limite temporale, che postula la sua sanzione attraverso il rilascio, a quelle condizioni ed entro quei termini, del Titolo stesso.

    In particolare, inoltre, per quanto al Criterio Premiale 3.1, cui il presente quesito si riferisce, il requisito dell’Attestato di Manutentore del Verde, è specificamente riferito all’attestazione conseguibile con la frequenza del corso di almeno 180 ore e superamento dell’esame finale e non è ammessa equivalenza alcuna.

    La risposta è negativa.
     
    11/05/2023 15:37
  77. 09/05/2023 16:59 - Il disciplinare, Art. 6.4 c.7, riporta che il requisito relativo al fatturato specifico medio annuo di cui al punto 6.2 lett. d) deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo orizzontale nel complesso.
    Si chiede quindi vostra gentile conferma che non c’è una soglia minima che la mandataria o mandante debbano possedere per la partecipazione e l’esecuzione dell’appalto, ma che sia sufficiente che nel complesso raggiungano il 100 % del requsito.
     


    La risposta è affermativa.

    Anche per quanto alla Sentenza Consiglio di Stato, sez. III, 21 gennaio 2019, n. 491, infatti: <<Questa Sezione ha recentemente ribadito il principio secondo il quale dopo l’intervento dell’Adunanza Plenaria n. 27/2014 non può dubitarsi che negli appalti di servizi e forniture non vige ex lege il principio di necessaria corrispondenza tra la qualificazione di ciascuna impresa e la quota della prestazione di rispettiva pertinenza, essendo la relativa disciplina rimessa alle disposizioni della lex specialis della gara, precisando che per i servizi e forniture, per i quali non vi è un sistema di qualificazione SOA normativo, spetta alla stazione appaltante decidere se introdurre sistemi di qualificazione e in che misura disporne la ripartizione in sede di ATI”….>>.
     
    11/05/2023 16:19
  78. 07/04/2023 16:36 - Con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti:


    1) Con riferimento al punto 3.1 del disciplinare di gara - paragrafo CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEI LOTTI IN CASO DI RISERVA FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO” (cfr. pagg. 13 e 14) nonché con riferimento al punto 14.1 lettera p), si chiede di chiarire i metodi di scelta ed individuazione del lotto o dei lotti “riservati”. In particolare si chiede di chiarire se, alla luce di quanto disposto a pag. 14 dal disciplinare di gara (i.e. In ogni caso ciascun concorrente potrà godere dell’aggiudicazione in riserva per un solo lotto) l’eventuale aggiudicazione e riserva esclusiva di più lotti avvenga in funzione del numero di partecipanti ricadenti nei casi di cui alle lettere p1), p2) e p3) del punto 14.1, in caso contrario si chiede di indicare quali dei 15 lotti siano da considerarsi riservati.

    2) Con riferimento ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica di cui al punto 17.1 del disciplinare di gara si richiedono le seguenti precisazioni:
    Sub-Criterio 3.1 (Qualificazione del personale dipendente) si chiede di chiarire se gli attestati di formazione dei lavoratori impiegati nell’appalto debbano avere data precedente a quella di pubblicazione del bando o se possano essere conseguiti anche successivamente, atteso che la comprova degli stessi avverrà in sede di verifica prodromica all'adozione della  determinazione di aggiudicazione efficace.
    2bis) Inoltre si chiede di chiarire se il possesso degli attestati relativi all’Abilitazione all'uso di attrezzature di lavoro e il possesso dei corsi sui CAM, possano essere cumulati ai fini del punteggio (p.e.: Piattaforme di lavoro mobili elevabili + Gru per Autocarro + Escavatori idraulici =0,03*3=0,09 punti per operatore).

    3) Sub - Criterio 2.2.1 (Impianto per il trattamento ed il recupero): si chiede di chiarire se è sufficiente una dichiarazione da parte dell’offerente con l’indicazione della Ragione Sociale e dell’ubicazione dell’impianto prescelto oppure se è necessaria una dichiarazione dell’impianto con impegno a ricevere il rifiuto prodotto per tutta la durata dell’appalto.

    4) Sub- Criterio 2.2.2 (Impianto per il recupero come materia prima seconda almeno entro la Regione Lazio): si chiede di confermare l’esattezza della richiesta atteso che , ad oggi, non esistono impianti autorizzati per tale attività entro i confini regionali.

    5) Sub-Criterio 1.2, 6.1 e 6.2 con riferimento alle certificazioni si chiede di precisare se le stesse debbano essere allegate in copia conforme all’originale già in sede di presentazione dell’Offerta Tecnica o se sia sufficiente in fase di gara autocertificarne il possesso. Restiamo in attesa di sentirVi nel merito e cordialmente salutiamo.

