Gara - ID 798 - ID SUAFF: 3007

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante MUNICIPIO ROMA IV
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Accordo quadro di durata triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 Codice con un unico operatore, per il servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico e del verde di pertinenza delle scuole del Municipio IV - Decreto Ministeriale n. 63 del 10 marzo 2020.
CIG
CUP
Totale appalto€ 1.632.698,90
Data pubblicazione 14/07/2021 Termine richieste chiarimenti Martedi - 27 Luglio 2021 - 11:51
Scadenza presentazione offerteMartedi - 03 Agosto 2021 - 10:30 Apertura delle offerteMercoledi - 04 Agosto 2021 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 7731 - Servizi di piantagione e manutenzione di zone verdi
DescrizioneAccordo quadro di durata triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 Codice con un unico operatore, per il servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico e del verde di pertinenza delle scuole del Municipio IV - Decreto Ministeriale n. 63 del 10 marzo 2020.
Struttura proponente Municipio Roma IV
Responsabile del servizio Dott. Fabrizio Mazzenga Responsabile del procedimento ROTONDO ROBERTA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf Capitolato descrittivo e prestazionale - 1.24 MB
14/07/2021
File pdf 05 0 AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_ CME E ELENCO PREZZI 02_07_2021-signed - 885.89 kB
14/07/2021
File pdf 05 a_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_COMPUTO NIDI COMUNALI-signed - 438.41 kB
14/07/2021
File pdf 05 b_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALECOMPUTO INFANZIA COMUNALI-signed - 446.33 kB
14/07/2021
File pdf 05 c_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE COMPUTI ISTITUTI COMPRENSIVI-signed - 483.14 kB
14/07/2021
File pdf 05 e_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE COMPUTO VERDE UFFICI-signed - 431.96 kB
14/07/2021
File pdf 05 g_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE computo sicurezza triennale-signed - 542.60 kB
14/07/2021
File pdf 07_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_CENSIMENTO DEL VERDE_L1_02_07_2021-signed - 479.73 kB
14/07/2021
File pdf 08_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_CENSIMENTO DEL VERDE_L2_02_07_2021-signed - 589.29 kB
14/07/2021
File pdf relazione generale - 928.30 kB
14/07/2021
File pdf 03_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_QE_02_07_2021-signed - 858.57 kB
14/07/2021
File pdf 04_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_ELENCO BENI_02_07_2021-signed - 879.42 kB
14/07/2021
File pdf 05 d_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE COMPUTO VERDE PUBBLICO-signed - 442.63 kB
14/07/2021
File pdf 05 f_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE COMPUTO CENTRI ANZIANI-signed - 431.89 kB
14/07/2021
File pdf 06_AQ ORDINARIA VERDE TRIENNALE_DUVRI_02_07_2021-signed - 1.09 MB
14/07/2021
File pdf allegato-6-patto-di-integrita.-2020-2021-2022 - 117.56 kB
14/07/2021
File pdf protocollo-intesa-prefettura - 2.18 MB
14/07/2021
File pdf istruzioni-sulle-comunicazioni-delle-pubbliche-amministrazioni - 201.33 kB
14/07/2021
File pdf dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 939.16 kB
14/07/2021
File pdf determina-45042-01-07-2021-td0200060101-1 - 166.33 kB
14/07/2021
File pdf 10-21s-modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016-signed - 304.52 kB
14/07/2021
File pdf 10-21s-modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento-signed - 902.54 kB
14/07/2021
File pdf 10-21s-d.d.-453-9-7-21-indizione-gara - 76.60 kB
14/07/2021
File pdf 10-21s-modello-domanda-partecipazione-signed - 1.04 MB
14/07/2021
File doc 10-21s-modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 54.50 kB
14/07/2021
File docx 10-21s-modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016. - 18.85 kB
14/07/2021
File doc 10-21s-modello-domanda-partecipazione - 85.50 kB
14/07/2021
File pdf schema-di-accordo-quadro-def-signed-signed - 948.62 kB
14/07/2021
File pdf 1-10-21s-bando-albo-pretorio-signed - 371.06 kB
14/07/2021
File pdf 2-10-21s-disciplinare-signed - 765.27 kB
14/07/2021
File pdf su20210011229-informativa - 389.10 kB
15/07/2021