    07/04/2023 16:36


    QUESTO CHIARIMENTO E’ STATO INTEGRATO.

    Ad integrazione della risposta di cui al punto 2bis), con riferimento alla cumulabilità di titoli e abilitazioni, si specifica che sono cumulabili i punteggi relativi alle otto tipologie attestazioni/qualifiche/abilitazioni/certificazioni indicate, per 0,03 punti ciascuna, oltre al punteggio per l’esperienza, per ulteriori 0,06 punti al massimo. Non sono cumulabili invece diverse abilitazioni indicate esemplificativamente e tutte relative all’uso di attrezzature di lavoro: in caso di possesso da parte del dipendente di abilitazioni per una pluralità di attrezzature il punteggio assegnato sarà comunque pari a 0,03 punti. Allo stesso modo, più certificati relativi a corsi CAM danno luogo all’attribuzione di un unico punteggio di 0,03 punti.


    La riserva esclusiva di più lotti, NON opera in funzione del numero di partecipanti ricadenti nei casi di cui alle lettere p1), p2) e p3) del punto 14.1.
    La riserva è potenzialmente applicabile a ciascuno dei lotti.
    Discrimina bensì la presenza o meno nella graduatoria di eventuali riservatari, nei singoli lotti dell’Accordo Quadro. Nel caso non vi sia alcun candidato riservatario nel più piccolo dei lotti di importo superiore al 5%, la riserva potrà applicarsi ai lotti di importo superiore, nell’ordine, ove sia presente in graduatoria un candidato riservatario. Qualora la riserva non operi in nessuno dei lotti di importo superiore al 5%, si passerà ai lotti di valore inferiore, in ordine decrescente. L’ipotesi in cui la riserva possa applicarsi a due lotti, a favore di due diversi candidati, è limitata pertanto al caso in cui la riserva stessa non operi per nessuno dei lotti di importo superiore al 5%
    IL POSSESSO DEI REQUISITI DICHIARATI DAGLI OPERATORI ECONOMICI IN GRADUATORIA PER IL DIRITTO ALLA “RISERVA” SARÀ COMPROVATO IN SEDE DI AGGIUDICAZIONE.
    In tale sede il concorrente proposto come aggiudicatario in virtù della riserva del/dei lotto/lotti, dovrà produrre la documentazione di cui sopra sottoscritta digitalmente dalla quale si evinca la predisposizione della stessa in data certa anteriore al termine di scadenza della presentazione delle offerte.

    2) Vedi quesito n. 5, punto 4): <<4) Come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio Premiale stesso: «In caso di aggiudicazione, il possesso degli attestati dichiarati in sede di offerta in capo al personale da impegarsi nell'appalto dovrà essere comprovato, in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace. ...».>>
    2bis) Sì, il possesso degli attestati relativi all’Abilitazione all'uso di attrezzature di lavoro e il possesso dei corsi sui CAM, sono cumulabili, con il massimo di 0,3 punti, come chiaramente esposto nella declaratoria del Criterio. <<Per ogni dipendente addetto all'appalto, fino ad un massimo di 30 a seconda del lotto,sarà attribuito un punteggio fino ad un massimo di 0,3 punti, ottenibile dalla sommatoria dei vari titoli ed attestati da lui posseduti.>>.

    3) L’impegno assunto in sede di gara dovrà essere onorato in fase di esecuzione. Pertanto, è evidente che sarà onere dell’operatore adottare preventivamente tutte le misure organizzative necessarie ad assicurare il puntuale e rigoroso rispetto dell’impegno assunto, in caso di aggiudicazione. Si sottolinea che il mancato rispetto nella fase esecutiva dell’impegno assunto quale criterio premiale potrà dare luogo alla risoluzione del contratto. (Cfr. Art. 8 di “Schema di Accordo Quadro”, lettere jj e kk)

    4) La presenza alla data odierna di impianti autorizzati nella Regione Lazio non incide sulla validità del criterio premiale. L’impegno eventualmente assunto in sede di gara dovrà comunque essere rispettato nella fase esecutiva.