Lotti

OggettoAccordo quadro di durata triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 Codice con un unico operatore, per il servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico e del verde di pertinenza delle scuole del Municipio IV - Decreto Ministeriale n. 63 del 10 marzo 2020.
CIG8819039535
Totale lotto € 1.632.698,90
Durata 36 Mesi
Descrizione Accordo quadro di durata triennale ai sensi dell’art. 54, comma 3 Codice con un unico operatore, per il servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico e del verde di pertinenza delle scuole del Municipio IV - Decreto Ministeriale n. 63 del 10 marzo 2020.
Categorie merceologiche 7731 - Servizi di piantagione e manutenzione di zone verdi
Ulteriori informazioni

Chiarimenti

  1. 14/07/2021 13:01 - Per la partecipazione alla gara l’operatore economico deve essere in possesso di tutte e tre le categorie di iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali oppure è sufficiente possederne solo una? 

    In riscontro al chiarimento proposta da un operatore economico, si specifica che:
    Come riportato all'art. 7.1 del disciplinare di gara gli operatori I concorrenti, a pena di esclusione, devono essere in possesso di tutti i requisiti previsti nel relativo art, 7 del disciplinare. Con particolare riferimenti alla necessaria attestazione del possesso dell'iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F.

    si specifica che come riportato all'art. 8 del citato disciplinare di gara :
    "Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale quali:
    1) Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato
    2) Iscrizione a all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F." .

    Inoltre si rammenta che come riportato all'art. 7.4 del disciplinare di gara:
    "Il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto da 
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE che eseguiranno la relativa prestazione;
    b. ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e dalla rete medesima nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica che eseguiranno/eseguirà la relativa prestazione.".

    Per quanto attinte alla partecipazione  dei CONSORZI DI COOPERATIVE E DI IMPRESE ARTIGIANE E I CONSORZI STABILI si faccia in via generale riferimento a quanto riportato nell'art. 7.5 del disciplinare di gara.
    15/07/2021 10:29
  2. 15/07/2021 11:37 - in relazione a quanto previsto nel Vs. Disciplinare “REQUISITI DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA” presentiamo il seguente quesito:
    volevamo conferma per l’attestazione del possesso  dei requisiti di capacità economica e finanziaria in merito al fatturato specifico e in merito ai requisiti “CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE” della definizione di  servizi analoghi.


    In risposta al quesito proposto da un operatore economico  si specifica che il settore oggetto del servizio  è quello espressamente indicato all'art. 3 del disciplinare di gara che di seguito, per ogni utilità si riporta, si fa inoltre espresso rinvio a quanto puntualmente definito nel Capitolato Descrittivo Prestazionale :
    " Tabella n. 1 – Oggetto dell’accordo quadro
    Descrizione attività principale/secondaria [indicare eventualmente con P le attività principali e con S quelle secondarie] CPV
    Taglio del tappeto erboso con raccolta del materiale di risulta e trasporto a discarica P 77310000-6
    Decespugliamento vegetazione arbustivo erbacea arbustiva con raccolta del materiale di risulta e trasporto in discarica P 77310000-6
    Manutenzione ordinaria di siepi con attrezzo meccanico e rifiniture manuali con raccolta del materiale di risulta e trasporto a discarica P 77310000-6
    Spazzamento superfice pavimentata eseguita con mezzi idonei compresa asporto di erbe infestanti compreso trasporto a discarica P 77310000-6
    Svuotamento cestini portarifiuti P 77310000-6
    Sistemazione di cespugli, arbusti e alberi S 77340000-5 - Potatura di alberi e siepi
    15/07/2021 15:23
  3. 15/07/2021 10:18 - 1. si richiede se la capacità economica e finanziaria si può riferire anche all’esercizio 2020 essendo ormai l’annualità maturata – e nel nostro caso anche depositato il bilancio.
    2. si richiede inoltre se tra i servizi da poter affidare in subappalto ai sensi dell’art. 105 del Codice rientrano la “raccolta e trasporto rifiuti urbani” – cat. 1 A.N.G. ed il “trasporto di rifiuti non pericolosi” cat. 4/f  A.N.G.


    A seguito della richiesta di chiarimento porposta da un operatore economico si precisa che : 
    - in riferimento al primo quesito relativo all’attestazione del possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria  è espressamente indicato all'art. 7.2 del disciplinare di gara che ai sensi dell'art. 83 del Codice è richiesto come mezzo di prova , un fatturato specifico medio annuo nel settore di attività oggetto dell’accordo quadro riferito ai tre esercizi finanziari disponibili (2017/2018/2019) per un importo non inferiore a € 300.000,00 I.V.A. esclusa.
    Il settore di attività è manutenzione ordinaria del verde pubblico.
    Tale requisito è richiesto al fine di garantire all’Amministrazione Capitolina un’organizzazione aziendale in grado di assicurare una sufficiente stabilità e affidabilità economica dei concorrenti e, contestualmente, assicurare la massima partecipazione delle micro, piccole e medie imprese anche raggruppate nel rispetto del principio del favor partecipationis . La comprova del requisito è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII, parte I, del Codice, con le seguenti modalità:
    - fatture e/o contratti, sottoscritti digitalmente ai sensi dell’art. 22 del D. Lgs. n. 82/2005 e ss.mm.ii., comprovanti l’avvenuta esecuzione di servizi analoghi nel settore oggetto della gara realizzati negli esercizi di seguito indicati (2017/2018/2019) per un importo relativo al fatturato specifico medio annuo non inferiore a € 300.000,00 e pertanto per un importo complessivo, nei suddetti esercizi, non inferiore a € 900.000,00.
    Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per le imprese che abbiano iniziato l’attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività. N.B. RICORRENDO NELLA FATTISPECIE UN ACCORDO QUADRO RELATIVO A SERVIZI, NON È AMMESSA QUALE DOCUMENTAZIONE A COMPROVA DEL REQUISITO FATTURE O CONTRATTI RELATIVI A LAVORI.
    - per quanto attiene il secondo quesito specificando che  le attività di "raccolta e trasporto rifiuti urbani" e "trasporto di rifiuti non pericolosi" rientrano nelle attività per cui è richiesta la qualificazione obbligatoria all'Albo Gestori Ambientali e pertanto,  sia l'operatore economico principale che l'eventuale subappaltatore devono possedere la suddetta qualificazione, ai sensi dell’art. 105 del Codice è consentito il subappalto nei limiti di legge, secondo le modalità riportate all’art. 8 per cui Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti del servizio che intende subappaltare o concedere in cottimo nei limiti previsti dal Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice.Non si configurano come attività affidate in subappalto quelle di cui all’art. 105, comma 3 del Codice.
    16/07/2021 12:09
  4. 16/07/2021 16:52 -  Relativalmente al requisito di iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per la categoria 1 classe b , possiamo partecipare in ATI COSTITUENDO DI TIPO VERTICALE con una ditta che possieda tale requisito? 