    5) Vedi quesito n. 5: quanto dichiarato dovrà essere comprovato in sede di verifica prodromica all'adozione della determinazione di aggiudicazione efficace.
    11/05/2023 16:48
  79. 12/05/2023 08:11 - In relazione agli elaborati grafici da redigere per il Sub-criterio 8.2, il disciplinare non specifica in quale formato vadano prodotti. Si chiede cortesemente di confermare che si possano sviluppare in formato A3.
    Distinti saluti


    Il Progetto di cui al sub-criterio 8.2 citato, potrà essere sviluppato certamente nel formato A3 e comunque nel formato ritenuto più opportuno alle scelte progettuali; limitando al minimo indispensabile, eventuali elaborati che richiedano necessariamente di essere stampati nei formati superiori.
    12/05/2023 09:17
  80. 09/05/2023 17:00 - Prendendo ad esempio il lotto “Q” dove vengono valorizzati massimo 8 dipendenti, si devono individuare al massimo 8 nominativi che andranno ad essere utilizzati per valorizzare i 9 campi con i rispettivi punteggi (0,03), oppure si può inserire altri nominativi all’occorrenza, rimanendo sempre nella quantità richiesta per ogni attestazione?
    Es.
    Certificato di corsi sui CAM e sui criteri di gestione ecocompatibile dei servizi oggetto dell'appalto:
    Dipendente A - Dipendente B - Dipendente C - Dipendente D - Dipendente E - Dipendente F - Dipendente G - Dipendente H

    Certificato di abilitazione ai lavori in quota mediante funi:
    Dipendente A - Dipendente B - Dipendente I - Dipendente L - Dipendente M - Dipendente N - Dipendente O - Dipendente P
     
    E così via per i vari campi richiesti come premianti.


    Atteso che:
    -il personale “valorizzato” nel criterio 3 in parola, dovrà essere soltanto quello impiegato nell’esecuzione del Servizio- e che dovrà sempre essere ordinariamente presente nell’organico minimo richiesto durante il perido di vigenza dei contratti applicativi;
    -che questo, non deve essere identificato in fase di gara, ma bensì descritto nelle sue caratteristiche;
    -che dunque tale personale potrà sempre essere sostituito nel corso dell’appalto, purché con figure aventi caratteristiche identiche o superiori a quelle dichiarate;
    -che il numero massimo di dipendenti “valorizzabili” rappresenta una frazione di quello minimo richiesto nel lotto di riferimento;

    il numero massimo dei dipendenti “valorizzabili” è da riferirsi alla singola categoria, fra le 9 di qualifica/attestato/certificato/esperienza previste.

    Come nell’esempio proposto nel quesito, dove, nella fattispecie, alcuni dei dipendenti (A e B) godranno del cumulo di punteggio ed altri no.

    Si coglie l’occasione, per ribadire che la cumulabilità dei titoli è da riferirsi alle diverse categorie di cui sopra, che potranno essere valorizzate una sola volta per ognuno dei dipendenti e non agli eventuali titoli plurimi in esse contenuti, laddove ne prevedano di alternativi al loro interno (ad esempio, fra le abilitazioni all’uso di attrezzatrure di lavoro, potrà esserne valorizzata una sola, per ciascun dipendente, fra le tante possibili).
     
    12/05/2023 12:19
  81. 12/05/2023 12:07 - Con riferimento a quanto stabilito a p. 13 del Disciplinare di gara secondo cui “i concorrenti possono presentare offerta per uno o più lotti ma potranno essere aggiudicatari al massimo di due lotti con il limite di importo complessivo di € 17.000.000,00, sia se partecipino singolarmente, sia in raggruppamento temporaneo d’imprese, sia in forma consortile ai sensi dell’art. 51, comma 2 del Codice", nonché con riferimento a quanto previsto dagli artt. 4), 6) e 7) del Disciplinare, in considerazione del fatto che la gara è una gara multi lotto suddivisa in 15 Lotti e che i concorrenti possono presentare offerta per una o più lotti con il limite di importo previsto a p.13 del Disciplinare,
    SI CHIEDE DI CHIARIRE
    se è possibile la partecipazione alla gara da parte di un concorrente per uno o più lotti, ricorrendo all’istituto dell’avvalimento, e la contestuale partecipazione della sua ausiliaria in via autonoma ad altro/i lotto/i (sul punto si veda TAR Campania, Napoli, sentenza n. 6214 del 10.10.2022). Si ribadisce e precisa che in nessun caso le due imprese (ausiliaria e ausiliata) parteciperanno agli stessi Lotti.


    Si è possibile la partecipazione alla gara da parte di un concorrente per uno o più lotti, ricorrendo all’istituto dell’avvalimento, e la contestuale partecipazione della sua ausiliaria in via autonoma ad altro/i lotto/i.