    In merito al quesito proposto da un operatore economico, si precisa che come indicato all’art. 5 del disciplinare di gara a cui si rinvia per le ulteriori specifiche “ Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell’art. 45 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dall’art. 7 e successivi. Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice.”
    Relativamente alla disciplina specifica dettata per il  requisito di idoneità professionale di cui al all’art. 7.1 del diciplinare di gara  – Iscrizione a all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    Pag. 9 a 43
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F;
    si precisa che , come indicato all’art. 7.4 , i soggetti di cui all’art. 45 comma 2, lett. d), e), f) e g) del Codice devono possedere i requisiti di partecipazione nei termini di seguito indicati:
    - atteso che alle aggregazioni di imprese aderenti al contratto di rete, ai consorzi ordinari ed ai GEIE si applica la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei di imprese, in quanto compatibile. Nei consorzi ordinari la consorziata che assume la quota maggiore di attività esecutive riveste il ruolo di capofila che deve essere assimilata alla mandataria.Nel caso in cui la mandante/mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese sia una sub-associazione, nelle forme di un RTI costituito oppure di un’aggregazioni di imprese di rete, i relativi requisiti di partecipazione sono soddisfatti secondo le medesime modalità indicate per i raggruppamenti:
    - il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto da: 
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE che eseguiranno la relativa prestazione;
    b. ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e dalla rete medesima nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica che eseguiranno/eseguirà la relativa prestazione.
    19/07/2021 09:14
  5. 19/07/2021 11:47 - in  merito alla presente procedura si chiede:
    1) l’iscirzione all’albo gestori ambientali può essere oggetto di avvalimento?
    2) in caso contrario e possibile fare ati con impresa in possesso di tale requisito ?
    3) il fatturato specifico per servizi analoghi può essere oggetto di avvalimento ?

     


    In merito al quesito n.1 proposto da un operatore economico, si precisa che come indicato nell’art. 8 del disciplinare di gara ai sensi dell’art. 89 del Codice, l’operatore economico, singolo o associato ai sensi dell’art. 45 del Codice, può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’art. 83, comma 1, lett. b) e c) del Codice avvalendosi dei requisiti di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento.
    N.B. Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale quali:
    Iscrizione a all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F.

    In merito al quesito n.2 proposto da un operatore economico, si precisa che come indicato all’art. 5 del disciplinare di gara a cui si rinvia per le ulteriori specifiche “ Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell’art. 45 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dall’art. 7 e successivi. Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice.”
    Relativamente alla disciplina specifica dettata per il  requisito di idoneità professionale di cui al all’art. 7.1 del diciplinare di gara  – Iscrizione a all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    Pag. 9 a 43
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F;
    si precisa che , come indicato all’art. 7.4 , i soggetti di cui all’art. 45 comma 2, lett. d), e), f) e g) del Codice devono possedere i requisiti di partecipazione nei termini di seguito indicati:
    - atteso che alle aggregazioni di imprese aderenti al contratto di rete, ai consorzi ordinari ed ai GEIE si applica la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei di imprese, in quanto compatibile. Nei consorzi ordinari la consorziata che assume la quota maggiore di attività esecutive riveste il ruolo di capofila che deve essere assimilata alla mandataria.Nel caso in cui la mandante/mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese sia una sub-associazione, nelle forme di un RTI costituito oppure di un’aggregazioni di imprese di rete, i relativi requisiti di partecipazione sono soddisfatti secondo le medesime modalità indicate per i raggruppamenti:
    - il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto da: 
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE che eseguiranno la relativa prestazione;
    b. ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e dalla rete medesima nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica che eseguiranno/eseguirà la relativa prestazione.

    In merito al quesito n.3 proposto da un operatore economico, si precisa che come indicato nell’art. 8 del disciplinare di gara ai sensi dell’art. 89 del Codice, l’operatore economico, singolo o associato ai sensi dell’art. 45 del Codice, può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’art. 83, comma 1, lett. b) e c) del Codice avvalendosi dei requisiti di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento.
    19/07/2021 13:13
  6. 19/07/2021 12:55 - Relativamente ai requisiti di cui ai punti 7.1 e 7.2, chiediamo se è possibile la partecipazione in ATI costituendo di tipo verticale per due imprese che posseggono ciascuna una dei due requisiti ma non l’altro, considerando che ognuna eseguirà la relativa prestazione in conformità ai requisiti posseduti.

    In merito al quesito  proposto da un operatore economico relativamente ai requisiti di cui al punto 7.1 del disciplinare di gara, si precisa che come indicato nell’art. 8 del disciplinare di gara ai sensi dell’art. 89 del Codice, l’operatore economico, singolo o associato ai sensi dell’art. 45 del Codice, può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’art. 83, comma 1, lett. b) e c) del Codice avvalendosi dei requisiti di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento.
    N.B. Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale quali:
    1) Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato
    2) Iscrizione  all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F.

    Si precisa inoltre che come indicato all’art. 5 del disciplinare di gara a cui si rinvia per le ulteriori specifiche “ Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell’art. 45 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dall’art. 7 e successivi. Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice.”
    Relativamente alla disciplina specifica dettata per il  requisito di idoneità professionale di cui al all’art. 7.1 del diciplinare di gara  – Iscrizione a all’Albo Nazionale Gestori Ambientali almeno per le seguenti categorie:
    - categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    - categoria 2bis, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla gestione di rifiuti di sfalci d’erba e ramaglie (classificati come rifiuti urbani dall’articolo 184, comma 2, lettera e) del citato decreto;
    Pag. 9 a 43
    - categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F;
    si precisa che , come indicato all’art. 7.4 , i soggetti di cui all’art. 45 comma 2, lett. d), e), f) e g) del Codice devono possedere i requisiti di partecipazione nei termini di seguito indicati:
    - atteso che alle aggregazioni di imprese aderenti al contratto di rete, ai consorzi ordinari ed ai GEIE si applica la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei di imprese, in quanto compatibile. Nei consorzi ordinari la consorziata che assume la quota maggiore di attività esecutive riveste il ruolo di capofila che deve essere assimilata alla mandataria.Nel caso in cui la mandante/mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese sia una sub-associazione, nelle forme di un RTI costituito oppure di un’aggregazioni di imprese di rete, i relativi requisiti di partecipazione sono soddisfatti secondo le medesime modalità indicate per i raggruppamenti:
    - il requisito relativo all’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto da: 
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE che eseguiranno la relativa prestazione;
    b. ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e dalla rete medesima nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica che eseguiranno/eseguirà la relativa prestazione.

    In merito al quesito  proposto da un operatore economico relativamente ai requisiti di cui al punto 7.2 del disciplinare di gara, si precisa che come indicato nell’art. 8 del disciplinare di gara ai sensi dell’art. 89 del Codice, l’operatore economico, singolo o associato ai sensi dell’art. 45 del Codice, può dimostrare il possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’art. 83, comma 1, lett. b) e c) del Codice avvalendosi dei requisiti di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento.
    19/07/2021 13:28
  7. 19/07/2021 17:40 - La scrivente impresa è in possesso solamente della categoria 2BIS nell’albo gestori ambientali, pertanto chiede se è sufficiente per poter partecipare alla procedura di gara, oppure sono obbligatorie per partecipare anche la categoria 1 e la categoria 4. 

     


    In merito al quesito proposto da un operatore economico relativamente ai requisiti di cui al punto 7.1 del disciplinare di gara, si precisa che come indicato nell’art. 7 del disciplinare di gara I concorrenti, a pena di esclusione, devono essere in possesso dei requisiti previsti nei commi seguenti. I documenti richiesti agli operatori economici ai fini della dimostrazione dei requisiti devono essere trasmessi mediante AVCpass in conformità alla delibera ANAC n. 157 del 17 febbraio 2016 e relativi aggiornamenti [ai sensi degli articoli 81, commi 1 e 2, nonché 216, comma 13 del Codice, le stazioni appaltanti e gli operatori economici utilizzano la banca dati AVCPass istituita presso ANAC per la comprova dei requisiti].
    Ai sensi dell’art. 59, comma 4, lett. b) del Codice, sono inammissibili le offerte prive della qualificazione richiesta dal presente disciplinare.
    20/07/2021 09:31
  8. 20/07/2021 10:31 - La scrivente impresa è in possesso solamente della categoria 2BIS nell’albo gestori ambientali, pertanto chiede se  le categoria 1 e la categoria 4 possono essere completamente subbappaltabili. 