    Tuttavia per quanto riguarda l’aggiudicazione occorre invece tener conto del mutato orientamento giurisprudenziale (cfr C.D.S. Sez. V, n. 8245 del 10-12-21 e C.D.S. Sez. V, n. 6481 del 27-9-21) secondo il quale, anche nelle gare ad oggetto plurimo limitare il numero di lotti aggiudicabili allo stesso offerente, intendendo la nozione [di offerente] in senso sostanziale, è coerente con l’obiettivo, enunciato e perseguito dalla direttiva, di adeguare gli appalti pubblici alle necessità delle PMI, non solo agevolandone la partecipazione, ma anche facilitandone l’aggiudicazione e perciò salvaguardando la concorrenza”; tale nuovo orientamento risulta ostativo alla contestuale aggiudicazione di lotti in numero superiore a quello consentito (due) a soggetti formalmente diversi quali avvalente ed ausiliaria laddove questi, a seguito di apposite verifiche, risultino riconducibili ad un unico centro decisionale; occorre tra l’altro considerare quanto stabilito all’art. 89, comma 9 del Codice dei contratti pubblici in ordine alla verifica dei requisiti sostanziali circa l’effettivo possesso dei requisiti e delle risorse oggetto dell’avvalimento.
     
    12/05/2023 14:45
  82. 14/04/2023 12:08 - Nel disciplinare al punto 6.5, in caso di consorzi stabili, richiedete che l’iscrizione all’ANGA deve essere posseduta dal consorzio e dai consorziati indicati come esecutori.
    Ciò pare in contrasto con:
    - il caso in cui il consorzio stabile partecipi NON in modo autonomo ma faccia affidamento esclusivamente sulle strutture delle consorziate indicate come esecutrici;
    - quanto disposto dall’art. 47 comma 2-bis del D.lgs. 50/2016 e s.m.i. per cui la sussistenza in capo ai consorzi stabili dei requisiti richiesti nel bando (senza distinguere tra requisiti di idoneità, capacità economica e finanziaria, tecnica e professionale) di gara per l'affidamento di servizi e forniture è valutata a seguito della verifica della effettiva esistenza dei predetti requisiti in capo ai singoli consorziati;
    - l’ultimo paragrafo del punto 6.5 del disciplinare che riporta “la sussistenza in capo ai consorzi stabili dei requisiti richiesti nel di gara per l'affidamento di servizi e forniture è valutata a seguito della verifica della effettiva esistenza dei predetti requisiti in capo ai singoli consorziati”.
    Vogliate chiarirci:
    - se tale iscrizione DEVE essere posseduta anche dal consorzio stabile, che non è esecutore dell'appalto, non trasporta rifiuti e nemmeno ne produce nell'ambito dello stesso;
    - se per questa gara vale quanto disposto dall’art. 47 comma 2-bis del D.lgs. 50/2016 e s.m.i..


    Nel confermare quanto riportato nella risposta al chiarimento n. 3, si specifica che, come previsto al paragrafo 5 del disciplinare di gara, “Il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali alla categoria 2bis di cui al punto 6.1 lett. b) deve essere posseduto dal consorzio e dai consorziati indicati come esecutori”; ricorrendo un requisito di partecipazione inteso quale requisito speciale di idoneità professionale – come peraltro previsto nel bando tipo A.N.AC. n. 1/2017 e n. 1/2021, anche negli aggiornamenti successivi – tale previsione è coerente con i pareri di precontenzioso A.N.AC. resi ai sensi dell’art. 211, comma 1 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. anche recenti: Delibera n. 462 del 16 giugno 2021, Delibera n. 76 del 22 febbraio 2023 (anche per i lavori) e Delibera n. 86 del giorno 8 marzo 2023.
     
    12/05/2023 15:13
  83. 28/04/2023 11:10 - Relativamente al fatturato specifico, per le fatture da prendere in esame, fa fede la data della fattura oppure  il periodo di competenza?

    In relazione alla richiesta come sopra formulata, si specifica che farà fede la data della fattura.

    12/05/2023 15:16
  84. 04/05/2023 15:45 - Chiediamo se un’Impresa che partecipa in RTI per 3 lotti può anche essere ausiliaria con un’altra Impresa che partecipa ad un lotto diverso da quei tre.

    Si è possibile la partecipazione alla gara da parte di un concorrente per uno o più lotti, ricorrendo all’istituto dell’avvalimento, e la contestuale partecipazione della sua ausiliaria in via autonoma ad altro/i lotto/i.

    Tuttavia per quanto riguarda l’aggiudicazione occorre invece tener conto del mutato orientamento giurisprudenziale (cfr C.D.S. Sez. V, n. 8245 del 10-12-21 e C.D.S. Sez. V, n. 6481 del 27-9-21) secondo il quale, anche nelle gare ad oggetto plurimo “limitare il numero di lotti aggiudicabili allo stesso offerente, intendendo la nozione [di offerente] in senso sostanziale, è coerente con l’obiettivo, enunciato e perseguito dalla direttiva, di adeguare gli appalti pubblici alle necessità delle PMI, non solo agevolandone la partecipazione, ma anche facilitandone l’aggiudicazione e perciò salvaguardando la concorrenza”; tale nuovo orientamento risulta ostativo alla contestuale aggiudicazione di lotti in numero superiore a quello consentito (due) a soggetti formalmente diversi quali avvalente ed ausiliaria laddove questi, a seguito di apposite verifiche, risultino riconducibili ad un unico centro decisionale; occorre tra l’altro considerare quanto stabilito all’art. 89, comma 9 del Codice dei contratti pubblici in ordine alla verifica dei requisiti sostanziali circa l’effettivo possesso dei requisiti e delle risorse oggetto dell’avvalimento.
     
    12/05/2023 15:24
  85. 08/05/2023 08:55 - Premesso che
    • il Disciplinare di gara espressamente prevede all’art. 6.1 c) (Requisiti di idoneità) “possesso, da parte del Legale Rappresentante o altro preposto facente parte dell’organico dell’impresa dell’attestato di “manutentore del verde” di cui alla Legge 28 luglio 2016, n.  154, rilasciato da un organismo accreditato, ai sensi di quanto previsto dall’Accordo in Conferenza Stato-Regioni rep. atti n. 50/CSR del 22 febbraio 2018”;
    • il Disciplinare di gara espressamente prevede all’art. 6.5 (INDICAZIONI PER I CONSORZI DI COOPERATIVE E DI IMPRESE ARTIGIANE E I CONSORZI STABILI) “Il requisito relativo all’attestato di “manutentore del verde” di cui al punto 6.1 lett. c) deve essere posseduto dal legale rappresentante del consorzio e dai legali rappresentanti dei consorziati indicati come esecutori.”
    • lo scrivente Consorzio, è stato costituito - come da Statuto – ai fini del coordinamento e della promozione della partecipazione alle procedure di gara delle proprie consorziate, da indicare quali esecutrici in caso di aggiudicazione delle medesime;
    • il Consorzio, svolgendo il ruolo di General Contractor, non esegue materialmente i servizi di cui risulta aggiudicatario, i quali vengono invece realizzati dalle consorziate;
    • La scrivente impresa in sede di gara indicherà come eventuali future esecutrici del contratto consorziate in possesso di tutti i requisiti di idoneità richiesti dagli atti di gara;
    Tanto premesso, con il presente quesito si chiede di confermare, per le ragioni sopra indicate, che lo scrivente Consorzio non è obbligato ad essere in possesso – oltre alle proprie consorziate indicate quale esecutrici dell’affidamento, in caso di aggiudicazione – dello specifico requisito di idoneità, trattandosi, in caso contrario, di un’ingiustificata, gravosa e pertanto illegittima restrizione del favor partecipationis alle gare.
     


    La risposta è negativa.

    Si ribadisce, che come specificato nel Disciplinare di Gara all’art. 6.5 (INDICAZIONI PER I CONSORZI DI COOPERATIVE E DI IMPRESE ARTIGIANE E I CONSORZI STABILI) “Il requisito relativo all’attestato di “manutentore del verde” di cui al punto 6.1 lett. c) deve essere posseduto dal legale rappresentante del consorzio e dai legali rappresentanti dei consorziati indicati come esecutori.”

    Analogamente a quanto chiarito in merito al possesso del requisito di idoneità dell’iscrizione all’ANGA tanto in capo agli esecutori consorziati, che in capo al consorzio, ricorrendo un requisito di partecipazione inteso quale requisito speciale di idoneità professionale – come peraltro previsto nel bando tipo A.N.AC. n. 1/2017 e n. 1/2021, anche negli aggiornamenti successivi – tale previsione è coerente con i pareri di precontenzioso A.N.AC. resi ai sensi dell’art. 211, comma 1 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. anche recenti: Delibera n. 462 del 16 giugno 2021, Delibera n. 76 del 22 febbraio 2023 (anche per i lavori) e Delibera n. 86 del giorno 8 marzo 2023.
    12/05/2023 15:33
  86. 11/05/2023 09:31 - Premesso che:
    • le disposizioni concernenti la riserva FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO prevedono che i soggetti che possono partecipare alle relative procedure sono le cooperative sociali e i consorzi costituiti per almeno il 70% da cooperative sociali, tra le quali almeno la metà da cooperative sociali iscritte all’Albo della Regione Lazio.
    • Al punto 4) del disciplinare SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE è prevista la partecipazione di aggregazioni di imprese quali Raggruppamenti Temporanei di Imprese.
    Si chiede conferma che :

    Un Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito esclusivamente da Cooperative Sociali di inserimento lavorativo, tutte regolarmente iscritte al RUNTS e di cui più del 50% iscritte anche all’Albo Regionale del Lazio delle Cooperative sezione B, possa presentare offerta beneficiando del diritto alla riserva finalizzata all’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio

    Nel ringraziare per l’attenzione porgiamo cordiali saluti.
     