    Premesso che questa Stazione Appaltante in merito al quesito in oggetto ha già espresso apposito chiarimento, quindi si prega per i futuri questiti di leggere i chiarimenti già pubblicati, per ogni utilità si riporta di seguito quanto gia chiarito:

    ”A seguito del chiarimento porposto si specifica che   le attività di "raccolta e trasporto rifiuti urbani" e "trasporto di rifiuti non pericolosi" rientrano nelle attività per cui è richiesta la qualificazione obbligatoria all'Albo Gestori Ambientali e pertanto,  sia l'operatore economico principale che l'eventuale subappaltatore devono possedere la suddetta qualificazione, ai sensi dell’art. 105 del Codice è consentito il subappalto nei limiti di legge, secondo le modalità riportate all’art. 8 per cui Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti del servizio che intende subappaltare o concedere in cottimo nei limiti previsti dal Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice.Non si configurano come attività affidate in subappalto quelle di cui all’art. 105, comma 3 del Codice”.
    20/07/2021 12:31
  9. 21/07/2021 11:01 - In riferimento ai requisiti di idoneità, si chiede se è possibile ricorrere al subapplato qualificante, come previsto dalla legge; per le prestazioni relative all’Albo gestori Ambientali per la categoria 1 classe B) - e) e la categoria 4 classe F). 

    Premesso che questa Stazione Appaltante in merito al quesito in oggetto ha già espresso apposito chiarimento, quindi si prega per i futuri questiti di leggere i chiarimenti già pubblicati, per ogni utilità si riporta di seguito quanto gia chiarito:

    ”A seguito del chiarimento porposto si specifica che   le attività di "raccolta e trasporto rifiuti urbani" e "trasporto di rifiuti non pericolosi" rientrano nelle attività per cui è richiesta la qualificazione obbligatoria all'Albo Gestori Ambientali e pertanto,  sia l'operatore economico principale che l'eventuale subappaltatore devono possedere la suddetta qualificazione, ai sensi dell’art. 105 del Codice è consentito il subappalto nei limiti di legge, secondo le modalità riportate all’art. 8 per cui Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti del servizio che intende subappaltare o concedere in cottimo nei limiti previsti dal Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice.Non si configurano come attività affidate in subappalto quelle di cui all’art. 105, comma 3 del Codice”.
    21/07/2021 11:22
  10. 16/07/2021 14:55 - in relazione agli automezzi si prega di specificare se i suddetti devono essere già in possesso (o) è valida la dichiarazione di impegno all’utilizzo come previsto nel Vs. file “02_AQ ordinaria verde triennale capitolato descrittivo e prestazionale” rif. CAPO IV – VALUTAZIONE OFFERTE

    In merito alla richiesta di chiarimento proposta da un operatore economico, si specifica che , come indicato nell'art. 19.1 del disciplinare di gara in merito al criterio tabellare di valutazione dell'offerta tecnica di cui al punto 3 , il concorrente ai fini dell’attribuzione del suddetto punteggio dovrà produrre all’interno dell’offerta tecnica una dichiarazione con la quale si impegna ad utilizzare, durante l’esecuzione dei contratti applicativi gli autocarri con ragno con la tipologia di emissioni come individuate a pag 43.
    I punteggi verranno attribuiti secondo la tabella di seguito  riportata.
    CRITERIO TABELLARE - Max 16 - Pag. 36 a 43
    Saranno oggetto di attribuzione di punteggio esclusivamente gli autocarri con ragno minimi impiegati per l’esecuzione del servizio (pari a n. 2):
    n. 2 autocarri con ragno: veicoli ibridi: punti 16;
    n. 2 autocarri con ragno: veicoli non alimentati (o non alimentati esclusivamente) a benzina o a gasolio: punti 8;
    almeno n. 1 autocarro con ragno: veicolo ibrido: punti 8;
    almeno n. 1 autocarro con ragno: veicoli non alimentati (o non alimentati esclusivamente) a benzina o a gasolio: punti 4.
    n. 2 autocarri con ragno: di cui n. 1 veicolo ibrido e n. 1 non alimentati (o non alimentati esclusivamente) a benzina o a gasolio: punti 12.
    N.B.:
    La proposta degli autocarri con ragno a bassa emissione è a totale carico del concorrente che nulla potrà pretendere in termini di costi dall’Amministrazione.
    L’Amministrazione, prima dell’aggiudicazione, si riserva in ogni caso di valutare la congruità e la sostenibilità economica di quanto proposto dal concorrente.
    La proposta migliorativa complessivamente indicata dal concorrente per il suddetto elemento, in caso di aggiudicazione, dovrà essere concretamente ed effettivamente eseguita dall’aggiudicatario, pena la decadenza dall’aggiudicazione medesima.
    A tal fine, con la determinazione dirigenziale di aggiudicazione, verrà approvato il nuovo schema di accordo quadro e il nuovo Capitolato Speciale descrittivo e prestazionale comprensivo degli autocarri con ragno a bassa emissione offerti che rappresenterà il contenuto prestazionale cui il concorrente già si obbliga in sede di offerta tecnica.
    Nel corso dell’esecuzione dei contratti applicativi l’Amministrazione, nell’ambito della verifica di conformità, si riserva di effettuare anche controlli a campione (anche senza preavviso) sulla effettiva esecuzione e sulla regolarità dei contenuti prestazionali offerti.
    21/07/2021 11:30
  11. 16/07/2021 11:47 - Buongiorno,
    relativamente alla richiesta attestazione del possesso dell'iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per diverse categorie si richiede quanto segue.