    Il diritto alla riserva finalizzata all’aggiudicazione per l’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio” è riconosciuto ai soggetti specificamente indicati nel Disciplinare di Gara al punto 14.1 lett. p); un'interpretazione analogica della disposizione relativa ai consorzi di cooperative, non è ammissibile. Eventuali aggregazioni/raggruppamenti (RTI o Reti ...) che coinvolgano esclusivamente soggetti riservatari, potranno certamente godere della riserva.

    12/05/2023 15:36
  87. 04/05/2023 11:06 - Premesso che:
    • le disposizioni concernenti la riserva FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO prevedono che i soggetti che possono partecipare alle relative procedure sono le cooperative sociali e i consorzi costituiti per almeno il 70% da imprese cooperative sociali, tra le quali almeno la metà da cooperative sociali iscritte all’Albo della Regione Lazio.
    • Al punto 4) del disciplinare SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE è prevista la figura delle Reti di Imprese in quanto “le aggregazioni di retisti di cui all’art. 45, comma 2 lett. f) del Codice, rispettano la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei in quanto compatibile”.
     
    • Quesito n.1:     
    una rete di imprese senza personalità giuridica può essere equiparata ai consorzi per quanto concerne le disposizioni in merito alla riserva FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO. Nello specifico, se la rete rispetta i requisiti previsti per i consorzi di cooperative sociali, ossia che il 70% delle retiste sia costituito da imprese cooperative e che di questa predetta percentuale almeno la metà da cooperative sociali iscritte all’Albo della Regione Lazio, anche per la rete vale l’opzione di beneficio della riserva?
     
    • Quesito n.2:
    in caso di risposta affermativa al quesito n.1 il requisito di iscrizione al RUNTS, essendo precluso alla rete di Imprese, sia soddisfatto attraverso il possesso dell’iscrizione da parte delle sole cooperative sociali retiste che sono indicate dalla rete come esecutrici dell’appalto?
     


    Le risposte ai quesiti, sono entrambe negative.
    Il diritto alla riserva finalizzata all’aggiudicazione per l’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio” è riconosciuto ai soggetti specificamente indicati nel Disciplinare di Gara al punto 14.1 lett. p); un'interpretazione analogica della disposizione relativa ai consorzi di cooperative, non è ammissibile. Eventuali aggregazioni/raggruppamenti (RTI o Reti ...) che coinvolgano esclusivamente soggetti riservatari, potranno certamente godere della riserva.
    12/05/2023 15:53
  88. 04/05/2023 11:05 - Premesso che:
    • le disposizioni concernenti la riserva FINALIZZATA ALL’AGGIUDICAZIONE PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE IN CONDIZIONE DI SVANTAGGIO prevedono che i soggetti che possono partecipare alle relative procedure sono le cooperative sociali e i consorzi costituiti per almeno il 70% da cooperative sociali, tra le quali almeno la metà da cooperative sociali iscritte all’Albo della Regione Lazio.
    • Al punto 4) del disciplinare SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE è prevista la partecipazione di aggregazioni di imprese quali Raggruppamenti Temporanei di Imprese.
    Un Raggruppamento Temporaneo di Imprese formato da almeno il 70% da cooperative sociali di inserimento lavorativo e loro consorzi, di cui il 50% costituito da cooperative sociali iscritte all’Albo della Regione Lazio può essere contemplato tra i soggetti che possono beneficiare dell’opzione della riserva?


    La risposta è negativa.
    Il diritto alla riserva finalizzata all’aggiudicazione per l’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio” è riconosciuto ai soggetti specificamente indicati nel Disciplinare di Gara al punto 14.1 lett. p); un'interpretazione analogica della disposizione relativa ai consorzi di cooperative, non è ammissibile. Eventuali aggregazioni/raggruppamenti (RTI o Reti ...) che coinvolgano esclusivamente soggetti riservatari, potranno certamente godere della riserva.
     
    12/05/2023 15:59
  89. 19/04/2023 09:45 - Nel disciplinare al punto 6.5, in caso di consorzi stabili, richiedete che l’iscrizione all’ANGA deve essere posseduta dal consorzio e dai consorziati indicati come esecutori. Ciò pare in contrasto con: - il caso in cui il consorzio stabile partecipi NON in modo autonomo ma faccia affidamento esclusivamente sulle strutture delle consorziate indicate come esecutrici; - quanto disposto dall’art. 47 comma 2-bis del D.lgs. 50/2016 e s.m.i. per cui la sussistenza in capo ai consorzi stabili dei requisiti richiesti nel bando (senza distinguere tra requisiti di idoneità, capacità economica e finanziaria, tecnica e professionale) di gara per l'affidamento di servizi e forniture è valutata a seguito della verifica della effettiva esistenza dei predetti requisiti in capo ai singoli consorziati; - l’ultimo paragrafo del punto 6.5 del disciplinare che riporta “la sussistenza in capo ai consorzi stabili dei requisiti richiesti nel di gara per l'affidamento di servizi e forniture è valutata a seguito della verifica della effettiva esistenza dei predetti requisiti in capo ai singoli consorziati”. Vogliate chiarirci: - se tale iscrizione DEVE essere posseduta anche dal consorzio stabile, che non è esecutore dell'appalto, non trasporta rifiuti e nemmeno ne produce nell'ambito dello stesso; - se per questa gara vale quanto disposto dall’art. 47 comma 2-bis del D.lgs. 50/2016 e s.m.i..

    Si specifica che, come previsto al paragrafo 5 del disciplinare di gara, “Il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali alla categoria 2bis di cui al punto 6.1 lett. b) deve essere posseduto dal consorzio e dai consorziati indicati come esecutori”; ricorrendo un requisito di partecipazione inteso quale requisito speciale di idoneità professionale – come peraltro previsto nel bando tipo A.N.AC. n. 1/2017 e n. 1/2021, anche negli aggiornamenti successivi – tale previsione è coerente con i pareri di precontenzioso A.N.AC. resi ai sensi dell’art. 211, comma 1 del D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. anche recenti: Delibera n. 462 del 16 giugno 2021, Delibera n. 76 del 22 febbraio 2023 (anche per i lavori) e Delibera n. 86 del giorno 8 marzo 2023.
     
    12/05/2023 16:09
  90. 18/04/2023 14:03 - Si chiede di chiarire che la eventuale cumulabilità / alternatività delle abilitazioni ivi indicate come meramente esemplificative (Abilitazione  all'uso  di  attrezzature  di  lavoro  come: Piattaforme  di  lavoro  mobili  elevabili,  Gru  per Autocarro, Escavatori idraulici, Pale caricatrici frontali, Terna, ecc.), può essere conseguita fino ad un massimo di 0,03 punti per addetto e non 0,3.

    QUESTO CHIARIMENTO E’ STATO MODIFICATO.


    Con riferimento alla cumulabilità di titoli e abilitazioni, si specifica che sono cumulabili i punteggi relativi alle otto tipologie attestazioni/qualifiche/abilitazioni/certificazioni indicate, per 0,03 punti ciascuna, oltre al punteggio per l’esperienza, per ulteriori 0,06 punti al massimo. Non sono cumulabili invece diverse abilitazioni indicate esemplificativamente e tutte relative all’uso di attrezzature di lavoro: in caso di possesso da parte del dipendente di abilitazioni per una pluralità di attrezzature il punteggio assegnato sarà comunque pari a 0,03 punti. Allo stesso modo, più certificati relativi a corsi CAM danno luogo all’attribuzione di un unico punteggio di 0,03 punti.

     
    13/05/2023 10:56
  91. 18/04/2023 16:25 - Con riferimento al sub-criterio  3.1 (Qualificazione del personale dipendente 2bis) si chiede di chiarire se il possesso di più attestati relativi all’Abilitazione all'uso di attrezzature di lavoro ( e analogamente più corsi sui CAM) possano essere cumulati tra loro.
    Esempio 1: Piattaforme di lavoro mobili elevabili + Gru per Autocarro + Escavatori idraulici =0,03*3=0,09
    Esempio 2: corso di approfondimento sui prodotti fitosanitari attualmente utilizzabili per il verde urbano + corso di caratterizzazione dei rifiuti al fine di eseguire una corretta raccolta differenziata durante le attività di manutenzione del verde = 0,03*2= 0,06 per ciascun operatore.

     


    Come chiaramente esposto nella declaratoria del criterio premiale <<Per ogni dipendente addetto all'appalto, fino ad un massimo di 30 a seconda del lotto, sarà attribuito un punteggio fino ad un massimo di 0,3 punti, ottenibile dalla sommatoria dei vari titoli ed attestati da lui posseduti.>>. 