    Per quanto riguarda le ulteriori categorie richieste, ovvero:
    • categoria 1, ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti urbani – classe B;
    • categoria 4 ai sensi dell’art. 212, comma 8 del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., per le attività riconducibili alla raccolta ed al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi – classe F."
    si chiede conferma che, relativamente agli stessi, si possa dichiarare l’intenzione di subappaltare ad impresa in possesso di idonee iscrizioni.

     


    Premesso che questa Stazione Appaltante in merito al quesito in oggetto ha già espresso apposito chiarimento, quindi si prega per i futuri questiti di leggere i chiarimenti già pubblicati, per ogni utilità si riporta di seguito quanto gia chiarito:
    le attività di "raccolta e trasporto rifiuti urbani" e "trasporto di rifiuti non pericolosi" rientrano nelle attività per cui è richiesta la qualificazione obbligatoria all'Albo Gestori Ambientali e pertanto,  sia l'operatore economico principale che l'eventuale subappaltatore devono possedere la suddetta qualificazione, ai sensi dell’art. 105 del Codice è consentito il subappalto nei limiti di legge, secondo le modalità riportate all’art. 8 per cui Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti del servizio che intende subappaltare o concedere in cottimo nei limiti previsti dal Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice.Non si configurano come attività affidate in subappalto quelle di cui all’art. 105, comma 3 del Codice. 
    21/07/2021 11:32
  12. 16/07/2021 10:47 -  In merito al possesso dei requisiti di idoneità in particolar modo Iscrizione Albo Gestori Ambientali, si chiede se  le due categorie 1 classe B e categoria 4 classe F, possono essere subappaltate per intero?.

     


    Premesso che questa Stazione Appaltante in merito al quesito in oggetto ha già espresso apposito chiarimento, quindi si prega per i futuri questiti di leggere i chiarimenti già pubblicati, per ogni utilità si riporta di seguito quanto gia chiarito:
    le attività di "raccolta e trasporto rifiuti urbani" e "trasporto di rifiuti non pericolosi" rientrano nelle attività per cui è richiesta la qualificazione obbligatoria all'Albo Gestori Ambientali e pertanto,  sia l'operatore economico principale che l'eventuale subappaltatore devono possedere la suddetta qualificazione, ai sensi dell’art. 105 del Codice è consentito il subappalto nei limiti di legge, secondo le modalità riportate all’art. 8 per cui Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti del servizio che intende subappaltare o concedere in cottimo nei limiti previsti dal Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice.Non si configurano come attività affidate in subappalto quelle di cui all’art. 105, comma 3 del Codice. 
    21/07/2021 11:34

Registrati o Accedi Per partecipare

Logo Governance e capacita istituzionale 2014-2020 TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: ---