    E’ ammesso il cumulo di titoli della diversa natura fra quelli previsti come valorizzabili, fino ad un massimo di otto titoli differenti per ciascun addetto, oltre al massimo sei anni, per il criterio dell’esperienza; per un massimo, complessivo di 0.3 punti per ciascun addetto ((0.03*8=0.24) + (0,01*6=0.06)=0.3 ).

    Saranno applicate le ponderazioni esposte (massimo numero di dipendenti ammessi ad essere valorizzati e coefficienti di ponderazione relativi, in funzione del numero di squadre richiesto), volte ad equilibrare il differente peso degli organici necessari nei diversi lotti, di differente entità: potranno così ottenere il massimo punteggio conseguibile in questo criterio (9 punti) tanto gli operatori cui è richiesto il numero massimo di squadre (che potranno valorizzare fino a 30 dipendenti), che tutti gli altri. Nel caso dei lotti con minor numero di squadre richiesto, sarà applicato infatti il moltiplicatore previsto; ad esempio nel caso dove potranno essere valorizzati fino ad 8 dipendenti: 0.3*8*3.75=9.

    Come specificato altrove, il numero massimo di dipendenti valorizzabili, i quali potranno essere differenti di volta in volta, è da intendersi “per ogni titolo valorizzabile”.
    Ad esempio:
    -Certificato di corsi sui CAM e sui criteri di gestione ecocompatibile dei servizi oggetto dell'appalto:
    Dipendente A - Dipendente B - Dipendente C - Dipendente D - Dipendente E - Dipendente F - Dipendente G - Dipendente H.
    -Certificato di abilitazione ai lavori in quota mediante funi:
    Dipendente A - Dipendente B - Dipendente I - Dipendente L - Dipendente M - Dipendente N - Dipendente O - Dipendente P.

    Dove, nella fattispecie, alcuni dei dipendenti (A e B) godranno del cumulo di punteggio ed altri no, POTENDOSI DUNQUE PARLARE DI SOMMA DEI SINGOLI PUNTEGGI CONSEGUIBILI PER OGNUNO DEI TITOLI, RIFERITO OGNUNO AD UN MASSIMO DI N.X DIPENDENTI.

    Sviluppando dunque ulteriormente l’esempio proposto: la somma già proposta del punteggio massimo conseguito tutto da soli otto dipendenti, ognuno dei quali cumuli il massimo punteggio conseguibile, è equivalente alla somma dei punteggi per ognuno dei titoli, raggiunta per ciascun titolo dal numero massimo di dipendenti previsto, anche di volta in volta diversi fra di loro: 0.3p.*8dip.*3.75=(0.03*8dip.*8tit.+0.01*6anniesp.*8dip.)*3.75=9
    13/05/2023 11:51
  92. 12/05/2023 11:00 - 1) in caso di RTI, è necessario che la capogruppo sia in possesso dei requisiti in misura maggioritaria?

    2) Qualora nel RTI fosse presente un consorzio stabile, lo stesso deve indicare le consorziate esecutrici, oppure le stesse possono essere indicate successivamente all’aggiudicazione?


    Nel rinviare all’Art. 6.4 del “Disciplinare”, che dettagliatamente indica le disposizioni della legge speciale di Gara relativamente ai Raggruppamenti Temporanei, Consorzi Ordinari, Aggregazioni di Imprese di Rete, GEIE, per quanto ai quesiti in parola, si specifica come di seguito.

    1) No, come disposto in particolare al c. 8 dell’Art. 6.4 del “Disciplinare”: <<Il requisito relativo al fatturato specifico medio annuo di cui al punto 6.2 lett. d) deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo orizzontale nel complesso.>> senza indicazione di corrispondenza tra la qualificazione di ciascuna impresa e la quota della prestazione di rispettiva pertinenza. Questo, in virtù della discrezionalità in capo alla S.A. nello stabilire se introdurre sistemi di qualificazione e in che misura disporne la ripartizione in sede di ATI. Come anche statuito nell’Intervento dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato n. 27/2014 e ribadito ad es. nella Sentenza dello stesso CdS, sez. III, del 21 gennaio 2019, n. 491.

    Tale principio, è estensibile per analogia ad ogni altro requisito, ove applicabile ed ove non diversamente specificato.

    2) Per il combinato disposto di cui all’Art. 6 del “Disciplinare”, ognuno degli esecutori deve essere indicato in sede di Gara, stante la necessità della verifica, in tale sede, di alcuni dei requisiti in capo ad ognuno degli esecutori stessi.
     
    15/05/2023 12:19

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Dipartimento Centrale Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per informazioni di natura tecnica sull'utilizzo della piattaforma, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---